La sorpresa di Tia

833Report
La sorpresa di Tia

Prima di uscire di casa, si controllò ancora una volta allo specchio. Tia aveva occhi verde-azzurri e capelli castano chiaro
morbidi riflessi di caramello. Aveva delle curve impeccabili. Era una 38C e orgogliosa. Non solo i ragazzi la volevano, ma anche le ragazze.
Lei sorrise. Indossava i suoi pantaloncini corti grigi, tacchi neri, canotta bianca e alcuni braccialetti attorno al suo piccolo polso.
Afferrando le chiavi della sua Dodge Caliber, Tia uscì di casa, con i piani in mente. Prima sarebbe andata all'Outlet Mall, visitando il
negozi American Eagle e Aeropostale, due dei suoi tanti negozi preferiti.

Quando finì di fare la spesa, andò da Starbucks, sedendosi a uno dei tavoli all'aperto. Ne bevve un sorso
frullato, guardandosi intorno. Poi catturò gli occhi di un ragazzo, la familiarità che la attraversava. Ha riconosciuto quel viso carino,
quegli occhi color cioccolato, i morbidi capelli biondi...Michael. Il suo ex fidanzato, Michael. Per chi, in effetti, provava ancora dei sentimenti.
Cominciò ad avvicinarsi, un po' stordito perché non si vedevano da molto tempo dall'ultima volta che si erano lasciati, il che era circa...
ah, 6 mesi fa.

"Tia?" sussurrò, cadendo sulla sedia di fronte a lei.

Tia annuì lentamente e non poté fare a meno di sorridere. "Sì." I suoi occhi corsero sul suo corpo, fermandosi sul suo petto, poi su di lei
gambe. Ridacchiò, scuotendo la testa.

"Sei davvero cambiata..." disse, la sua voce si affievolì, poi notò l'espressione confusa sul suo viso. "In un buon modo,
certo.” aggiunse amabilmente, sorridendo.

Tia rise, la sua allegra risata si diffuse nell'aria. "Anche tu non hai un brutto aspetto, Michael." lei sorrise.

Cominciarono a parlare per mezz'ora, poi si accorse dell'ora. "Oh, dio! M-mi dispiace, devo andare." si accigliò,
delusione nei suoi occhi. Si è dimenticato, si è promesso di essere a casa per le 2:30 per motivi sconosciuti, ed erano le 2:35.

Tia si alzò, spingendo dentro la sedia. "Aw."

Michael sorrise scusandosi. "Forse possiamo incontrarla di nuovo qualche volta?"
Tia annuì e sorrise, poi si alzò, gettandosi la borsetta sulle spalle, bevendo l'ultimo sorso di frullato e
buttandolo via. Cominciò a camminare verso la sua macchina, triste. Le piaceva parlare con Michael.
All'improvviso, la portiera del passeggero si spalancò e Michael rimase sul sedile per non più di un secondo, la portiera già chiusa.

"Scusa, volevo scusarmi-" fu interrotto. Tia si chinò e lo abbracciò.

"Ehm." Michael balbettò, mentre lei premeva il petto contro il suo. Lui sospirò, poi la guardò. Anche lei alzò lo sguardo su di lui, e
sorrise, scuotendo la testa. "Volevo scusarmi per averti abbandonato in quel modo." si accigliò.

Tia sorrise: "Va tutto bene".

Michael abbassò la testa e premette le labbra sulle sue, attirandola più vicino. L'auto era parcheggiata sotto un albero a pochi metri
lontano da Starbucks, nascosto alla vista. La sua elegante Dodge Caliber nera non poteva non essere vista affatto, da nessuno.

Tia gemette, facendo scorrere le mani lungo il suo petto. Lei si staccò e gli baciò il collo, facendo schioccare la lingua.

Michael sospirò, mentre lei gli saliva sopra, le ginocchia ai lati delle sue cosce. Allungò la mano e chiuse la macchina,
chiudendo i finestrini oscurati di nero. Anche se qualcuno avesse visto l'auto, non avrebbe potuto vedere l'interno, neanche un po'.

Tirò la mano verso il nodulo duro nei pantaloni di Michael, e iniziò a massaggiarlo.

Michael gemette e iniziò a spingere i fianchi a tempo con la sua mano. "Oh dio Tia, sì." gemette, gettando indietro la testa.

Tia sorrise e usò la mano libera per togliersi la maglietta, esponendo il suo reggiseno nero e il suo seno prosperoso. Gli occhi di Michele
si allargò e allungò le braccia intorno a lei, slacciandole il reggiseno, le sue tette che gli schizzavano in faccia. Si morse il labbro e prese
uno in bocca, succhiandolo dolcemente. Tia gemette, la sua mano si muoveva più velocemente. Michael gemette e si aprì la cerniera dei pantaloni,
sollevando i fianchi per toglierseli, poi si tolse i boxer, gettandoli sul sedile posteriore dell'auto. Tia si spogliò
lei stessa completamente nuda, e Michael si tolse la maglietta. Sono scivolati sul sedile posteriore e si è ritirato, così era adesso
un pieghevole.

Michael sorrise e si sdraiò sulla schiena, Tia sopra. Ha preso il suo cazzo da 8 pollici tra le mani, avvolgendo le labbra attorno ad esso. Lei
cominciò a succhiarlo, massaggiandosi le palle. Michael gemette, spingendo i fianchi. In pochissimo tempo, era vicino a venire.

Tia succhiò più forte, ingoiandolo a fondo. Michael rabbrividì, il suo cazzo si fece duro, e poi le esplose in bocca. Tia
inghiottì tutto poi Michael si mise a sedere e Tia si mise sulle mani e sulle ginocchia. Ha messo le mani sul sedile posteriore centrale,
le ginocchia appoggiate tra i due sedili anteriori. Michael si è messo dietro di lei e ha inserito lentamente il suo cazzo dentro di lei
figa da dietro, e cominciò a spingere in profondità e con forza. Tia iniziò a urlare, spingendo i fianchi a tempo con i suoi.

Continuò a martellarla, strofinandole le tette da dietro. "Oh, Mike!" urlò il suo soprannome di piacere. Questo ha trasformato Mike
ancora di più. Grugnì e la colpì più forte, tutto il suo corpo tremava. Urlò forte, gettando indietro la testa.

"Sei già vicino all'orgasmo?" chiese, rallentando ora. Tia sospirò e scosse la testa. "No, lo sai che mi ci vuole un'eternità.
Ha spremuto il suo cazzo nella sua figa. "Per favore, non fermarti." gemette.

Michael tirò indietro i fianchi, quindi adesso c'era solo un centimetro in lei. Tia trattenne il respiro. Michael sorrise e improvvisamente
spinse in profondità dentro di lei, con una velocità impeccabile. "Ohh, dio. Oh mio dio. Michael! Sto per venire!" lei ha urlato. "Non fermarti!
Più forte... più veloce..." si morse il labbro, tutto il suo corpo tremava, sull'orlo del suo grandissimo orgasmo.

Michael gemette, il suo cazzo diventava duro, ma non si fermò. Tia urlò ancora una volta e i suoi succhi fluirono sul suo cazzo. Lei
sospirò, ma non venne ancora. Tirò fuori il suo cazzo e si accovacciò, pompandogli il cazzo con la mano. Gemette, mentre
fece schioccare la lingua contro la sua testa. Rabbrividì ed esplose nella sua bocca. Le sue ginocchia cedettero e scosse la testa.
"C'è più." gemette. Gli strinse le palle e ne uscì dell'altro. Lei si inginocchiò sul sedile posteriore e lui si alzò,
chinandosi sopra la sua testa, il suo cazzo in bocca. Gli avvicinò i fianchi e lui iniziò a scoparle la bocca, spingendo
veloce e duro.

Tia ha tenuto la lingua tesa, quindi il suo cazzo si è strofinato contro di essa. "Oh merda." le batté la bocca più veloce che mai,
sull'orlo del cumming. Lui gemette forte, mentre lei gli infilava un dito nel culo. Ha iniziato a fotterlo velocemente
mentre le scopava la bocca. Quasi urlò, mentre lei usava l'altra mano libera per strofinargli e stringergli le palle.

"Oh, mio ​​dio Tia." gemette di nuovo, il suo sperma le esplose in bocca. Lei gemette e si tirò indietro, sorridendo maliziosamente.
"Il mio turno." lo spinse sulla schiena sul sedile posteriore e gli salì sopra, sedendosi sul suo cazzo. Lei gemette e la fece ruotare
fianchi mentre lo scopava piacevolmente, le sue tette tremavano mentre rimbalzava su e giù.

Michael le teneva le cosce, non volendo venire, per farle avere il piacere. Lei gemette, il suo clitoride sfregò contro il suo cazzo
mentre lo scopava, il suo cazzo da 8 pollici era sepolto dentro di lei. Rabbrividì. Michael si morse il labbro. "Aspetta, fermati. Sto per venire."
Tia rallentò fino a fermarsi, ansiosa di andare avanti. Michael fece un respiro profondo, poi annuì. "Va bene, vai."

Tia non ha impiegato molto tempo per raggiungere l'orgasmo. Lei crollò sopra di lui, la guancia contro il suo petto. "Oh, Michael. Mi porti?
indietro?" chiese dolcemente.

"Certo, bellissimo." Michael borbottò, e le inclinò il viso verso il suo, baciandola dolcemente.

Storie simili

Camion su strada capitolo 5

Jill e io siamo arrivati ​​a Boise ID. intorno alle 5 del mattino. Ho rifornito il camion e l'ho parcheggiato. Siamo entrati e abbiamo fatto una buona colazione. Ha detto voleva avermi per dessert ma nel camion. Ed è stato il giorno dell'anale. Mi ha detto che voleva KD nel culo e io che le martellavo la figa. Ho riso e ho detto hai intenzione di infilarti KD nel culo? (KD è Kong Dong) Questa cosa è lunga 18 pollici e spessa circa 3 pollici, un po' più grande di una lattina di birra, Ci puoi scommettere dice. Le ho detto:...

497 I più visti

Likes 0

'IL DIVERTIMENTO CHE ABBIAMO AVUTO NEL GIORNO' (PARTE SECONDA)_(1)

“IL DIVERTIMENTO CHE CI AVEVAMO NEL GIORNO“ (SECONDA PARTE) Nella prima parte ti ho presentato due ragazzini, soli, che si sono ritrovati. E se sia accettabile o meno, secondo le norme della nostra società, il modo in cui il sesso è apparso come amore e accettazione a un ragazzo che è stato vittima di bullismo e picchiato quasi quotidianamente (non menzionato nella prima parte) e appena uscito dal porta di casa mia sembrava un rischio per la mia sicurezza. La seconda parte ti porta più a fondo nello stato emotivo di quel ragazzo mentre cresceva nella sua nuova famiglia di amici...

466 I più visti

Likes 0

La scommessa incestuosa del fratello Capitolo 8: La passione arrapata della sorellina

La scommessa incestuosa del fratello (Una storia incestuosa dell'harem) Capitolo otto: La passione arrapata della sorellina Di mypenname3000 Diritto d'autore 2018 Maria Reenburg Tremavo di gioia quando la mamma si sedette al tavolo delle conferenze nell'ufficio di mio padre presso il Campidoglio. La sua segretaria, quella puttana di Vanessa, era seduta di fronte alla mamma, quella fica sembrava arrogante come se non avesse nulla da temere. Aveva le braccia incrociate sotto le tette, sollevando quelle tette finte e spingendole fuori davanti a sé, il suo top elastico le tratteneva a malapena. Un ghigno altezzoso le incurvò le labbra, il suo viso...

455 I più visti

Likes 0

Brandy infrange il codice di abbigliamento da lavoro

Ciao, sono Brandy. Ho 28 anni, sono bi sub, 1,70 cm, peso 55 kg, capelli biondi, occhi castani, seno 32C con capezzoli permanentemente eretti (lo sono stati per tutta la mia vita) e una figa depilata... sì, mi sono stufata di radermi e fare la ceretta dannazione, mi fa male. Sono stato un Sub per gran parte della mia vita, anche se non lo sapevo da un bel po'. Preferisco gli uomini, ma ora sono un sub obbediente molto ben addestrato e farò tutto ciò che mi viene detto da un Dom o Femdom. Se hai letto alcuni dei miei altri...

398 I più visti

Likes 0

SENZA RISERVE

Brenda Olsen rimase in fila con un po' di impazienza mentre aspettava di registrarsi e di prendere la chiave della sua stanza. Finalmente, mormorò sottovoce, è il mio turno! Come posso aiutarti? chiese allegramente la bionda dall'aspetto disinvolto dietro il bancone. Brenda stava per dare un'occhiata alla donna, ma ci ripensò e rispose: Olsen, Brenda Olsen, ho una prenotazione per tre notti. Uhhhhhh fammi vedere, disse la bionda mentre digitava il suo nome sul terminale del computer delle prenotazioni. Hmmmmmm, non lo trovo qui, lasciami controllare un altro posto......... Brenda picchiettò nervosamente il piede mentre l'impiegato cercava il suo nome. Alla...

349 I più visti

Likes 0

Cat girl Charity - Un invito personale a ballare

Benvenuti nella terza storia di Charity, una ragazza-gatto che sta cercando di trovare il suo posto nella vita, e anche un amore a lungo cercato. In questa storia vediamo la crescente relazione tra lei e il Cancelliere dell'Accademia, noto come Storm Dragon, e un potente mago a sé stante, oltre alle sfide quando un vecchio nemico si presenta per causare il caos nelle loro vite. Quindi vieni e unisciti a noi ora, poiché Charity è invitata a un ballo formale dell'Accademia, mentre ha altre idee di ballo in mente. Spero che ti piaccia questo. Si prega di lasciare alcuni commenti in...

1.5K I più visti

Likes 0

Il nuovo paziente di Sarah - Prima parte

Sarah era nervosa mentre usciva dalla sua macchina e si dirigeva verso le porte che l'avrebbero riportata al lavoro per la prima volta dalla festa di Capodanno dove aveva recentemente perso la verginità. L'intera notte era ancora confusa... un'eredità di punch alla frutta e una notte di scopate intense che non si aspettava né voleva, ma durante la quale ricordava distintamente di aver avuto un orgasmo più e più volte mentre implorava gli uomini che l'avevano portata a scopare lei e sborra dentro lei. L'intera faccenda sarebbe potuta sembrare un brutto sogno se non fosse stato per il fatto che...

1.5K I più visti

Likes 0

Il mio compito per i media.

Ho ricevuto una chiamata per entrare nell'ufficio del mio editore per un incontro con il signor Giles. Stavo lavorando al giornale locale da 6 mesi, quindi naturalmente ero nervoso. Mi chiedevo cosa avessi fatto di sbagliato, tale era la mia negatività. Rachael, per favore siediti ha detto mentre entravo. Mi sono seduto dentro tremante mentre aspettavo quella che pensavo sarebbe stata una brutta notizia. Rachael, ho visto il tuo pezzo sulle corse dei levrieri e sull'esca viva ha detto è stato fantastico. Penso che avrebbero sentito il mio sospiro di sollievo nel prossimo edificio. “Evidentemente ami gli animali” ha aggiunto. Sì...

1.5K I più visti

Likes 0

Jameson High

Jameson High Presentazione: Ciao, mi chiamo Adilene (chiamami semplicemente Adi), sono una bruna alta 5'6 pollici di corporatura atletica con un sedere sodo e grandi seni a coppa E da 54. Frequento la Jenna Jameson Sex Academy qui nell'anno 2035. Negli anni trascorsi da quando hai letto questo, il mondo è cambiato parecchio. A partire dal 2021 la Cina ha superato gli Stati Uniti come economia dominante, le crisi elettriche si sono concluse con l'uso diffuso di tecniche di fusione e fissione; le differenze razziali e sessuali sono state quasi del tutto risolte in tutto il mondo e le tradizioni secolari...

1.4K I più visti

Likes 0

La vita di Jen - Capitolo sei - Parte prima

La vita di Jen – Capitolo 6 – Parte prima Varie cose mi restano in mente e le mie vacanze annuali di solito erano piene di eventi. Un anno i miei genitori decisero di affittare una villa a Corfù per 2 settimane e mio nonno e mio zio furono invitati. Sull'aereo dovevo sedermi tra mio nonno e mio zio, ei miei genitori si sedevano dall'altra parte. Mio nonno mi ha messo il cappotto in grembo e ha spinto rapidamente la mia gonna da parte, tirandomi da parte le mutandine e spingendo un dito dritto dentro di me, ho sussultato forte mentre...

1.4K I più visti

Likes 0

Ricerche popolari

Share
Report

Report this video here.