Cat girl Charity - Un invito personale a ballare

72Report
Cat girl Charity - Un invito personale a ballare

Benvenuti nella terza storia di Charity, una ragazza-gatto che sta cercando di trovare il suo posto nella vita, e anche un amore a lungo cercato. In questa storia vediamo la crescente relazione tra lei e il Cancelliere dell'Accademia, noto come Storm Dragon, e un potente mago a sé stante, oltre alle sfide quando un vecchio nemico si presenta per causare il caos nelle loro vite.

Quindi vieni e unisciti a noi ora, poiché Charity è invitata a un ballo formale dell'Accademia, mentre ha altre idee di ballo in mente. Spero che ti piaccia questo.

Si prega di lasciare alcuni commenti in modo che io possa migliorare meglio la trama.
======================================


Dicono nei racconti antichi che gli occhi sono una finestra sull'anima; mentre uno specchio è presumibilmente il rivelatore di tutto ciò che è nascosto, mostrando a tutti coloro che si preoccupano di guardare e comprendere la realtà di ciò che È, non nascosto a noi da percezioni e desideri preconcetti.

Così è oggi che lo stesso specchio mostra un'immagine a molti nel negozietto di vestiti; l'immagine di chi spera di trovare un abito speciale che penda proprio sulla sua cornice per il Ballo delle Accademie. Muovendosi sul piedino chinandosi davanti ad esso, guarda da più angolazioni possibili, a sinistra ea destra, di lato e di dietro. Avere le mani in bilico sui fianchi, poi la schiena e l'anca inarcate proprio così (un rapido sorriso e l'occhiolino a un passante lo fece svenire e la sua ragazza guardò con gelosa rassegnazione).

Catturate nel momento della gioia e della scoperta, le pose diventano una serie di smorfie, sorrisi maligni e risatine stravaganti mentre gira in cerchio una volta, due volte poi la terza volta scalciando una gamba in alto come farebbe un ballerino del palcoscenico erotico . Ogni volteggio si compie nei moti della celeste poesia resa manifesta sulla terra; anche se non sentiva la conversazione spostarsi in un'altra direzione con il suo compagno.

Il tessuto trasparente dell'abito scivola lungo la parte superiore della coscia, la gamba si aggancia verso l'interno e avvicina le ginocchia al petto; mani giunte a forma di piramide, si alza sull'altro piede per bilanciarsi perfettamente sulle punte dei piedi. Molti sono quelli che gridano alla vista tutti per strada ecco, la sua gamba che si sposta verso l'interno e poi si curva di lato, poi gira in avanti.

Gli occhi seguono ogni curva perfetta della sua forma, coperti da ombre che nascondono quanto basta, stuzzicano e stuzzicano in uno; anche le donne che guardano rimangono stupite - molte delle quali ballerine a pieno titolo - davanti alla grazia fluida di lei, alla sessualità cruda e alla natura selvaggia sotto il controllo di chi ha scelto di mettersi in mostra.

"Carità torna sulla terra, ti ho chiesto come ci si sente... comodo, pizzicato ovunque, troppo largo?"

Si fece avanti con un mezzo inchino in vita, sulle braccia incrociate a imitazione di un formale inchino di corte davanti ai dignitari in visita. Gasps portò i suoi occhi alla vetrina del negozio dove gli uomini stavano correndo, i volti piantati al vetro mentre i sorrisi si allargavano come quelli di un lupo grande, felice e ben nutrito.

"Sembra."

Il suo abito – senza spalline sulle spalle, è davvero troppo ampio poiché anche le parti superiori si sono spostate, dirigendosi a sud sul corpo di un'adorabile ragazza-gatto.

Rialzandosi di nuovo in piedi, vede chiaramente nello specchio la parte superiore del torace ora scoperta da dove si è verificato lo "spostamento del vestito". Capelli lunghi e setosi pendevano sciolti (oggi sono bianchi come le nevi vergini in alta montagna); scorre proprio così per racchiudere piuttosto che nascondere entrambi i seni evidenziati in modo seducente tra il motivo a pennello d'inchiostro (a forma di "W" e i suoi capezzoli che formicolano per l'eccitazione dall'aria frizzante.

Guarda gli uomini e agita semplicemente un dito in un movimento "no-no-no" da un lato all'altro con il suo sorriso - birichino e promettendo di catturare i cuori con piaceri inauditi o condannarli in un torrente di eterna disperazione.

Un attimo dopo i ragazzi ulularono di gioia mentre lo spettacolo continuava, poiché il suo corpo iniziò a rispondere visibilmente al set di mani gentili e invisibili che le accarezzavano la parte superiore della coscia, suscitando inizialmente un brivido così lieve quando trovarono in lei un luogo di massimo piacere con un una dolce carezza di piume... poi altre seguono mentre i loro movimenti fluiscono in uno schema dell'alfabeto di A, B, D, X, H e così via, cambiando in velocità e flusso.

Le sue gambe si aprono leggermente e le ginocchia si piegano molto, mentre oppone la sua forza di volontà a questa irresistibile attenzione in mostra davanti a tutti. La respirazione diventa difficile per lei da prendere in un ritmo costante mentre i fuochi del desiderio iniziano di nuovo a crescere; segnali dalle profondità del suo corpo che urlano alla mente come lampi e tuoni di sensazioni che si potrebbero paragonare ai profumi inebrianti dei fiori di campo, una delizia di aquile mentre si arrampica per l'aria, e l'esperienza amorosa di un primo bacio felice di sposini sul loro letto luna di miele.

Coloro che guardano vedono le sue mani andare dietro il suo collo, la testa che si piega indietro e di lato, gli occhi che svolazzano rapidamente mentre le sue labbra (di un magenta iridescente oggi) si increspano e si contraggono agli angoli a tempo con la danza naturale dei suoi corpi. I suoi denti mordicchiano di riflesso il labbro inferiore, seguiti da loro che si separano di tanto in tanto per ansimare udibilmente in cerca d'aria in una beatitudine estatica mentre si dirige verso il Nirvana.

Tutti coloro che osservano vedono una serie chiara e stellare di brividi che distruggono il suo corpo, la felicità che si mostra sulla sua pelle splendente mentre il momento del suo corpo è arrivato. Respirando affannosamente si avvolge le braccia sotto i seni, le orecchie abbassate in un chiaro segno di gioia che torna lentamente a terra.

La fine degli spettacoli è ovviamente accompagnata da ululati, grida, richiami di lupi e applausi appropriati. Cinque dei ballerini chiamano offerte di lavoro se è interessata, e uno ha anche chiesto alcune lezioni private - nel suo letto.

Ora il suo rossore è corposo e l'imbarazzo per il suo momento di voyeurismo arriva a casa assoluto. Eppure non si muove per coprirsi il seno con braccia o toga, semplicemente esibendosi in un'innocenza da ragazza.

"PATCHS Ti prenderò per questo scherzo."

======
Patches le grida un po' "ti ho preso". È un amico di lunga data e un compagno di strada con lei, un piccolo drago lungo quanto il braccio di una persona, in grado di comandare la magia come fa lei e uno il cui umore è mostrato da un modello mutevoli e dalla colorazione del suo corpo.

E proprio ora di fronte al suo sguardo "sei nella cuccia", innocente anche se lei finge che sia, il suo corpo turbina di verdi tenui, striature di madreperla e blu zaffiro - rivela l'intenso appagamento di uno scherzo ben fatto.

Oh quante storie potrebbe raccontare delle loro avventure insieme, e dei tanti scherzi che ha fatto...

Alla deriva sui ricordi di una vita si raggomitola su un vicino fagotto di stoffa di scarto e si addormenta; il suo corpo si sposta per adattarsi ai motivi della stoffa e dello sfondo: un perfetto motivo mimetico.

======
La risata leggera di Hanna ruppe l'umore che cresceva in lei, abbastanza contagiosa da non poter evitare che anche la sua risata chiara e spumeggiante si fondesse con lei.

“Cara ragazza… so che il ballo in arrivo è importante, eppure ti comporti come una scolaretta al suo primo grande appuntamento; questo è in aggiunta al floorshow fornito…” la mano indicò la folla ora dispersa di spettatori.

Continua mentre copre ancora una volta Charity con l'abito, “Non ti ho mai visto comportarti in questo modo, un abito formale, allacciatura arricciata e calze fatte proprio così – anche piccoli cuori e baci? Oh, e quell'unica giarrettiera che vorresti avere, tutto questo non ti somiglia affatto".

In risposta allo sguardo arrossato e imbarazzato sul suo viso, Hannah insiste. “Oh ho, è tutto allora, la buona vecchia camicia e le braghe non sono abbastanza buone adesso? Sembra che qualcuno abbia catturato la tua fantasia dopotutto, o più come se tu avessi catturato la sua... hmm... potrebbe essere il vecchio Storm Dragon in persona? La gente dice che tu e lui avete passato del tempo insieme ultimamente..."

Era riluttante a dire qualsiasi cosa, poiché il fatto è che sì, qualcuno ha catturato il suo cuore; completamente di sorpresa e con sua grande gioia, deve ancora una volta osare sperare e sognare per il futuro, quello in cui non è in balia del destino o di eventi al di fuori del suo controllo. Per la prima volta da secoli si sta concedendo una possibilità sull'amore.

Per insabbiare un po' e divertirsi un po', inizia a raccontare una storia intessuta di sogni, speranze e voci del Cancelliere; facendo sapere ad Hanna con le sue piccole risatine che si dice per divertire, non per coprire una verità. Così va, di una misteriosa lettera consegnata da un esercito di soldati a guardia di una scatola consegnata da un servitore di un principe da un castello volante nel cielo; la scatola contenente un invito al ballo dell'Accademia firmato da "È troppo carino per dare un nome".

La loro risata condivisa sull'assoluta ridicolaggine della storia - anche se Hannah si chiede brevemente data la pura e selvaggia fortuna che circonda Charity - attira i curiosi dalla strada, scuotendo la testa increduli verso Hannah e disgustata da Charity per essere solo una ragazza-gatto.

"Tutto quello che so in verità Hannah", ha affermato, "è che il Cancelliere mi ha chiesto di incontrarlo qui, dal momento che ho comunque bisogno di un abito, e che "consegnerà l'invito in un modo molto speciale". "

"Oh cielo", Charity guarda Hannah, che sta sistemando l'orlo del vestito, "l'ultima volta che ha consegnato qualcosa in quel modo l'intera tenuta di Crown Hill è scomparsa... e sì caro è dove ora abbiamo il lago di Crown Hill a solo un miglio o giù di lì fuori città. Il suo incantesimo si è "fallito" mentre affermava e inceneriva la proprietà, la collina e un quarto di miglio di area circostante.

========
Occhi gemelli che brillano di rosso come braci di un fuoco assopito ascoltano attraverso uno specchio mentre il mago fa una sfera di cristallo; ancora una volta si chiede quanto possa essere volubile il destino a volte, una vendetta troppo ritardata contro Charity gli è stata consegnata. Inoltre, può usare il suo interesse per il Cancelliere per fare dei veri danni all'Accademia.

“Vieni il ballo dell'Accademia molti cadranno; e controllerò tutto".

========
Per le prossime due ore prova ogni singola combinazione di cappelli, guanti, canottiere, fusciacche e stole sulla sua forma. Ogni volta che usa anche una piccola quantità di magia, sa cambiare la colorazione dei suoi capelli dal bianco neve a diverse tonalità di nero, ambra e rosso, mentre indossa lo stesso abito selezionato per primo.

Hannah nota anche il graduale afflusso di clienti che il suo staff sta assistendo; nonostante la maggior parte siano i giovani e gli uomini senza legami della zona che sono venuti a guardare Charity. Anche se molti hanno anche una speranza privata per un secondo spettacolo come è successo in precedenza; e la storia di quell'evento si è diffusa a macchia d'olio sui gruppi di gossip, dettagli scandalosi aggiunti a ogni racconto fino a quando la semplice verità non si è trasformata in un'orgia edonistica di lei con centinaia di uomini e donne in un incontro fino a quando tutti sono morti di sfinimento.

Nonostante le finestre e le porte fossero chiuse, una leggera brezza ha iniziato a svolazzare all'interno del negozio, facendo sì che molti si guardassero intorno e si chiedessero curiosamente cosa stesse succedendo.

Charity, tuttavia, da tempo veterana di molte battaglie con gli incantesimi, assume un tocco diverso; afferrando Hannah e tuffandosi sul pavimento. Con un grido di una parola di potere magico, un campo scintillante di forza magica si forma come una sfera intorno ai due.

Con la brezza che diventa una burrasca, le persone gridano e corrono verso qualsiasi uscita che si possa trovare, sapendo ancora una volta che i guai sono arrivati ​​ovunque si trovi Charity.

======
“Perfetto”, dichiara l'osservatore, “ora mi sono liberato di questa ragazzina. Allora avrò anche io la mia chance per il grande premio” alza un bicchiere di vino rosso in segno di saluto “…alla fine del Cancelliere”.


======
I venti ora ululano più forti del più violento degli uragani e ululano più forte di una banshee lanciando mobili e vestiti – intatti e fatti a pezzi – per ammaccarsi e sbattere contro le poche persone che si sono rifiutate di fuggire. Cercano di trovare ogni copertura possibile, sbattuti impotenti a ogni movimento. Nuvole scure come la notte e illuminate dai sudari dei fulmini all'interno si accumulano, la furia è sentita da tutti, mentre le forze della devastazione primordiale si radunano in attesa di essere scatenate.
Un vantaggio che Charity ha sugli altri che sono abili nelle vie della magia è che pratica una seconda e molto più rara forma di abilità: quella attinta dalla forza e dall'energia vitale della mente, chiamata Psionic dai loro utenti. Questa capacità, una parte dell'uso della telepatia per percepire altra vita intelligente nelle vicinanze, dice che nella tempesta in arrivo C'è un'intelligenza, una vita affamata e disumana che si prepara a scatenarsi con ferocia e desiderosa di uccidere.

Prendono forma una dozzina di paia di occhi, che brillano di blu come il fulmine di cui sono fatti, luccicanti di bianco caldo di potere e fuoco. Manifestando infine come forme di drago, scatenano un ruggito combinato di una dozzina di fulmini scuotendo l'area per blocchi in tutte le direzioni; tale è la forza che gli oggetti di ceramica e le finestre di vetro vibrano e si frantumano completamente. Il caos arriva mentre il panico spazza la strada: ti stai chiedendo se è arrivato un terremoto o una grande tempesta o qualche altro problema ancora indeterminato?

I fulmini rastrellano lo scudo magico: il suo intenso bagliore si accumula per arrestare e dissipare ogni fulmine, per poi stabilizzarsi di nuovo un po' più debole. Sa che non durerà ancora per molto e gioca una delle sue mosse più potenti nel suo bagaglio di trucchi; se non funziona, la sua amica Hannah verrà uccisa.

Si rivolge per prima alla sensibilità del fulmine a forma di drago; stabilito il contatto telepatico, la sua volontà spinge a trattenerli e controllarli, a piegare la loro volontà ai propri desideri. Allo stesso tempo, esercita un rapido incantesimo per creare un collegamento tra loro e il suolo nudo, cercando di collegare le loro forme elettriche alla terra stessa.

Lentamente, uno per uno, smettono di inviare i loro fulmini al suo scudo magico; confusione silenziosa chiara sui loro volti mentre la loro volontà diventa a sua volta dominata dalla sua. Ognuno sente la magia che li chiama, ad andare sotto terra e dissiparsi, a riposarsi e tornare a casa, a liberarsi da chi li ha mandati dopo la Carità.

Davanti agli occhi pieni di terrore di tutti coloro che rimangono nel negozio, vedono prima uno, poi due, tre e tutti e dodici librarsi a forma di drago, abbassando il naso sulla sua mano in chiara e totale sottomissione. A loro volta si dissolvono in scintillii di luce arcobaleno, come scuole di libellule e scintille di fiamma si disperdono, scorrendo giù nella terra e nelle profondità sottostanti.

======
"Impossibile. Questo è assolutamente impossibile".

Il suo shock era chiaramente evidente dal suo viso, dagli occhi spalancati e dalla bocca spalancata per l'esperienza. Poi arriva la rabbia – rabbia fredda e calcolata, i pugni serrati e la mascella serrata di nuovo, mentre gli occhi danzano con le fiamme del mondo sotterraneo stesso. Mai questo incantesimo è stato sconfitto, mai.

Sconfitto - nessuno tranne il mittente e forse un altro dell'Accademia, il Cancelliere avrebbe potuto farlo, avrebbe dovuto essere in grado di farlo! Eppure la prova si sta dissipando davanti alla visione inviata dai venti della magia ad osservare. Ora è necessario rivedere i piani chiaramente definiti; si è rivelata molto più forte di quanto immaginasse un altro errore che non ripeterà.

======
"Oh, accidenti e sii già infastidito", disse una voce irritata dall'interno delle nuvole che si dissolvono intorno al negozio, "non riesco a trovare nemmeno un buon modo per consegnare un messaggio di persona senza che qualcosa vada storto."

La maggior parte a portata d'orecchio riconosce la voce e rabbrividisce per la paura che il caos stia per degenerare fino a un nuovo livello di devastazione. Là in piedi, ora allo stato libero, ad aiutare entrambe le donne protette dallo scudo magico ora dissipato, non è altro che il Cancelliere Storm Dragon. Lo vedono mentre osserva la devastazione del negozio di Hannah e le dice che compenserà tutti i danni poiché il suo incantesimo di teletrasporto sembra essersi incasinato.

"Mandami tutte le bollette e se ne occuperanno cara signora."

Voltandosi di nuovo verso Charity e aspettandosi che tutto l'Ade si scateni ora, fa cenno con una mano guantata di assicurare la tempesta di fuoco in arrivo finché non avrà finito di parlare.
“Signorina Charity, sono venuta per portarle un invito formale al prossimo ballo dell'Accademia, ammesso che riusciamo a portare a termine i piani in tempo; quindi se mi permetti di farlo -" fruga prima in una tasca, poi in un'altra nel panciotto, poi in diverse nel mantello e in un marsupio alla cintura - "Vorrei consegnartelo di persona..."

Passando al suo cappello piumato, raggiunge un'area creata per contenere molte volte il suo volume di merci in uno spazio di misurazione extra-dimensionale. "Hmm... deve essere qui da qualche parte..." tira fuori diversi sacchi che tintinnano con monete, parure di gioielli, cinque bottiglie di vino e un barilotto di rum, più vestiti di quelli che dieci uomini indossrebbero in un anno, più altro roba che si unisce al mucchio in crescita finché non diventa più alta di lui.

"Mi sembra di averlo smarrito Charity, posso portarlo dove stai e intrattenerti a cena questa sera dopo alcuni affari che devo finire." L'ultima parte che cita con una chiara espressione di disgusto sul volto, diretta a chiunque abbia affari con lui.

"Per favore, dì sì o no prima di scatenare la tempesta contro di me per aver distrutto questo negozio, che non era mia intenzione" parla ad Hannah "Miss Hannah tutto questo è tuo da vendere o usare come desideri, ma invia comunque tutte le fatture a me come ho detto prima.”

"Quindi Charity quale sarà la risposta?"

"Per quanto riguarda la cena bene, sai dove vivo", lei gli scompiglia scherzosamente i capelli con una mano provocante, facendogli battere il cuore di desiderio. Sente i venditori ambulanti che iniziano a dare quote sulla sua sopravvivenza, su ciò che lei gli farà o dirà e altre varie combinazioni di eventi; molte fortune saranno vinte o perse a breve. Questo è il modo di vivere nella comunità.

"Hannah, i fondi che ho dato saranno sufficienti per coprire l'acquisto?" Sente Charity parlare con il proprietario del negozio.

“Sì... sì mia cara. Più che abbastanza, ma che ne dici...”

Si calmò mentre Charity volteggiava per affrontare Storm Dragon, la gonna dell'abito che scorreva come seta viva e vento intorno alla sua forma. Quegli occhi verdi e azzurri si fissano nei suoi, pericolo e furia che si mescolano in egual misura. Tuttavia si è opposto, pronto ad affrontare la musica e ad accettare la responsabilità - per non parlare del fatto che si diverte fino a un certo punto nel vedere le sue passioni ardenti scatenate, chiedendosi come sarebbe accarezzarla lì, e anche lì come LÀ... eh?

Sentì il suo corpo premere contro il suo, una gamba che intrecciava la sua tra le cosce. Le sue braccia gli abbracciarono il collo e le sue guance calde premute contro le sue. Tutti potevano vedere il suo supporto, il corpo immobile e inflessibile come se uno fosse fatto di granito e scolpito in una statua. Eppure, se sapevano come la sua mente correva per la stanza mentre un cane si rincorre la coda, il fumo minacciava di uscire dai suoi occhi e le sensazioni elettriche che si accumulavano vicino alle sue gambe, le attività non avevano nulla a che fare con le tempeste che comanda così facilmente.

Quando le sue labbra beccano così dolcemente e dolcemente il suo lobo dell'orecchio, sulla strada per il Nirvana si libra così tanto. Stuzzicanti sono i suoi piccoli morsi con quei denti, un paio di dita che accarezzano anche proprio dietro lo stesso orecchio; sa esattamente cosa sta facendo, e per una volta in così tanto tempo non gli importa.

Ogni sua mossa gli ricorda lo stesso gioco giocato da Felicity tanto tempo fa... un sorso diventa due e poi tre mentre lei continua il movimento sensuale su di lui. Anche le voci di desiderio, commenti e critiche piene di lussuria vengono messe a tacere quando lei sussurra in modo così assolutamente silenzioso, parole destinate solo a lui.

"Mi devi un ballo..."

Facendo come la maggior parte degli uomini del buon senso e del desiderio di evitare i fuochi annientanti della sua rabbia quando non gli si prestava molta attenzione, semplicemente ripiegò sulla vecchia fuga della maggior parte degli uomini - quando non è sicuro di ciò che la signora ha detto, fingi.

Un cenno del capo in segno di accettazione, seguito da un cortese inchino fatto con tutto il piacere possibile; insieme al sorriso malizioso di un maestro mascalzone e amante straordinario che ha conquistato così tante donne - e pensato per una sola oggi.

Abito e tutto quello che ha camminato fuori dalla porta.

Patches guardò il Cancelliere dall'alto di un manichino ancora in piedi (anche se malconcio). Ha solo gorgheggiato un po 'di un "eh?" A cui nemmeno il Drago della Tempesta avrebbe mai potuto trovare una risposta per una simile reazione. Mentre osservava il piccolo drago compagno di Charity volare via all'inseguimento di lei, non gli era mai venuto in mente che la sua magia non avesse causato il danno invece di qualcun altro.



******************************
******************************
La locanda, recentemente ribattezzata "Heavenly Hearth and Home" (nota: l'oste è noto per essere bravo in quello che fa, non per l'originalità dei nomi) stasera è piena di ospiti e gente di città da tutti i piani. Tutti i tipi di specie, dalla normale umanità, al bazar e di tutti i sessi - alcuni dei quali nessuno può davvero descrivere per non parlare di capire se sono maschi, femmine, entrambi, o in un caso multipli di tutti i precedenti?

Gli ordini per le bevande e lo sferragliare delle tazze si intrecciano con gli altri di conversazioni rumorose e vanterie; di storie raccontate di mostri, tesori, amori perduti e ritrovati; una vera e propria cornucopia di rumore che scorre con il profumo di birra stantia e sudore, fumo di pipa e bevanda forte.

Le cameriere si muovono veloci con la grazia raffinata di un'abile ballerina. Mani schivate che cercano un sedere qua o un seno scoperto là – a meno che non siano debitamente compensate per il tempo e i “servizi” così resi. I buttafuori, ciascuno un mezzo orco alto 8 piedi, muscoli massicci che promettono caos e sguardi che potrebbero far cagliare latte o acqua a colpo d'occhio tengono sotto controllo il costante problema del caos.

Se il semplice numero e il valore intimidatorio di questi muri di brutalità primordiale non sono abbastanza deterrenti, allora uno sguardo a un buco nel muro verso la strada - attraverso il quale un piantagrane è uscito dopo un viaggio aereo attraverso la stanza - serve come ulteriore promemoria .

Soprattutto stasera sono necessari, e più attenti, per il gioco annuale noto come "Servizi del Senato". In essa ogni giocatore (singolo, coppia o gruppo) paga per estrarre il proprio nome da un contenitore, come se ne estrae un secondo da un altro. L'usanza sostiene che chiunque sia abbinato porta avanti l'unione risultante indipendentemente dallo stato sociale, dalla classe, dal genere e così via ... inutile dire che molti considerano questo uno dei giochi più edonistici e amano giocare.

Oh, quanto è felice l'oste stasera, il profitto che scorre veloce come le bevande, rendendolo anche più di un anno di vendite normali e stanze in affitto. I giorni felici sono davvero qui. Più soldi guadagna, più diventa felice, e per una notte niente può andare storto, sicuramente niente può o andrà storto.

Così durò fino a quando vide un trio di teppisti lanciare i loro boccali (di circa mezzo gallone ciascuno) attraverso la stanza e frantumarsi sulla porta mentre colpivano il teschio montato di un grande drago. Gli applausi si alzano da loro e dai clienti della sala per il loro successo. Fino a quando non sentono e vedono cosa è successo con tutto il vino che cade a terra - e su una donna che sta lì completamente fradicia.

"SONO FRAGOLA!!!"

La voce ora piena di rabbia femminile è chiara a tutti, e gli occhi che ora brillano come le anime dei dannati si rivolgono completamente ai duri che si stanno avvicinando per divertirsi un po' con lei.

Con loro grande rammarico che presto si realizzerà, perché anche se fossero più numerosi di lei di venti o trenta a uno, il risultato non può essere cambiato, perdono comunque.

=======
Il Cancelliere ha appena camminato su se stesso mentre si dirigeva per la strada - furioso per l'ultimo incontro con quelli della dirigenza delle Accademie ... "Così tante cose ancora da fare, misteri da sbrogliare, e non riescono nemmeno a gestire un elemento semplice come il grande ballo in arrivo . Forse una rapida trasformazione di alcuni in uccelli o simili migliorerà le loro disposizioni. A cosa sta arrivando questo universo?"

“Ah, eccoci qui,” dichiara a nessuno in particolare. Un'altra espressione di perplessità gli attraversa il viso al solo pensiero di Charity che abita qui. Povera ragazza, vivo all'Accademia da così tanto tempo che dimentico che la maggior parte delle persone non è fortunata come me. Ora ho degli affari con lei, quindi andiamo avanti.

Improvvisamente sentì le urla all'interno della struttura, voci alte e volgari soprattutto che scommettevano su una faccenda che iniziava all'interno. Insieme a diverse urla sconvolgenti che indicano che i loro utenti stanno affrontando una qualche forma di incubo - forse una donna o una suocera irata?

I suoi sensi acuti, più acuti di quanto la maggior parte dei maghi mortali possa mai sperare di raggiungere, catturarono il flusso sottile di una creatura che viene evocata all'interno della locanda, seguito da tre forti ruggiti abbinati a un enorme ruggito che scuoteva il terreno e raggelava le persone nel cuore della l'osso con il destino imminente.

Volando fuori dalla porta o dalla finestra correva un trio di duri, uomini abituati a essere il capo di un branco di bulli e a fare sempre a modo loro - ora fuggendo in preda al terrore. Gli ululati riempiono la strada mentre si muovono in volo come un cervo ricercato da un branco di lupi….non proprio un lupo, più simile a un grosso fascio di pelo….

Guardando brevemente che guadagnavano la presunta sicurezza di un angolo ben preso e di un'alta volta sopra una recinzione, guardò di nuovo il gatto piuttosto grande, un Dire Tiger di circa 16 piedi di lunghezza, 7 piedi di altezza alla spalla e zampe delle dimensioni di petto completamente muscoloso di un lottatore. Gli incisivi di dodici pollici si rivelarono mentre lo guardava, guardando con gli occhi accesi dal bianco dell'acciaio fuso, i bassi ringhi che emanavano dalla gola e dai polmoni subliminali e terrificanti per la maggior parte.

"Miss Tiger", ha dichiarato con disinvolto aplomb di diplomazia e cortesia, "credo che abbiano superato quella recinzione e dovrebbero essere nelle vicinanze".

Avvistando il recinto che indicò con il suo bastone, la tigre alzò la testa al cielo e RUGGIVA!!! Via in un colpo e liberando il recinto con quasi un pensiero o uno sforzo di energia. Si muoveva così velocemente che la maggior parte si chiedeva se fosse in realtà un'apparizione - un'illusione formata dalla sostanza dei sogni dati vita per un breve periodo dalla magia.

La cacofonia di rumore e pressione dei corpi che seguì fu quasi altrettanto impressionante.

Il primo era uno scommettitore formale, quattro teppisti che trasportavano il suo tavolo su cui giaceva la scatola di ferro che conteneva i fondi; uno ciascuno sulle gambe angolari tenute all'altezza delle spalle. Anche la sua sedia era portata, allo stesso livello, da altri due. Scommetteva mentre sparivano per la strada inseguiti da una folla di sportivi, scommettitori e quelli che amavano essere lì quando scoppiava il caos.

Un quartetto di usurai e le loro guardie senza cervello dalla lama prepotente (il tipo di teppisti "tutto muscoli, niente cervello" furono i successivi a continuare; urlando alle persone che hanno preso in prestito denaro per questo evento di rimanere ferme fino a quando non si aggiornano e "assicurati di poter pagare come previsto".

Altri due ruggiti, anche se leggermente più deboli da lontano, scandirono il passare del tempo, risuonando delle sue forti e profonde risate. Mai da così tanto tempo ha trovato un tale divertimento come in queste ultime settimane ogni volta che... "In qualche modo mi chiedo se questo piccolo spettacolo provenga da una certa signorina con cui cenerò stasera..."

Salendo le scale della locanda, ride ad alta voce, la voce echeggia e terrorizza tutto intorno a lui che si chiede se porterà più devastazione questa notte; poiché è il più grande dei draghi da cui prende il nome – i leggendari Storm Dragons che possono comandare vento, fulmini, grandine e pioggia e che si dice abbiano potere su tutto nell'aria e nell'acqua – porta la più feroce delle reputazioni.

======
Poche cose possono irritarla e farla infuriare peggio dell'essere bagnata dalla pioggia fredda, anche se il freddo non la infastidisce affatto, né l'acqua più calda in cui ama immergersi - un dono della sua eredità solo Patches di cui ha condiviso questa conoscenza . Una di queste cose però è farsi inzuppare dall'alcol, che le offende il naso più di poche altre cose – come i morti viventi, un mucchio di spazzatura…

Riaggiustando l'asciugamano sulla sua forma mentre scende verso la piscina - in realtà una grande sorgente termale in cui i clienti e gli ospiti residenti comunemente usano per gli appuntamenti a tutte le ore - la maggior parte della puzza è sparita dopo essersi bagnata con un po' d'acqua.

Per perdere quel vestito nuovo così presto, e per una ragione così stupida come alcuni idioti che si divertono un po'.

"Questo giorno sta diventando sempre più strano, cos'altro succederà?"

Tre sguatteri e un buttafuori che li scorta su per le scale la guardano scioccati dopo aver sentito quelle parole, sapendo come quando farà una dichiarazione del genere arriverà presto il caos.

In questo momento per lei tutto ciò che conta è un bagno caldo in piscina, seguito da qualche marachella.

I suoni del tuono e degli oggetti che si scontrano l'uno con l'altro, oltre ai buttafuori mezzogre che urlano di dolore e paura, la avvertono chiaramente che l'ammollo potrebbe non avvenire per un po' di tempo.

======
Sedici dei buttafuori giacevano stravaccati sul pavimento, insensibili e malconci, tutti tranne che blu e neri, da forze che pochi immaginano o comandano. Ancora una volta le scommesse vengono effettuate nella lotta a senso unico, anche se con sussurri sommessi e quasi nessun rumore o acclamazioni. Pochi osano respirare minimamente alla vista davanti a loro.

Senza fiato mentre rimane a quattro o più piedi da terra all'estremità del bastone dell'uomo; guarda una serie di occhi che danzano con potenza e forza pari a una montagna. Neanche il continuo fastidio (per l'uomo) di altre due sedie che sbattevano sul suo corpo; il buttafuori sospeso a terra è ancora, per la terza volta, interrogato.

"Cosa è successo" - la sua mano libera si muove all'indietro in disinvolta disattenzione del movimento ed entrambi i buttafuori si catapultano indietro attraverso la stanza mentre un lampo incandescente rastrella le loro forme - "per carità, dimmi, sappi che sto perdendo quel po' di pazienza che mi è rimasta .”

Tutti sentono echi stridenti di pietre frantumate mentre i due impattano con il muro più lontano.

Fa un cenno ai resti sbrindellati del suo vestito che giacciono sul tavolo vicino, coperti di quello che lui crede essere il suo sangue. Se necessario, farà a pezzi questa struttura mattone dopo mattone e lavorerà verso l'esterno lungo il blocco finché non sarà trovata sana e salva.

Numerosi lampi di luce interruppero la risposta gorgogliante che fece quando apparvero diversi operai dell'Accademia e i Maestri Aden, Sheo e Tael. Rapidamente un cerchio difensivo rivolto verso l'esterno fu assunto dai membri più giovani del gruppo, vigili e pronti in caso di necessità. Ciascuno dei maestri si inchinò formalmente al proprio capo in piedi davanti a loro.

Il maestro Aden si fa avanti, vestito con il suo solito abito nero di sartoria immacolata per la sua corporatura alta e allampanata, gli occhi che danzano con pozze di nero iridescente; sono così scuri che la luce stessa viene assorbita per non emergere mai.

"Rettore, alcuni dei nostri studenti qui ci hanno convocato affermando che c'era una 'questione che riguardava la morte imminente e più drammatica di molti in cui è coinvolto il rettore della scuola'".

Guardandoli tutti, ha semplicemente sbuffato per l'assoluta idiozia di un tale messaggio pieno di melodramma. «Come potete vedere, sto conducendo un interrogatorio minore riguardo alla signora Charity; chi può essere in qualche guaio e questi bruti” – indica a mano libera i vari mezzogre – “non mi faranno sapere cosa se è successo qualcosa”.

Improvvisamente il peso sull'estremità del suo bastone si sposta, e tutti osservano il mezzogre che si muove su mani invisibili nell'aria e verso l'atrio della tromba delle scale. Another of the still standing bouncers helps it to move away, anger directed at the Chancellor clear to behold.

And closer still to him stands the objective of his search – Charity.

“If you had bothered to LOOK at the gown first” – most got the idea she figured now that is well beyond his ability, rank and position – “you would see it was only wine that stained it, and it tore as I got out of it from being soaked…AGAIN!”

====
“Journeymen,” called out Master Sheo, “attend and observe in silence. Learn well the lessons about to begin for all of our edification. This will be one that falls in the events of a male’s life between the ‘angry wife who has mother and father coming over’ and ‘Hells Society of Scorned Women and Daughters.’ ”

“Learn well and remember, for each nuance and detail will be graded heavily upon the term paper for this one encounter due upon my desk first hour of the day, ten days from now. Remember not to use the flame creating inks; the devastation of the last such fiasco is still being cleaned up.”

====
Chancellor Storm Dragon just sighed in his thoughts, prepared to face the storm yet again; fully knowing that this time he will not be spared her wrath as it was at Hanna’s. It will be neither the first or last he shall suffer, as the last cat-girl he loved so much was as fiery and passionate in a rage.

Upon further consideration - as she poked him in the chest and declared to him matters of his lineage, chemistry of blood, brain size and consistency (both the one above and below), companions and consorts, particular studies of esoteric erotica best left to the imagination; in addition to a very well rounded command of insults mixed in at least ten languages recognize by him – she is quite cute in such a utter rage of feline feminine fury.

Her snow white hair dances about her body and face flush with heat from the torrent of words and motion directed at him. Even the well sculpted form of her arm securing her towel in place is perfection in beauty. No doubt to it, once again he finds a lady in his life, and is getting swept away.

“Enough of this you walking excuse for a fur bound rug,” declared Master Tael as he grabbed her arm with a firm and solid grip. “You may be some kind of self important, uppity acting whore for the Chancellor but show due respect for him…”

Master Tael the parrot, late of the Academy and the newest member of the avian world squawked wildly as he flew out the door in a cloud of clinging smoke and brimstone.

Charity looked at each of the Masters and Journeymen. “Is there anyone else among you all who wish to be belligerent, insulting, discourteous and stupid mixed into one?”

The others shook their heads and vanished in the same flashes of light that signaled their arrival shortly before.

“Now,” – she firmly commanded the Chancellor – “you will compensate each person you hurt along with the innkeeper; to disrupt the peace of a inn, you know the customs as well as I; now then, I want to hear why you sought me out in the first place – AS I TAKE MY BATH!”

This night to the growing legends of Charity is added a new title – Tamer of the dragon.


*************************************
*************************************
Weightlessness, the water holding her in its hands, massaging her body as she slowly moves around with just the faintest of moves from hands and feet. Heated by forces from deep within the earth and brought forth for her and other guests to enjoy, muscles unwind and calm become her for a time; allowing a special kind of bliss she loves so much to encompass her very being.

Eyes closed and inhaling deeply the air laden with steam and moisture; a heady blend of scented soaps, candles, minerals nearly beyond count with bathing salts, used towels and stale sweat. Her ears lower and raise, twitch and twirl left and right as new sounds come into attention – the lapping of water on the edge of the pool, a small ripple from her movement returning and echoing ever so faint against the upper arm, drops of water condensing and falling from the ceiling.

She lets her heightened senses of the mind – the Art called Psionic’s, by will alone she commands the waters to move her just so – slightly to the right on her one leg, move the forearm to here and then there. Each time it also generates a tickling sensation – the softest of natures caresses sending rapturous bliss up her body. Shudders of delight, of passion and wonder again commences as she is more and more into the moment.

Invisible hands caress along her stomach, while a set of lips give fine little kisses from the naval and gradually moving up. One builds on top of the other, done as by a master lover seeking to encompass his lady love; to join in her spirit of passion now awakening within. Then a moment’s pause between her breasts, her nipples erect and swelled from delight of the heat – inside and without; softly the kisses become two, simultaneously encompassing each one and bringing about a blissful intake of breath to her being.

Eyes are seen to flutter and shudder beneath their closed lids, and ears move down to encompass the sides of her face while lips quiver and purse in harmony to the rhythm of her body. Next is a sensation from below, of a loving embrace tenderly teasing, pleasing and blissful in one. Upon that one spot for pleasure alone shared by all women it focuses completely. Fiery bliss runs up her body and into the core of her mind – nay her very being of the soul.

Back arches along with her neck as thighs seek to encompass the giver of such eternal bliss. For a minute and then two it continues, driving her wild as few ever could in her long life. Mutterings without meaning pass those lips and into the air about; and finally gasp and squeal ever so faintly as her peak is hit and release of the spirit of bliss occurs.

Looking at the one nearby, perched on his knees and feet attached to the wall over her, she sees her smile returned twice in measure. “Thank you, that was” – electric like thrills run over her again, encompassing each point of her being from head to feet and back again many times over in a second of time – “amazing.”

A look of poignant denial crosses his face, hand pointing to him as in saying silently “do you mean me?”

Of course the wild laughter and delight in his eyes, visible to her even among the wraith like wisps of steam confirms the welcome and delight he provided. Easing herself closer to his location she suddenly disappears under the waters surface…only to return leaping most of the way bodily out of the water, planting a quick peck of a kiss on his cheek before sliding back down again.

Their eyes settle on one another with the unspoken question; each waiting for the other to broach first.

======
Watching through the servants eyes, a beast of unique abilities brought forth from a world most never hear of let alone survive, he now knows the time to strike is perfect. Plans adjusted, no witnesses as all others are up at the game commencing, and both have their guards lowered completely as lust builds to the culmination of their desired union.

He savors the emotions in the same manor as the glass of wine in one hand, refined pallet delighting in the fine and effete sensations. Chaos, sensuality, sex, desire and confusion, anticipation, and of course – mayhem mixed with murder.

“Oh how I so love it when a good plan works out well…”

======
He just gazes down from his perch upon her face. No longer is there any more doubt about it, while he has not “fallen into love from the crushing altitude of the start and sun” as most songs would have it; he is definitely into the part of wanting to know more of this most fascinating of felines.

Head and eyes moved the flowing motion of beauty below in the water. Doing a slow and graceful backstroke, she moves in a state of utter grace and control. He catches a complete view of her face, neck, arms, hour glass figure, perky breasts and abdomen shifting water about them with each sweeping movement. A quick move of her legs pulling to her chest leads to a series of twirls – tight, solid are those leg and calf muscles.

Yet such each move under HER control and dictate, that she shows fully only what she chooses; as shadows are kept tantalizing over portions of the anatomical terrain. Just enough to give a tantalizing glimmer, of what the mind says has to be there and yet not sure if it really is – wisps of a dream and shadows, light and dark, played in the ecstatic euphoria of erotica in action.

Time flows by unnoticed by the couple; observer and observed the dance continues. And it suddenly becomes clear to the Chancellor that IT IS A DANCE, or akin to one she is doing in the water.

He could feel the building flow of desire building within – cheeks flushing and blood flowing faster with each beat of his heart. A casual and quick adjustment of britches and vest cover the growing distraction from view – at least he assumed until hearing the bubbling brook like laughter of her. Not one of shame or shock, nor one of mockery; it is one of genuine delight and discovery. The acknowledgement her desires are being made known loud and clear.

Her eyes glimmer with wild passions of lust, desire, affection, laughter, and impish potential. Emerald greens mix with sapphire blues, and wisdom beyond years of count lay there – clear the signs of life long and rough, one he knows counts more than two or three centuries despite the youth she carries so well.

Looking down he sees her right below him, relatively speaking as he is held to the wall by magical forces under his control. “Charity, do you want to come up here or me to come down there…for me to…explain what I came here to see you about?”

Hands extended skyward she submerges and leaps high like a porpoise coming out of the water, so smooth and gracefully is it accomplished. Her arms wrap about his neck as he pulls her into his lap; water runs off of her like the tributaries of a river while thoroughly soaking him.

When she pressed her lips to his, no casual peck or such nonsense, a full course mouth to mouth planting to rival any of history (as far as he is concerned); he felt as if the entire universe imploded and then exploded.

“Took you long enough to get around to asking…”

In an instant sensations overwhelming crashed into his brain; of her muscles locking and jerking in pain beyond any description then his own, a assault on the very aspects of his brain that support life – a will seeking to burn up the neural paths controlling his lungs, his heart, his very fiber of muscles and bones.

Next he knows in what remains of his consciousness they are both falling to the water, seeing a mass of slick, sickly gray writhing tentacles reaching for him and her, and then the flair of illuminating light…

======
"Sì!"

His arm slaps the padded rest of the chair with relish, threatening to smash the very wood itself from the forces involved.

Through the mutual links sent forth by his own Art – one with his servant in the pool, and clairvoyance via eyes in the area as well, he sees the short and one sided battle. Emotions flow back from his servant, enjoyment most delectable for his refined pallet of pure evil.

Oh how each emotion carried forth…

Of satisfaction upon stalking and striking the intended prey.
Of superiority as these two are caught in such ease.
Of the life of the prey slowly fading, life force shifting and flowing into the ether.
Of abrupt confusion as the unexpected occurs.
Of sudden shock as the hunter perceives danger.
Of realization that is terror experienced by a being for the first time.
Flee or fight…flee or fight…what it must do…what must it…
(Pressione)
(Relentless pressure)
(Pain, savage, relentless, anger ancient beyond count)
Then night flows – eternity –

Eyes dilated and bulging in terror experienced and perceived; in manners so alien as to defy anything else the mortal world could encompass. The final sight of his servant conveyed, matching with the scene he beholds in the room observed, brings forth terror beyond anything ever experienced in his life.

Flashes of light about the room where the two are indicate others have arrived.

Severing the link to his observation of the room, he understands more than ever how badly he has erred. To assume HE of all beings of the universe could dare to stand against the Chancellor. I must leave quickly, the sight of that glowing eye, narrow slit looking back as if into his very soul chilling to the bones of his body.

Indeed this round I have lost, yet the game will continue onward; for in the end I have always won.

Now onto the next community for a time, to await others he has summoned and hired; and to add the cat-girl to his list of obstacles needing to be eliminated. Cloak and coat closed against the coming weather, hood pulled up with the harness bag over his shoulder he heads out the door.

Now first step is to find those idiotic toughs at the inn…

Reality comes crashing home at the sight of a Dire Tiger, its massive frame pulsing in power and control waiting to be unleashed. Those eyes speaking of intelligence beyond a mere animal; the eyes of a hunter who know the prey has run out of room and time.

“Charity charged me with the task of finding who led this hunt” – crouching down for the spring, ready to play and chase as one does with a mouse – “and so I have; now you may run or die where you are, either way this is the end.”

He understands now in full hopeless comprehension how bad he underestimated them BOTH – Charity and the Chancellor; for while he dealt with his creature, she sent this beast after him…having sensed his watching in the mirror upon them both…one mistake…just one…

======
Masters Aden and Sheo, along with a dozen of the most skilled Journeyman mages of the Academy stood watch in silence of the scene before them. Justin remains silently in one corner by the entryway, hoping against hope to avoid being discovered and then obliterated.

A lone female standing poised, back arched with arms upward, flexing muscles in preparation to jump into the water off of her perch.

Keenly do eyes follow the graceful leap of Charity as she goes through a 360 degree turn and double twist unto entering the water with nay a ripple to be found. The submerged figure of hers, reflection on the surface of the pool rippling and distorting as if in a unpolished mirror, flows to their edge.

Climbing out and enwrapping a towel about her body, she looks at all of the mages in turn, as if she discerns the thoughts and intentions of each.

Enrapturing as her appearance is, the sight behind her holds more menace and captive wonderment of a legend now reality. What many have longed to see, to behold and dread the wrath of turned against them is there in all the wondrous glory – and from who’s head she just leaped a moment before - a STORM DRAGON!

Small by the standards of its species – this one being only the size of ten houses laid end to end – curled up on itself twice over, eyes shifting in coloration from white unto red and then settling into amethyst hues. Shifting ever so slightly ripples of coloration – flowing and shifting sapphire blues, emerald greens, onyx black, along with many others blending – dance across its length. Teeth the size of a sword blade visible in those great jaws, along with one claw that has the talons poised to strike if anyone dares to advance on Charity.

With a grace belying its vast size, not clunky or slow, more like a ballerina in a play so natural is the flow of movement, those teeth take hold of her towel and yank it away – spinning her around while revealing her bared form for all to see. Once again her temper detonates and lashes out at the dragon…the watching mages have to wonder now about her sanity…at least until they see the smile on her face.

For then they understand, this is none other than the Chancellor who assumed the form of his namesake, the Storm Dragon.

At a nod from the Masters, all disappear in a series of flashing lights.

======
Justin manages to sneak off soon afterwards; waiting as the Chancellor (back in his usual guise) and Charity also disappear in a flash of light – teleporting to somewhere else, most likely her bedroom upstairs – confused, awestruck, and fearful about saying anything of what happened.

======
In her room upstairs indeed is where the two went; she is in his arms laughing and giggling hysterically with wonder as he whips around in circles. Sitting down on the bed, he feels briefly like a tree being climbed all over as she straddles him face to face while locking legs strong as iron about his waist. Her arms draw him unto her and the kisses to his cheeks, head and neck begin driving him wild.

Hands begin their exploration of her body, well knowing just where and how to get her purring up a storm.

Touching the shallow curve of her lower back sends visible spasms of delight and a abrupt, deep and audible intake of breath. Moving in circles on her skin, she stretches upward with her head arched back. His smile at her delight equaled the sensations experienced by her.

Eyes flickered and rolled, mouth quivering and cheeks lustrous with the flush rich and exquisite. Moving along the road of her back, each hand stopped in specific spots that are tickled or teased as they approach past those strong arms and shoulders, up the neck and to her ears.




Already knowing what to expect, he is not surprised when his stroking actions cause her to lock her legs tighter and pull closer to him. Body to body, his clothed form did little to protect him from the sensation of a woman in the flow of delight and desire, arms crushing tighter about his neck while her cheek rested upon his pushing in hard and rubbing as well. Her exhalation smelled of fine jasmine mint and must, the scents given off by her body and hair work to drive him wild, especially of the winter- mint he so loves.

Her vibrations and thrusting pelvis against his lap indicated suddenly he has brought her along too quickly and sees the climax of delight, desire, lust and the embodiment of enraptured erotica fulfilled.

Looking upon him with joy, excitement, completion and major satisfaction, her kiss covers any perceived failure on his part – to the contrary he understands, she is happy beyond measure.

“Okay Charity now that the warming up is done, would you like to go for the next round…”

Looking down at her cuddled, slumbering form upon his shoulder, he gently lowers her down and places the covers over her form. Taking a relaxing and cross legged stance next to, and trying not to awaken, her he seeks to examine the mystery of this most wonderful of creatures.

“This I have to admit is a first in a long time…normally women fall asleep from my talking, not when they are so aroused…poor girl must be exhausted. And yes Patches, I will stay and watch tonight incase someone else is irritating enough to try and strike at her.”

Content, the little dragon settles back among the papers on the desk; his coloration shifting to blend in so totally with the background he cannot be spotted by mortal eyes.

He looks about the small room she calls home – seeking anything that will tell him more of this most wonderful of ladies now in his life.

The small shelves lined with books, titles long familiar to him and some of them so esoteric in lore that few are able to comprehend; minor items of magical ability around the area; and an open locket on the stand by the bed catching his attention.

Inside is a portrait of two people – almost identical to the one he has of him in his youth and Felicity his lost love. The difference here clearly is that the cat-girl is Charity and not of his first cat-girl Felicity; the other is… of…him…!

His universe has just gotten a lot more complicated.

======
After cleaning up the remains of the game, the couples and groups long since departing for the consummations of their selected partners, Justin went to his quarters. Upon it lay a simple package of oiled skins, proof against most weather.

Within is a pair of leather armbands, embodied with rings of mithral and gold.

A letter reads…

“Justine, these are a gift from me, the Chancellor; they protect the wearer from harm due to assault from fists or arms. Use them well and with honor, for they may save your life or another who will be dear to you in the future. The choice of telling the tale of what you seen tonight I leave to you to make, no repercussions will come from me. Peace be with you, for your journey in life will be long and exciting.“And while I am thinking on the matter – congratulations, the little gathering you had with the Manx twins will bring twins for each mother to be this spring. Best wishes and recall their mother is also a werewolf. From what Charity says she is ‘a true man-eater.’ ”

(Fin.)

Storie simili

Il Progetto Zethriel (Capitoli Cinque - Sei)

---(Cinque)--- Quando Keria Shadoweye si svegliò, era sera. L'ultima luce del giorno stava filtrando attraverso le tende blu scuro, proiettando un bagliore torbido sulla stanza. Devono aver dormito per molto tempo, pensò. Sotto di lei, Zethriel dormiva pacificamente con il suo cazzo duro come una roccia di nuovo dentro la fica di Keria. Alzò la testa dalla sua spalla per guardarlo dormire. A cavallo di lui com'era, il suo cazzo la riempì di soddisfazione e il suo corpo era così caldo sotto di lei mentre il petto di Zethriel si alzava e si abbassava con il suo respiro. Non riusciva a...

131 I più visti

Likes 0

Benefici marginali relativi al lavoro, pt. 2

La scorsa notte è stata una notte incredibile e l'inizio di quello che speravo sarebbe stato una serie di bellissimi incontri con Susan, le sue figlie gemelle, e da non lasciare fuori, la mia ragazza migliore in ufficio e capobanda lussuriosa, Debbie. Persino la cameriera del bar, Tammie, ha proposto possibilità molto interessanti mentre dimostrava una propensione e una mentalità sessuale che secondo me dovevano contenere alcuni segreti sessuali da qualche parte nel profondo. E per quanto riguarda il personale dell'ufficio, tutte donne come ho detto prima, ora avevo avuto una vera festa di sborra esplosiva con due di loro. Con...

113 I più visti

Likes 0

THE FREAK - Parte 4 di 5

>>>>>>Entrammo in Massachusetts Avenue e trovammo un posto per parcheggiare a circa un isolato di distanza vicino a Harvard Yard, il nome dato al campus principale. Erano appena passate le dieci. La signora Atkins aveva detto di venire a qualsiasi ora, quindi siamo andati insieme all'ufficio ammissioni, trovandola alla sua scrivania. Presentai Barbara e prendemmo posto. La prima cosa che ho fatto è stata passare la cartella delle fotografie attraverso la scrivania. “Avevo chiesto a Barbara di sposarmi il venerdì sera precedente, il venerdì prima della domenica delle Palme. Ha indossato il suo anello di fidanzamento a scuola lunedì e...

35 I più visti

Likes 0

Io e Sue

Io e Sue Come ricorderete se avete letto gli altri miei racconti, mia sorella maggiore è sexy ed ha avuto una grande influenza sulla mia identità sessuale da quando ho perso la verginità con lei quando avevo dodici anni e lei venti. Con il passare degli anni abbiamo continuato a sperimentare insieme, ma dato che solo di recente aveva dato alla luce mio nipote pochi mesi prima della mia prima volta con lei, stava ancora producendo latte materno e allattando al seno mio nipote appena nato. Sue è stata la prima persona che avessi mai visto che allattava i propri figli...

77 I più visti

Likes 0

Surrogato sessuale

Surrogato sessuale Ch1 Spruzzandomi acqua sul viso e fissando un grande specchio del bagno, stanco per la lunga serata che ho passato ieri sera in cui ho avuto una conferenza di oltre cento invitati in cui ho parlato loro del mio lavoro. No, non ero una squillo, non mi sono mai spogliata, non ho mai lavorato in un bordello e non faccio pubblicità. Sono fondamentalmente uno psicologo che aiuta uomini, donne e anche coppie con disabilità ad esibirsi durante il sesso. Come surrogato del sesso per la maggior parte del tempo insegno il contatto intimo, insegnando alle persone come trovare il...

52 I più visti

Likes 0

Chat room: una vendetta malvagia della fidanzata

Torni a casa dopo una lunga giornata di lavoro; ti togli il cappotto e vai in cucina per una birra. Quando apri la porta del frigorifero, la tua ragazza si avvicina da dietro, coprendoti gli occhi con una benda. Lo lega stretto essendo un po 'ruvido Ho un osso da scegliere con te !! ti scatta contro. 'Ma che...?! Chiedi, alzando la mano per scoprirti gli occhi. Ti dà uno schiaffo sul dorso della mano e ti afferra il polso tirandoti fuori dalla cucina. Essendo bendato sei disorientato e perdi l'equilibrio, quasi inciampando mentre ti trascina su per le scale. La...

82 I più visti

Likes 0

La mia adorabile figlia Leia - Parte 2 Pseudo notte di nozze

Parte 2, la nostra pseudo notte di nozze Leia uscì dall'albergo, tenendomi per un braccio mentre spingevo il passeggino. Non potevo che ringraziare la mia buona stella, perché mi sentivo profondamente legata a mia figlia. Ne avevamo passate tante e ora tutto stava tornando rose e fiori. Abbiamo chiesto al portiere un bel posto dove camminare per pranzo e ci ha indicato un piccolo caffè a diversi isolati di distanza dal Dorchester. Ci siamo seduti e abbiamo mangiato un piccolo pranzo, dando da mangiare ai ragazzi pezzi di mela e arance. Stavamo parlando di cose diverse e mi sembrava, sembravamo già...

99 I più visti

Likes 0

UNISCITI AL SIGNORE OSCURO PARTE 2

Mi sono svegliato nella mia stanza dolorante dalla scorsa notte e ho preso gli occhiali e li ho indossati solo per scoprire che non riesco a vedere che è troppo sfocato, quindi li tolgo per scoprire che posso vedere meglio senza di loro. PAPÀ VIENI QUI PER UN SECONDO che cos'è figliolo non ho bisogno dei miei occhiali perché quello che è successo bene è della scorsa notte il signore oscuro era così felice che ti ha rifatto come ricompensa. Vai a guardarti allo specchio inciampo fuori dal letto, guarda nello specchio pieno e noto che ho perso molto peso, sembro...

84 I più visti

Likes 0

Condividere un letto con la mamma parte 2

Condividere un letto con la mamma parte 2 Quindi, dopo aver fatto venire mia madre, ho tirato fuori il mio cazzo dal suo culo e mi sono sdraiato accanto a lei, entrambi riprendendo fiato, guardandoci negli occhi, sorridendoci l'un l'altro, ti amo mamma ti amo anche io figliolo abbiamo sudato parecchio e la mamma ha detto non dovremmo davvero andare a letto così, non voglio che le mie lenzuola siano tutte sudate, cmq figliolo, andiamo a farci una doccia e puliamoci a vicenda mi sono sdraiato a letto e ho guardato mia madre andare in bagno nuda, non riuscivo a staccare...

93 I più visti

Likes 0

La vendetta di Ambra

CAW # * Voce Questa è una storia di vendetta e dolore. Questa è una storia di amore e affetto. Questa è una storia di soddisfazione e persone che ottengono la loro punizione. La mia ragazza Amber ed io eravamo membri di un sex club. Ad entrambe piaceva andare e partecipare alla maggior parte delle attività del club, ma lei si rifiutava di fare sesso con altre donne. Le piaceva guardare altre donne nel club, farsi scopare e le piaceva anche guardare altre donne scoparsi a vicenda, ma non è mai stata in grado di leccarsi la figa. Ero perplesso da...

16 I più visti

Likes 0

Ricerche popolari

Share
Report

Report this video here.