Dovere coniugale

500Report
Dovere coniugale

Ricordo ancora la prima volta che ho visto Sandra per la prima volta. Ero un giovane trasandato di vent'anni. Era una ragazza molto sexy di 22 anni. È venuta da me mentre stavo cercando di avviare la mia motocicletta Norton 750 Commando un po' capricciosa. Ha detto qualcosa a proposito del fatto che le piacciono le biciclette. Questo era tutto quello che avevo bisogno di sentire. Una bruna dall'aspetto attraente con grandi occhi marroni in un paio di jeans attillati che si avvicina a me e mi dice che le piacciono le biciclette. La mia vita ha preso una svolta positiva in un batter d'occhio. Era come se avessi vinto la lotteria della vita. Abbiamo iniziato a frequentarci. Concerti, bar e viaggi sulla costa del Jersey divennero la norma. Lo amavo. Lei lo ama. Tutto sembrava perfetto quell'estate del 1981.

Sandra ha avuto un vero effetto su un giovane. Prima di incontrare Sandra non avevo mai trovato il tempo per una vera relazione tipo fidanzata. Oh, c'erano ragazze. Ma prima di Sandra la mia idea di una relazione a lungo termine durava più di tre ore. La mia moto e i miei compagni di bevute sembravano essere il centro della mia vita. Ma dopo aver incontrato Sandra le cose sono cambiate. In realtà ho indossato una maglietta pulita quando siamo usciti. Ho iniziato a preoccuparmi davvero del mio aspetto. Un paio di jeans senza buchi non era più considerato un "vestimento elegante". La gente ha notato il cambiamento. C'era un ragazzo in meno al bar che beveva birra ogni sera. Mancavo ai miei amici, ma non mi importava. Dovrebbero semplicemente andare avanti senza di me. Preferirei stare con Sandra.

Sandra e io sembravamo andare davvero d'accordo in più di un modo. Raramente c'era una pausa nella conversazione. Ci piaceva la stessa musica, ci piaceva lo stesso cibo e ci piacevamo a vicenda. Fate in modo che ci amiamo. Un'area in cui ciò è emerso era la camera da letto. Non riuscivamo a staccarci le mani di dosso. Con il passare dei mesi e il clima diventava più freddo, il nostro amore sembrava solo surriscaldarsi. Ben presto mettemmo insieme il nostro primo appartamento e la nostra prima attività ufficiale insieme come coppia fu quella di battezzare ogni stanza del posto. Se sai cosa voglio dire.

Nel frattempo ho trovato un vero lavoro come tirocinante manager presso un'azienda locale. Le mie prospettive sembravano buone. Presto indossai giacca e cravatta per andare al lavoro. I nostri eventi sociali erano incentrati su luoghi diversi dal bar locale. È diventato ovvio che eravamo destinati a stare insieme, quindi non è stata una sorpresa quando Sandra ha risposto "sì" alla domanda "mi vuoi sposare?"

Il giorno del nostro matrimonio è stato un'occasione a dir poco gioiosa. Sono passati quasi tre anni esatti da quando io e Sandra ci siamo incontrati. Avevo 23 anni e Sandra 25. I nostri genitori erano tutti lì e sembravano davvero orgogliosi di noi. Tutti ci hanno augurato il meglio per il nostro futuro. Il nostro futuro sembrava così luminoso che dovevo indossare degli occhiali da sole. Sandra era incantevole nel suo abito da sposa e nel lungo strascico. Sembrava la prima pagina di un matrimonio da favola.

La nostra luna di miele alle Hawaii sembra solo ieri. Ricordo ancora l'aspetto di Sandra in bikini sulla spiaggia con la sua perfetta abbronzatura dorata. La sua figura la faceva sembrare uscita da una rivista di Playboy. Quei seni sodi e quei capezzoli sodi tesi contro il top del bikini mi hanno praticamente fatto venire le lacrime agli occhi. Le sue cosce sode e il modo in cui il sole danzava sulle ciocche dei suoi lunghi capelli scuri mi fecero gonfiare l'inguine mentre sedevo sulla coperta da spiaggia ad ammirare la mia fortuna.

Sicuramente sono stato l'uomo più fortunato del mondo, di sempre. Nessun uomo è mai stato così bene, e lei era orgogliosa di essere quella che mi faceva sentire così. Quando facevamo l'amore durante la luna di miele, eravamo come due compagni di ballo di lunga data. Ogni nostra mossa si intrecciava con la grazia e il tempismo perfetti che solo gli amanti più vicini potevano raggiungere. Siamo venuti insieme e il nostro abbraccio in seguito sarebbe sicuramente durato tutta la vita.

Quando siamo tornati a casa, la realtà è presto diventata realtà. Per me ero tornato al lavoro e il lavoro mi faceva lavorare per lunghe ore. Sandra non ha avuto il ciclo e non è stata una sorpresa quando ha scoperto di essere incinta del nostro primo figlio, Austin. È stato un momento gioioso e il nostro amore sembrava solo diventare più forte.

A Sandra piaceva fare esercizio e non passò molto tempo dalla nascita di Austin che riuscì a ritrovare la sua figura perfetta. Meno di un anno dopo era di nuovo incinta, questa volta di nostra figlia Brielle. Si è deciso che fosse meglio che Sandra lasciasse il lavoro e diventasse mamma a tempo pieno. Sandra è sempre stata una donna molto attiva, quindi questo è stato un piccolo cambiamento. Ben presto si adattò. Sandra diede presto alla luce nostra figlia.

Questa volta non ha perso peso così facilmente. Nessuno di noi sembrava preoccuparsene. Sandra non è uscita molto da quando ha smesso di lavorare e io ero troppo occupato con il lavoro per notarlo o preoccuparmene davvero. Lavoravo per molte ore e Sandra era impegnata con due bambini piccoli. Ben presto fu deciso che avevamo bisogno di una vera casa per la nostra famiglia in crescita e Sandra trovò un bel posto con un cortile recintato con l'aiuto di una sua amica nel settore immobiliare. Abbiamo trasferito la nostra nuova famiglia senza clamore. Nessuno di noi sembrava nemmeno pensare di battezzare il posto questa volta. Il giorno dopo tornai al lavoro e lei tornò al latte artificiale e a Sesame Street.

Quando i bambini diventarono un po' più grandi e iniziarono la scuola, fu deciso che Sandra avrebbe assunto un posto di impiegata part-time presso l'ospedale locale per tenerla occupata durante il giorno. Ormai ero un middle management e viaggiavo spesso. Quando sono tornato a casa è stato bello vedere Sandra, ma ero sempre così esausto per i viaggi e la scalata aziendale e lei era così esausta per il lavoro e per la cura di due bambini che quando ci siamo baciati di notte ci siamo subito addormentati in un sonno profondo. Non saprei dirti l'ultima volta che abbiamo fatto l'amore. Nessuno di noi sembrava preoccuparsene.

Quando i ragazzi andavano al liceo ero un manager di successo nel mio lavoro. Poco più che quarantenne, avevo un ufficio all'angolo e la mia segretaria. Barbara era una dolce ragazza che avevo scelto dal gruppo delle segretarie. Aveva lunghi capelli scuri e una figura perfetta che mi ricordava tanto Sandra nei primi giorni della nostra relazione.

Non ho potuto fare a meno di notarla mentre si chinava sulla fotocopiatrice e sul cassetto dello schedario aperto. La sua camicetta si sollevò rivelando la parte bassa della schiena e il suo sedere era perfetto, proprio come lo era quello di Sandra quasi vent'anni prima. Il suo seno rotondo e perfetto e i capezzoli vivaci mettevano a dura prova la sua camicetta attillata, proprio come Sandra anni prima. Spesso cominciavo a scivolare in sogni erotici su Barbara, ma mi trattenevo. Mi sono ricordato che ero un uomo sposato. Sono sempre stato fedele a Sandra. Mia moglie e la mia famiglia venivano sempre al primo posto. Ho lavorato molte ore per dare il meglio alla mia famiglia e nulla mi avrebbe mai impedito. Ma, dovevo ammetterlo, Barbara stava sicuramente bene.

Qualche anno dopo qualcosa sembrò cambiare in Sandra. Quando raggiunse la fine degli anni '40, iniziò ad affrontare i suoi cambiamenti. Ha iniziato ad avere vampate di calore e ad avere strane sensazioni. Misteriosamente, almeno per me, sembrava riacquistare il suo interesse per il sesso. In un modo abbastanza grande. Il suo medico le ha detto che questo è normale per alcune donne. Non ero pronto per questo.

I ragazzi ormai avevano appena iniziato l'università. Lavoravo ancora un bel po’, ma non così tardi come una volta. Non avevamo più bisogno di una baby-sitter quando volevamo uscire. Sandra voleva godersi questo tempo ritrovato e io ho accettato. Abbiamo iniziato a uscire più di quanto avessimo fatto da quando eravamo single. Andavamo a cena fuori almeno due volte a settimana e al cinema ogni fine settimana. Non ho avuto problemi con questo. Ciò per cui non ero pronto era il rinnovato desiderio sessuale di Sandra.

Una sera tornammo a casa dal cinema e ci sedemmo davanti alla TV. Sandra ha iniziato a giocare con i miei capelli e a darmi baci. È stato davvero bello. Ci siamo tenuti per mano e ci siamo baciati come non facevamo da anni. Mi prese la mano e mi condusse scherzosamente in camera da letto. Cominciammo a spogliarci a vicenda con uno zelo che non si incontrava dai tempi in cui ci frequentavamo. Poi la realtà è subentrata. Era da un po' che non guardavo mia moglie nuda. Voglio dire, sembrava davvero. Era cambiata nel corso degli anni e non in meglio. Quei seni un tempo vivaci ora si afflosciano. Quelle cosce strette adesso erano rugose. Non ero più eccitato dalla vista di mia moglie nuda ed ero inorridito dal pensiero.

Ho iniziato a pensare. Cosa c'era di sbagliato in me? Dovevo essere io, giusto? Era ancora la stessa donna che avevo sposato quasi 25 anni fa. Quindi aveva guadagnato molto peso e il suo corpo soffriva gli effetti dell'età e della gravità. Aveva dato alla luce i miei due figli. Cosa avrei potuto chiedere di più a un essere umano? Neanche io ero più il giovane stallone di una volta. Mi vergognavo così tanto. Mi sono voltato.

"Cosa c'è che non va?" chiese Sandra con voce preoccupata.

"Ah, niente, tesoro." Stavo mentendo apertamente a mia moglie: "Ho lavorato troppo duramente".

Quella sera andammo a letto presto e Sandra mi coccolò. Lunedì mattina sono tornato al lavoro e mi sono immerso nel mio lavoro più del solito. La settimana sembrava passare velocemente. Barbara era la sua giovane e vivace sé. Ho cercato di non notarlo. Avevo altre cose in mente.

"Posso offrirle qualcosa, signor Walters?"

"No Barbara, sto bene."

Mentendo a mia moglie e ora alla mia segretaria.

Arrivò il fine settimana e Sandra e io cenammo meravigliosamente in un nuovo ristorante francese nella città vicina. Il pasto è stato meraviglioso e l'atmosfera fantastica. Abbiamo condiviso una meravigliosa bottiglia di vino consigliata dal sommelier. Successivamente ci siamo fermati per un caffè in un piccolo bar che frequentavamo da giovani. È stata una serata meravigliosa. Tornammo a casa di ottimo umore, indossammo abiti più comodi e ci sedemmo davanti alla TV nel soggiorno.

Ancora una volta, sembrava che la storia si ripetesse quando Sandra iniziò a passarmi le dita tra i capelli. Mi accarezzò gli avambracci e mi massaggiò il corpo. Mi condusse per mano in camera da letto. Non ho potuto resistere a mia moglie. Questa è la donna che avevo sposato e alla quale avevo pronunciato i voti quasi 25 anni fa.

Salimmo sul letto e ci spogliammo a vicenda. Lentamente, a turno, ci toglievamo i vestiti a vicenda. Per quanto sensuale fosse il suo tocco, semplicemente non mi eccitavo. La mia mente ha iniziato a divagare dalla donna che amavo così tanto. Ho iniziato a pensare alla mia segretaria Barbara. Mentre toglievo la camicetta e il reggiseno di Sandra, ho immaginato che fosse Barbara. Immaginavo che quei seni cadenti di cinquant'anni fossero i seni sodi della mia segretaria di 25 anni.

Mio Dio, cosa sto facendo?

Mentre toglievo i pantaloni della tuta di Sandra ho immaginato che quelle cosce flaccide fossero le perfette cosce strette della mia segretaria. Dio, ti prego, perdonami. Immaginavo che il sedere grosso di mia moglie fosse il sedere perfetto di Barbara. Mi sentivo così in colpa che avrei voluto che Dio mi colpisse adesso, ma è successo qualcosa. Ero estremamente eccitato.

Ho baciato appassionatamente mia moglie immaginando che fosse Barbara. Accarezzavo continuamente i seni di mia moglie immaginando che appartenessero alla mia segretaria. Mi sono abbassato su mia moglie immaginando che la mia testa fosse circondata dalle cosce perfette di Barbara. Mia moglie si contorceva in estasi mentre lavoravo con la lingua in quello che immaginavo fosse uno stretto cumulo di femminilità di 25 anni. Il mio cazzo duro solleticava come immaginavo fosse la figa di Barbara e mentre lo spingevo dentro, immaginavo la mia segretaria distesa sul mio letto, con i suoi capezzoli vivaci che si protendevano verso il cielo.

Mentre continuavo a spingere, immaginavo quei seni rotondi e perfetti che mi tremavano in faccia. Avevo voglia di urlare 'Sborra su Barbara!' ma mi era rimasto abbastanza buon senso. Mi sono scopato mia moglie come un adolescente che lo fa per la prima volta con una ragazza, e in un certo senso è stata la prima volta per me. La prima volta che ho fatto l'amore con Barbara nella mia mente.

Quando tutto finì, io e Sandra ci abbracciammo a lungo sul letto. Nessuno di noi due parlò per un po'.

"Sei stato fantastico, tesoro," tubò, "Proprio come ai vecchi tempi. Wow."

Wow, ho pensato.

Mi alzai e andai in cucina. Mi sono versato un bicchiere di Wild Turkey e sono rimasto lì in silenzio con le luci spente. Sandra entrò in cucina circa dieci minuti dopo.

"Cosa sta succedendo al mio stallone di marito?" disse scherzando.

"Oh niente," ho risposto, "sto solo pensando a quanto è stato bello fare l'amore con mia moglie."

Mi ha semplicemente guardato con amore e ha sorriso. L'ho semplicemente guardata e ho alzato il bicchiere.

"Saluti", dissi.

Lei semplicemente sorrise e ridacchiò.

Maggio 2009.

Storie simili

Organismo X - Cap. 08

Nota dell'autore: dopo diversi mesi di sviluppo infernale, vi presento l'ottavo capitolo di Organism X - Ora con il 100% di scoregge in meno! 1 In lontananza, Erin poteva sentire la ragazza appena trasformata gemere e grugnire mentre la bionda, Lindsay, giocava con lei. Il suono la ripugnava e allo stesso tempo la eccitava. Sarà una bellezza quando cambierà completamente, ha detto Megan. Erin si voltò verso l'arrogante bruna. Sei un mostro. Siete tutti dei mostri, ha detto. Megan sbuffò. Come se non lo fossi? Erin bruciava di vergogna e fissava il pavimento. Un'immagine della ragazza terrorizzata che Erin si era...

457 I più visti

Likes 0

Quanto di meglio si possa III

Obiettivo 5: preparami un gustoso succo di sperma con un bicchiere pieno. Questo è stato abbastanza facile. Ma tutto ha una parte difficile. Ecco un bicchiere pieno. Rani ha avuto un fottuto lavoro a scuola. Quindi se n'è andata la mattina indossando un sari rosso assassino. Avrei solo voluto andare a scuola. Prima di andarsene, mi ha dato un bicchiere usato per servire lo champagne, si è avvicinata a me e mi ha palpato dolcemente il cazzo. Rani :( sussurrandomi all'orecchio con voce sexy) fallo lavorare. Io: posso usare la tua stanza dei quadri???Sai. Usa la tua TV. ?? Rani: va...

784 I più visti

Likes 0

Gli esibizionisti, parte 2

Gli esibizionisti Episodio 2 Squadra di nuoto Disclaimer: quanto segue è un'opera di fantasia. Pertanto, ho scelto di ambientarlo in un mondo in cui il controllo delle nascite è sicuro, efficace e disponibile al 100% e tutte le malattie sessualmente trasmissibili sono state sradicate. Nel mondo reale, alcune delle scelte che questi personaggi fanno sarebbero estremamente rischiose. Non comportarti come loro. Riepilogo: nell'episodio 1, la protagonista e la sua amica Steph hanno compiuto 16 anni, si sono fatte fare il piercing ai capezzoli, hanno sperimentato il risveglio sessuale, hanno comprato giocattoli sessuali, hanno visto un vecchio sporco masturbarsi e si sono...

607 I più visti

Likes 0

Il bussare alla porta_(1)

Il bussare alla porta mi ha sorpreso. La notte di gennaio in Iowa era fredda, fredda, fredda. Mi ero già tolto i vestiti per la notte e mi sono seduto sulla mia poltrona a scrivere sul mio portatile; era una breve storia della mia infanzia. Dal mio divorzio tre anni prima, ho passato molto del mio tempo da solo a scrivere; principalmente sull'argomento di cui so più di ogni altra cosa... io. Ho scritto centinaia di storie sulla mia vecchia città natale e sulla mia famiglia. I miei nove fratelli hanno fornito tonnellate di ricordi che voglio, un giorno, condividere con...

1.5K I più visti

Likes 0

L'estate finisce

Erano passati tre mesi da quel giorno che le aveva cambiato la vita quando suo figlio l'aveva scopata. Lei aveva 34 anni, lui ne avrebbe presto 18. Adesso scopavano regolarmente e insieme avevano capito come separare le loro sessioni sessuali dalla vita di tutti i giorni. Il seminterrato della loro casa che ospitava l'attrezzatura per il bucato era stato diviso per fornire una piccola area ricreativa con un letto al centro e una zona spogliatoio protetta dove sua madre teneva la sua collezione di lingerie sexy acquistata di recente da un sito di sesso su Internet. Tutto ciò che riguardava la...

757 I più visti

Likes 0

La proposta: obblighi rispettati

La proposizione: Gli obblighi vengono rispettati Jenny e io abbiamo dormito fino a domenica mattina. Erano passate le 10:00 quando finalmente siamo scesi dal letto. “Dopo la nostra doccia, cosa vorresti per colazione?” chiese Jenny mentre iniziava a rotolare giù dal letto. Ha poi avuto uno sguardo addolorato sul suo viso. OH! Uumm, Jim, onorerò il nostro patto. Puoi avermi quando vuoi, ma se per te va bene, possiamo fare qualcos'altro la prossima volta? Sono così dolorante, non sono sicuro di poter nemmeno camminare. Il suo dolore era abbastanza comprensibile. Ho dovuto spingere molto forte per sfondare il suo imene e...

764 I più visti

Likes 0

Il patto del diavolo Slave Chronicles Capitolo 4: Gioia, prima cera

Cronache degli schiavi del patto del diavolo da miopenname3000 Diritto d'autore 2015 Gioia: prima cera Nota: Mary ha dato Joy alla madre di Mark, Sandy, e alla fidanzata di Sandy, Betty, perché fosse la loro schiava sessuale. 19 giugno 2013 – Joy Nguyen – South Hill, WA Va tutto bene, sussurrò una voce confortante. Ho lottato per aprire gli occhi; dormire ancora pesante sulle mie palpebre. Potevo sentire il letto tremare dolcemente mentre qualcuno si spostava. Una donna singhiozzò sommessamente. La confusione mi invase; Non ero nel mio letto. Dove ero io? Riuscii ad aprire gli occhi, sentendomi grintoso con poco...

715 I più visti

Likes 0

Come mia sorella mi ha fatto venire - senza saperlo

Quella che segue non è una storia di cui sono necessariamente orgoglioso. Non è nemmeno una storia molto lunga, perché l'evento vero e proprio è durato davvero poco. È imbarazzante, è poco lusinghiero e, forse, è anche un po' sbagliato. Si tratta, comunque, di una storia vera, accaduta qualche tempo fa, e poiché penso che ad alcuni potrebbe piacere davvero, sono disposto a descriverla nei minimi dettagli. E quindi, senza ulteriori indugi, vi presento la storia di come mi sono imbattuto accidentalmente in mia sorella - e sono riuscito a farla franca. O in realtà, c'è ancora qualche rumore. Ho promesso...

669 I più visti

Likes 0

Una nuova vita per Ruth

Ruth Anderson sedeva nel suo nuovo ufficio, era stata promossa sei mesi prima ed era ancora eccitante trovarsi al decimo piano. Ruth era una signora tranquilla da poco passata il suo quarantaquattresimo compleanno, era stata allevata in una rigida famiglia cattolica, figlia unica con un padre dominante che per la sua ira aveva obbedito alla lettera. Aveva trascorso gli ultimi ventiquattro anni in un freddo matrimonio quasi senza sesso, la sorpresa più grande era stata che lei e il marito Donald avevano avuto una figlia meravigliosamente bella, Lena, che a ventidue anni stava per completare un master in economia aziendale alla...

580 I più visti

Likes 0

Spirito libero (5)..Pagare per restare (1998)

Ormai ero fuori casa e andavo appena a scuola. Stavo semplicemente sopravvivendo e vivendo in un edificio abbandonato. Ho parlato con Stacy la prima sera mentre Melissa era fuori a lavorare e ho imparato alcune cose. Ho provato a continuare gli studi; ma l'ho trovato così difficile. Trovavo davvero difficile concentrarmi a scuola, quindi ho abbandonato le materie che mi davano mal di testa. Inglese, Scienze ed Economia domestica furono quelle che abbandonai; ma ho continuato con il resto. Stacy mi ha detto: “Vivo qui da quando avevo 14 anni e ora ne ho 19. Faccio la prostituta dall'età di 15...

476 I più visti

Likes 0

Ricerche popolari

Share
Report

Report this video here.