Denny's Breakfast Treat – 7

323Report
Denny's Breakfast Treat – 7

«Ci ​​hai messo abbastanza. Non puoi andare un po' più veloce? Ho giocato insieme. "Mi dispiace signora." Il tizio in fila che passava dall'altra parte si limitò a sorridere ea scuotere la testa. Quando hanno dovuto togliersi le scarpe ho visto un sacco di teste maschili che guardavano nella loro direzione e quando le hanno rimesse erano le persone della sicurezza che speravano in una sbirciatina. Siamo saliti sull'aereo per primi e Mercedes ha preso posto vicino al finestrino con me al centro e Rose nel corridoio. Cathy era seduta dall'altra parte del corridoio rispetto a noi. Finalmente eravamo in viaggio.

Denny's Breakfast Treat – 7

Dopo che l'aereo è decollato e il segnale della cintura di sicurezza è scattato, abbiamo appoggiato lo schienale del sedile e ripiegato i braccioli. Raggiunsero le loro borse sotto il sedile e tirarono fuori due coperte leggere. Mi hanno abbracciato, mi hanno appoggiato la testa sul petto e ci hanno coperto con le coperte. Poi hanno tirato giù le loro cime e hanno messo le mie mani sui loro seni. Per la prima volta mi stavo divertendo a volare con la gente che affollava il mio posto. Ho chiuso gli occhi e abbiamo dormito fino a quando Cathy ha scosso Rose e ha detto che saremmo atterrati a Phoenix tra 15 minuti. Hanno tirato su le loro cime e hanno preparato le coperte in modo che potessimo cambiare aereo. Abbiamo fatto una sosta di 30 minuti, quindi le mie donne si sono dirette al bagno delle donne mentre io aspettavo in fila.

Quando sono usciti avevano cambiato parrucche e mi hanno sorriso mentre si avvicinavano. Cathy ha detto "La varietà non dovrebbe essere il sale della vita". Questa volta, quando siamo saliti a bordo, Cathy era seduta nel corridoio con noi e Rose era dall'altra parte del corridoio. Quando eravamo in aria mi tenevano le braccia abbassate mentre tiravano su una gamba sotto di loro e si giravano a metà verso di me prima di coprirci con le coperte e appoggiare la testa sulla mia spalla. Questa volta mi hanno preso le mani e se le sono messe sulle cosce sotto le gonne.

Fecero scivolare la mia mano sulle loro cosce finché non sentii le labbra nude e bagnate della figa. Hanno usato le loro mani per spingere le mie dita nel loro calore e le hanno tenute lì finché non siamo stati vicini all'atterraggio a Burbank, in California. Avevamo tutto pronto quando hanno aperto la porta per sbarcare. Ho lasciato che Mercedes e Cathy andassero per prime, ma Rose è rimasta dietro di me. Mentre ci accalcavamo verso la parte anteriore dell'aereo, lei prese la mia mano vuota dietro di me e la mise rapidamente sotto la sua gonna e sul suo monticello nudo. Lasciò andare la mia mano e si raddrizzò la gonna. Mi sussurrò all'orecchio. "Abbiamo deciso di non più mutandine, mai."

Siamo andati all'autonoleggio e abbiamo ritirato la nostra macchina. Rose aveva chiesto una Mustang decappottabile. Abbiamo caricato le valigie e prima di tirarle fuori si sono tolte tutti i reggiseni e le hanno gettate nel bagagliaio. Ci siamo diretti verso la Pacific Coast Highway per fare un giro turistico durante il viaggio verso Santa Barbara. Mentre stavamo attraversando Malibu Rose ha gridato "STOP, STOP". Ho accostato e lei ha detto che c'era un posto lì dietro chiamato The Teeny Weenie Bikini. Volevano guardare così mi voltai e tornai indietro. Abbiamo parcheggiato a circa un isolato di distanza e siamo tornati indietro.

Quando siamo entrati non c'era nessuno davanti e mentre le mie signore controllavano gli scaffali dei bikini, una donna di circa 25 anni, con i capelli biondi ossigenati e più alta di me, è uscita dalla stanza sul retro. La prima cosa che ho notato sono stati i suoi grandi seni che erano coperti solo da quelli che sembravano pasticcini da 4 pollici. Quando è uscita dal bancone per aiutare le mie ragazze, la cosa successiva che ho notato sono stati i suoi tacchi da spogliarellista con plateau da 5 pollici di plastica trasparente. Poi mi sono reso conto che nella vista laterale che avevo non c'era materiale visibile per la sua metà inferiore. Quando si voltò dall'altra parte tutto quello che potevo vedere nella parte posteriore era una sottile striscia di materiale nella fessura tra le sue guance ma non era collegata a nulla in alto. Mi sono spostato dove stava parlando con Rose, sperando di vedere com'era la facciata quando ho sentito Rose. "Allora cosa lo tiene acceso?"

"La parte superiore utilizza un adesivo che si stacca e la parte inferiore contiene bande di acciaio per molle e due manopole che vanno all'interno."

"Wow, possiamo vederne uno?"

«Certo, torno subito.» Mentre mi superava per tornare nella stanza sul retro, vidi che il fondo davanti era largo circa 3 pollici e arrivava appena sopra il punto in cui pensavo che la sua fessura si sarebbe fermata. È tornata con una scatola grande circa 1/3 di una scatola da scarpe. Tirò fuori i due pasticcini, una bottiglia di adesivo, una bottiglia di solvente per adesivi e il pezzo inferiore. Il fondo aveva due pezzi progettati per essere inseriti nella vagina e nell'ano di una donna per tenerlo in posizione. Rose voleva provarlo, ma la commessa ha detto che a causa del modo in cui veniva indossato una volta che qualcuno lo indossava, non poteva venderlo a qualcun altro.

Rose sorrise e chiese: "Posso averlo?" Poi anche Mercedes e Cathy li volevano.

"Lascia che Rose lo provi e ti dica come si adatta." La signora ha iniziato a dire a Rose dov'era il camerino, ma si è semplicemente tirata il top sopra la testa e l'ha lasciato cadere e la gonna sul pavimento in piedi in piena vista della finestra principale.

"Ora mostrami come metterlo." Quando la signora si è chinata per aiutarla, sono rimasto affascinato dai suoi grandi seni che ondeggiavano liberamente sotto di lei. Sono sempre stato un tit man e questo è stato favoloso. Quando la parte inferiore fu indossata, si alzò e mi fece l'occhiolino prima di mostrare a Rose come tagliare la parte superiore in modo che coprisse a malapena la sua areola e poi incollarla. “Uuuummm questo sembra diverso. Tutto ciò di cui ho bisogno ora è un vibratore.

"Torno subito." E la signora andò di nuovo nella stanza sul retro. Questa volta è tornata con una piccola borsa. Tirò fuori un'altra manopola e fece togliere a Rose il fondo. Svitò il pomello originale, lo sostituì con quello nuovo e fece rimettere il fondo a Rose. Aveva un piccolo telecomando e premette il pulsante rosso. Rose sobbalzò e si afferrò l'inguine.

"Oh dannazione, cosa sta succedendo?" Premette il pulsante nero e Rose sobbalzò e urlò. "Spegnilo." Premette di nuovo il pulsante rosso e Rose rimase senza fiato. "Che cos 'era questo?"

La signora le ha detto che era un accessorio vibratore remoto a 7 velocità che avevano realizzato. Le porse il telecomando. "Puoi tenerlo o darlo al tuo amante." Rose si avvicinò a me e mi porse il telecomando.

"Qui amante." Tornò dagli altri. Erano entusiasti e volevano il loro abito. Ha tirato fuori uno di ogni stile e le manopole del vibratore, così Mercedes e Cathy hanno potuto scegliere quelle che volevano. Poco prima di indossarli, la commessa ha detto che ce n'era un altro che gli sarebbe piaciuto. Era come un normale bikini ma i lacci erano quasi invisibili. Tirò fuori una manciata di quelli che sembravano tubi colorati per sigari dallo scaffale dietro il bancone. Ne staccò l'estremità e tirò fuori tre triangoli molto piccoli su un materiale tenuto insieme da qualcosa come una lenza da pesca. Cathy ne afferrò uno, lasciò cadere la gonna e il top e poi lo indossò. I pezzi superiori coprivano appena i suoi capezzoli e il fondo era più piccolo di quello che indossava Rose, se possibile.

“Mi piace questo. Possiamo prenderne uno per ciascuno?"

"Perché non ne prendi uno come quello di Rose e 6 o sette colori diversi di quello che indossa Cathy?" Erano entusiasti e hanno iniziato a scegliere quelli che volevano. Mercedes si spogliò e indossò uno dei bikini trasparenti. Stavano mettendo tutto nelle borse quando hanno deciso di coprirsi. Hanno trovato dei mini abiti in pizzo trasparente e li hanno aggiunti alla pila.

Mentre andavo a pagare tutto, la commessa, in un sussurro da palcoscenico, ha detto alle ragazze: "Non gli comprerai niente?" mi hanno guardato e io ho scosso la testa no. Mercedes voleva sapere cosa aveva in mente. Andò a uno degli scaffali e tornò con una manciata di borse da uomo. Come i loro bikini a spago, tutto ciò che potevi vedere era il marsupio. La corda era chiara. Stavo scuotendo la testa no, ma subito dopo ho capito che si stavano affollando intorno a me.

"Perfavore caro. Facciamo così tanto per te e tutto ciò che vogliamo è che tu ne provi uno. Provalo per noi. Mentre Mercedes era in piedi davanti a me strofinando i suoi seni quasi nudi su di me, Rose si sporse da dietro di me, mi slacciò i pantaloncini e li tirò giù. Si sono rivolti alla commessa. "Il tuo turno." Si inginocchiò davanti a me e cercò di infilare la mia asta in rapida crescita nel marsupio. Ogni volta che mi toccava, saltava. Alla fine ha chiesto alle ragazze se volevano prendersene cura in modo che andasse giù e si adattasse. “Va bene, ci sei già. Perché non te ne occupi tu?

Non potevo credere di aver lasciato che mi convincessero a farlo. Ero in mezzo a un negozio di bikini con le braccia intorno a Rose e Mercedes che si tenevano i seni nudi in procinto di farsi fare un pompino da una ventenne di cui non conoscevo nemmeno il nome. La commessa mi sorrise e poi baciò la punta del mio cazzo prima di allungare le labbra sopra la testa e prendere metà del mio cazzo in bocca. Stava facendo scorrere la lingua intorno alla mia asta mentre accarezzava la base con una mano. Ha iniziato ad accarezzare la mia asta nella sua bocca più a fondo e strofinare le mie palle.

Cathy si inginocchiò dietro di lei, allungandosi intorno a lei per tenerle i grossi seni. Mentre Cathy li stringeva, sentii la ragazza gemere intorno al mio cazzo. Stavo raggiungendo l'apice con il suo rapido ballonzolare e giocare con le mie palle. Lei gemette di nuovo e fu tutto ciò che ci volle. L'ho avvertita in modo che potesse andarsene. "Sto per venire". Ma invece ha spinto e deglutito portandomi fino in fondo. Le ho sparato il mio carico giù per la gola fino allo stomaco. Quando mi sono fermato lei mi ha guardato ancora sorridendo.

"Spara sempre così tanto?"

Tutte e tre le ragazze hanno detto "Sì". li guardò sorpresa.

"Tutti e tre?"

"Sì, viviamo tutti insieme e sembra che avremo tutti i suoi bambini più o meno nello stesso periodo." Mi rivolse uno sguardo perplesso.

“Viviamo insieme, giochiamo insieme e abbiamo una famiglia insieme. Io li amo e loro mi amano. Vai a capire." Scosse la testa e tornò a infilare le mie palle e il mio cazzo nel marsupio e ad allacciarmi il cordoncino. Accarezzò la borsa e si alzò.

"Beh signore, penso che stia davvero bene, anche meglio con quella borsa." Stavano ridendo mentre mi tiravo su i pantaloncini. Erano delusi dal fatto che non l'avrei indossato fuori dal negozio.

"Penso che voi tre sul marciapiede sarete una distrazione sufficiente." Mentre pagavo, uscirono dalla porta e si diressero verso la macchina. La ragazza delle vendite mi ha dato una tessera del negozio con il suo numero di telefono e ha detto che avremmo dovuto chiamarla quando saremmo tornati. Quando sono uscito dalla porta erano a metà strada dalla macchina e le persone che passavano suonavano il clacson e gridavano loro proposte. Sono salito in macchina e ho abbassato il tettuccio. Mercedes sedeva davanti con me, Rose e Cathy dietro.

Mentre risalivamo la costa, ogni volta che ci fermavamo a un semaforo ricevevano molti sguardi e fischi di lupo. Amavano l'attenzione. Avevo il telecomando di Rose in tasca e un paio di volte, quando prendeva in giro i ragazzi in macchina accanto a noi, ho premuto il pulsante di accensione per alcuni secondi facendola sobbalzare e scuotere le tette. Quando finalmente siamo arrivati ​​al nostro hotel a Santa Barbara, hanno indossato i loro abiti copricostume in pizzo per permetterci di fare il check-in. Avevamo una suite al sesto piano. Due camere da letto ed una zona giorno oltre ad un piccolo angolo cottura ed un ampio bagno con vasca Jacuzzi.

Mettiamo le nostre cose in camera e decidiamo di uscire a cena. Le mie signore sono uscite con prendisole, sandali e capelli raccolti in coda di cavallo. Sembravano tutte le altre signorine in vacanza. Finché Mercedes e Cathy non mi hanno consegnato i telecomandi dei bikini che hanno comprato questo pomeriggio. "Vogliamo fare una passeggiata con te sulla spiaggia dopo cena." Abbiamo camminato per circa tre isolati fino al molo dove si trovavano tutti i ristoranti. Abbiamo scelto una bistecca e un posto di pesce dove potevamo guardare il tramonto. Dopo che ci fummo seduti, presi uno dei telecomandi dalla tasca e lo tenni fuori.

"Come faccio a sapere qual è il telecomando di chi?" Ho premuto il pulsante di accensione e il viso di Mercedes si è congelato mentre si portava la mano alla bocca per non urlare. "Immagino di sapere a chi appartiene questo." L'ho spento e ho messo gli altri due accanto. Ho guardato la faccia sorpresa di Mercedes e lo sguardo sorpreso degli altri. "Sembra che avrò una cena davvero interessante." Per tutta la cena i telecomandi erano sul tavolo e occasionalmente li spostavo in modo che non sapessero quale fosse quale.

È stato divertente guardarli tesi mentre prendevo il telecomando, poi uno di loro si è messo una mano sulla bocca e l'altra in grembo quando ho premuto un pulsante di accensione. Quando lo spegnevo, faceva un paio di respiri profondi e poi sorrideva. Poco prima di ordinare il dessert, ho alzato la potenza a 4 quando non stavano guardando. Questa volta, quando ho premuto un pulsante, Cathy ha sobbalzato e si è messa entrambe le mani sulla bocca ansimando. Le persone al tavolo accanto guardarono nella nostra direzione mentre Mercedes diceva di aver deglutito male. Quando l'ho spento, stava ansimando. Quando è tornata alla normalità, ha afferrato Rose e si è diretta verso i bagni. Premetti di nuovo il pulsante e la vidi appoggiarsi a Rose per sostenersi.

Mercedes disse: "Cosa hai fatto?" Ho impostato gli altri due telecomandi su 5 e ho premuto entrambi i pulsanti. Sapevo che Cathy era fuori portata, ma Mercedes sussultò e mi fissò con gli occhi socchiusi. Dopo 15-20 secondi a denti stretti ha detto "Per favore, smettila". L'ho spento e lei si è seduta lì tremando e facendo respiri profondi. Rose e Cathy tornarono e si sedettero. Ho chiesto se la batteria è morta.

“No, l'ho tolto. È nella mia borsa. Le sorrisi. "Non è divertente. Avevo i succhi che mi scorrevano lungo le cosce quando sono arrivato in bagno. Ho impostato i telecomandi su 1 e premo i pulsanti uno alla volta. La prima volta che Rose è saltata, l'ho colpita di nuovo. Quando ho colpito il prossimo Mercedes non è saltata, quindi ho detto a Cathy di controllare quello nella sua borsa. "Adesso è spento."

"Beh, ti rimetterai il tuo o lo toglieranno." Si guardarono per un po'. Poi Cathy si alzò e tornò in bagno. Quando è tornata, abbiamo pagato la pillola e siamo tornati indietro lungo il molo fino alla spiaggia. Appena siamo stati sulla sabbia si sono tirati i vestiti sopra la testa e li hanno infilati nelle borse. Indossavano la parte inferiore di un vestito e la parte superiore che avevano per gli altri vestiti che avevano comprato. Abbiamo camminato lungo la spiaggia fino a raggiungere un sentiero che conduceva a un piccolo parco.

L'area era vuota mentre ci avvicinavamo a uno dei tavoli da picnic. Rose scostò la parte superiore e attirò la mia bocca sui suoi seni. Mercedes e Cathy erano impegnate a togliermi maglietta e pantaloncini. Quando se ne furono andati mi sedetti all'estremità di una panchina e mi spinsero indietro finché non mi sdraiai. Mercedes si era tolta il sedere e stava a cavalcioni sulla mia testa. Mentre abbassava la sua figa gocciolante sulla mia bocca, gli altri due iniziarono a lavorare sulla mia asta con le labbra e la lingua.

Leccai la sua figa ingoiando il suo nettare prima di trovarle la clitoride con la lingua e succhiarla tra le labbra. Mercedes stava tremando mentre mi godevo la mia asta che veniva leccata e risucchiata in profondità in gola. Quando le labbra sono state staccate dal mio cazzo, l'ho sentito strofinare una fessura e poi è stato avvolto in una manica calda e bagnata. Uno di loro stava scivolando su e giù sulla mia asta. Dopo diversi minuti è scivolata su e si è allontanata, poi ho sentito un'altra mano allinearmi e un'altra figa scivolare lungo la mia asta. Mercedes mi premette sul viso e rabbrividì. Si è alzata lasciandomi ricoperta dai suoi succhi.

Rose stava cavalcando il mio cazzo e si è chinata per baciarmi. Mi leccò la faccia e sorrise. "Ha un buon sapore con te." Mi ha cavalcato per diversi altri minuti prima di alzarsi e tirarmi in piedi. Mercedes era china sul tavolo con la faccia nell'inguine di Cathy e le mani dietro di lei che le tenevano le guance aperte. Rose si è seduta per terra tra le sue gambe, attirandomi a sé. Ha infilato le dita nella fessura bagnata della Mercedes e le ha portate alla mia asta ricoperta dei suoi succhi. Lo ha fatto più e più volte fino a quando non luccicava del suo nettare, quindi lo ha risucchiato in bocca. Poi lo tirò fuori e alzò lo sguardo. "Ho sempre detto che non c'è niente di meglio di un buon pezzo di carne con la salsa giusta." Tornò a dondolare sulla mia asta mentre toccava il buco della Mercedes.

Dopo un po' mi ha tirato fuori dalla sua bocca e ha puntato il mio cazzo sulla figa bagnata di Mercedes. Ho spinto il mio cazzo fino in fondo nel suo buco caldo e umido mentre Rose giocava con la sua clitoride. Mercedes gemette contro l'inguine di Cathy facendole chiudere le cosce sulla testa. Ho pompato nel suo buco stretto mentre Rose mi stringeva le palle. Proprio quando ho sentito il mio orgasmo iniziare, Rose ha pizzicato il clitoride di Mercedes facendola provare a urlare nella figa di Cathy mentre la riempivo con il mio sperma. Quando il mio cazzo ha smesso di pompare la mia sostanza appiccicosa, ho tirato fuori lasciando che il nostro sperma misto gocciolasse sul viso di Rose mentre prendeva il mio cazzo in bocca per leccarlo pulito.

Quando ha finito si è alzata e ha tirato Cathy e Mercedes a sé per pulire lo sperma dalla sua faccia. Cathy si asciugò una grossa goccia dalla guancia e se la mise in bocca. “Ummm questo è il migliore. Possiamo averne di più?

“Puoi avere tutto quello che vuoi. Ma in questo momento penso che dovremmo ripulirci e tornare in albergo.» Raccolsero i loro vestiti e i miei e tornammo alla spiaggia deserta. Hanno messo tutti i nostri vestiti in una pila e ci siamo tuffati nell'Oceano Pacifico. Loro tre non erano mai stati da nessuna parte fuori dal Texas prima, quindi stavano schizzando, lanciandosi acqua l'un l'altro e ridendo mentre correvano fuori fino alla cintola. Ho pensato che fossero comunque stupendi, ma vederli giocare nudi nell'oceano al chiaro di luna è stato quasi surreale. Mi sono avvicinato a loro e mi hanno afferrato volendo fare sesso in modo che potessero dire di essere stati fregati nell'oceano.

Il problema era che sebbene l'acqua non fosse fredda, la brezza che soffiava su di essa lo era e questo rendeva difficile l'esecuzione. Decidemmo di fermarci la notte e tornare in albergo. Quando siamo usciti non avevamo gli asciugamani, quindi le ragazze si sono semplicemente tirate i vestiti sui corpi bagnati. Quando siamo tornati al molo e abbiamo camminato lungo la strada, il primo lampione che abbiamo incontrato ha mostrato quanto fossero trasparenti i vestiti. Le loro areole e capezzoli erano chiaramente visibili, così come la loro figa calva dove il panno bagnato si aggrappava a loro. Non fecero alcun tentativo di coprirsi e tornarono in albergo come se non lo sapessero.

Quando entrammo in ascensore, Rose e Cathy erano accanto a me, con la stoffa dei loro vestiti ancora bagnata, sorridendo alla telecamera di sicurezza. Mercedes mi stava abbracciando con la schiena rivolta alla telecamera con il materiale bagnato che le aderiva alle natiche rotonde. Quando eravamo nella stanza con la porta chiusa, si sono tolti rapidamente i vestiti e si sono diretti verso la doccia quando ho detto che stavo andando a fare una corsa con la soda e ho chiesto cosa volevano. Rose, la mia esibizionista, è corsa da me e mi ha detto che voleva andare e mi ha teso la mano per i soldi. Prima che potessi chiederle se aveva intenzione di mettersi qualcosa, aprì la porta e uscì.

Ho preso la mia macchina fotografica e l'ho seguita mentre ballava lungo il corridoio fermandosi periodicamente per posare per una foto. Invece di proseguire fino alla fine del corridoio e ai distributori automatici di bibite, si fermò agli ascensori e premette il pulsante di discesa. Quando le porte si sono aperte, siamo entrati e lei ha premuto il pulsante per il livello del garage su cui eravamo parcheggiati. L'ascensore è andato fino in fondo senza fermarsi e Rose è uscita e ha attraversato metà del garage fino alla nostra macchina. Ho fatto delle foto mentre posava sul cofano e rapinava la macchina fotografica. Quando ha pensato che ne avessimo abbastanza, è tornata all'ascensore e ha premuto il pulsante di salita. Proprio mentre le porte si aprivano, entrò un'auto. Si voltò e fece un cenno con la mano, poi entrò nell'ascensore.

Rimase sorpresa quando si fermò al 4° piano. La porta si aprì e c'erano due coppie lì in piedi. Rose ha appena detto: "Vai su?" una delle donne sorrise e disse che stavano andando nell'atrio. La porta si chiuse e uscimmo al sesto piano. Alla fine ha preso le bibite e siamo tornati nella stanza. Non appena siamo tornati nella stanza, mi ha trascinato in una delle camere da letto e ha iniziato a togliermi i vestiti. Ricadde sul letto trascinandomi con sé. "Dio che mi ha reso così eccitante, fottimi, metti il ​​tuo cazzo nella mia figa bagnata e fottimi adesso." Aveva le gambe in aria e stava cercando di mettere il mio cazzo nel suo buco.

Il mio cazzo era duro come l'acciaio. Il suo sfilare nudo senza preoccupazioni mi aveva preparato. Se l'avesse fatto in garage l'avrei scopata sul cofano della macchina. Ho spinto il mio cazzo dentro di lei e l'ho scopata con frenesia. Come ho sparato il mio carico in lei ha spinto i fianchi e mi ha tenuto stretto con le gambe. "OH DANNAZIONE, OH DANNAZIONE, OH CAZZO DANNAZIONE." Proprio in quel momento gli altri due uscirono dalla doccia. "Accidenti, pensavamo che stessi andando a prendere le bibite e ti troviamo qui a fotterle il cervello."

Quando ha detto a Mercedes e Cathy quello che aveva fatto, non le hanno creduto fino a quando non ha mostrato le foto che ho scattato. "Quando arriva il nostro turno?" Rose ha detto che avrebbero dovuto fare il loro spettacolo. Questo è stato fatto. Sembrava che solo esibirsi o cambiarsi in un negozio sarebbe sembrato addomesticato. Ho solo ricordato loro che dovevano stare attenti alle famiglie e ai bambini. Dissero che dovevamo alzarci presto per andare a vedere il castello di Hearst la mattina e spegnere le luci. Ciò che mi preoccupava era sentirli sussurrare e ridacchiare mentre ci rannicchiavamo nel letto. Domani avrei dovuto tenere la macchina fotografica a portata di mano.

Mi sono svegliato guardando uno dei seni di Mercedes. Stava ancora dormendo mentre metteva la mia bocca sul suo capezzolo e faceva scorrere la mia lingua intorno alla punta. "Mmmmm, adoro il modo in cui inizi la giornata." Mi attirò al suo seno con un lieve gemito. “Dobbiamo svegliare gli altri. Sono tre ore al castello che vogliono visitare ed è già dopo le 8 del mattino.

"Preferirei restare a letto e darti piacere."

«Ci ​​penseremo più tardi. In questo momento dobbiamo muoverci”. Indossavano abiti senza spalline al ginocchio che erano sostenuti da una fascia elastica sopra il seno e sandali. I loro capelli erano a coda di cavallo. Prima di uscire dalla porta uno di loro mi ha chiesto se avevo la macchina fotografica pronta. "Perché?" Si sono messi insieme e hanno tirato la parte superiore del vestito sotto il seno e gli orli dei vestiti mostrandomi i seni nudi e la figa.

"Perché lo siamo." Si sono coperti e ci siamo diretti a "The Castle", come dicevano loro. Ho chiesto a Rose di guidare e mi sono seduto dietro con Cathy. Mentre percorrevamo la Pacific Coast Highway, si è seduta appoggiata contro di me, con le mie braccia intorno a lei, godendosi la vista sull'oceano. Eravamo poco più della metà del nostro viaggio di tre ore quando la mattinata si è riscaldata e ho tirato la parte superiore del suo vestito sotto i suoi seni e li ho massaggiati e le ho arrotolato i capezzoli con le dita. Appoggiò la testa sulla mia spalla, i suoi gemiti sommessi sembravano quasi delle fusa. Mi teneva la mano in grembo e mi accarezzava dolcemente il rigonfiamento.

"Potrebbe andare molto meglio che guidare una decappottabile accarezzata dall'uomo che amo mentre guardo l'oceano che passa?"

"Sarebbe un buon momento per augurarti un felice 22esimo compleanno?" Si alzò a sedere e mi guardò sorpresa.

"Ti sei ricordato? Oh dio, sapevo che avevo ragione a darti il ​​mio amore. Mi ha gettato le braccia al collo e mi ha quasi soffocato, mi teneva così stretto. Quando ha lasciato andare si è sdraiata sul sedile con la testa in grembo e ha iniziato a slacciarmi i pantaloncini. Mentre lei liberava la mia asta, mi chinai alla mia sinistra, le tirai su la gonna e appoggiai la testa su una delle sue cosce con la bocca sulla sua fessura. Come ho pugnalato la mia lingua nel suo buco ha preso la mia asta in profondità nella sua bocca e gola. Entrambi gememmo. Assaggiare il suo dolce nettare mentre la sua gola mi massaggiava l'asta era una sensazione squisita. Potrei fare il resto del viaggio, ma Cathy aveva altri piani. Dopo 15 minuti in cui mi ha preso delicatamente in gola, si è allontanata e mi ha tirato su con lei.

Mi infilò i pantaloncini mentre mi alzavo, togliendoli e gettandoli sul pavimento. Si è tirata il vestito sopra la testa e si è unito ai miei pantaloncini. Presto mi tolsi la maglietta e lei si mise a cavalcioni sulle mie ginocchia. Si sedette seppellendo le mie palle di cazzo in profondità nel caldo abbraccio umido del suo tunnel di velluto. Avvolse le braccia e le gambe intorno a me e si dondolò lentamente sulla mia asta mentre posava la testa sulla mia spalla. Mentre i suoi seni si spingevano contro il mio petto, i suoi capezzoli erano così duri che sembravano piccole pietre. Avevo le mani sui suoi fianchi cercando di aiutarla, ma lei voleva andare piano e farlo durare il più a lungo possibile.

Eravamo così consumati dal nostro accoppiamento che siamo rimasti sorpresi quando Mercedes ci ha detto che eravamo a meno di 5 minuti dal centro visitatori. Cathy alzò la testa e mi guardò negli occhi. “Ti devo molto di più. Promettimi che riprenderemo esattamente da dove siamo quando torneremo in albergo. L'ho baciata e ho promesso. Rose ha messo il tappo non appena ha parcheggiato, ma lei e Mercedes hanno dovuto aspettarci mentre Cathy mi puliva il cazzo con la lingua e ci vestivamo. Abbiamo ottenuto il biglietto per diversi tour e abbiamo trascorso la maggior parte del pomeriggio attraversando diversi edifici. Siamo rimasti in fondo a ogni gruppo con cui eravamo e mi sono tenuto impegnato a scattare foto di loro con i loro vestiti su o giù davanti a statue e opere d'arte dappertutto. Sono persino riuscito a scattare una foto di tutti e tre nudi con una delle piscine sullo sfondo. È stato il momento più veloce che abbia mai visto una donna togliersi i vestiti e rimetterseli.

Quando finimmo i nostri tour e tornammo alla macchina erano le 5:30. Le ragazze erano eccitate per aver mostrato i loro corpi nelle ultime 5 ore. Cathy si era tolta il vestito prima di salire in macchina e mi stava strappando i vestiti prima che mi sedessi. Prima che uscissimo dal parcheggio, lei stava cavalcando la mia asta come se fosse l'ultimo sesso che avrebbe mai fatto. Dieci minuti dopo rabbrividì e il mio grembo si riempì del suo nettare. Mi ha appoggiato la testa sulla spalla. Ho sentito l'umidità sul mio collo e quando l'ho tirata indietro c'erano le lacrime nei suoi occhi. "Ti sei ricordato. I miei stessi genitori non ricordavano i miei ultimi due compleanni.

Ho detto a Rose di trovare una steakhouse lungo la strada così avremmo potuto mangiare e festeggiare. Cathy mi è rimasta in grembo tenendomi stretto fino a quando non ci siamo fermati in un bel ristorante a Morro Bay. Cathy e io ci vestimmo e andammo tutti dentro a mangiare. Avevamo bistecca, aragosta e una torta di compleanno che il loro chef ha preparato per noi. Ho persino comprato una bottiglia di vino per le mie donne incinte. "Possiamo bere un po' di alcol considerando l'occasione." Ho detto a Cathy che mi dispiaceva di non avere un regalo per lei, ma di farmi sapere cosa voleva e me ne sarei occupata io. Cathy era la più felice che l'avessi vista. Siamo partiti verso le 8:30 e avevamo ancora un viaggio di 2 ore per l'hotel.

Cathy era rannicchiata vicino a me sul sedile posteriore, massaggiandomi l'asta attraverso i pantaloni. “Mi hai fatto venire prima di cena ma non ti sei mai finito. Quindi ho deciso cosa voglio per il mio compleanno. Voglio vederti mentre ti masturbi e mi riempi la bocca con la tua sborra, prima di arrivare in hotel”

"Posso toccarti mentre lo faccio?"

"Tesoro, puoi toccarmi sempre e ovunque." Si sdraiò sul sedile con la testa sulla mia gamba di fronte a me. Voleva una visione ravvicinata. Ho aperto la cerniera dei pantaloni, ho tirato fuori il cazzo e l'ho accarezzato lentamente finché non è diventato duro. Gli occhi di Cathy seguirono la mia mano su e giù per la mia asta mentre si leccava le labbra. Si tirò giù la parte superiore del vestito e mi mise l'altra mano sul seno. “Non ti piace quanto ci si sente bene a tenermi il seno? È così morbido e compatto. Gioca con il mio capezzolo e sentilo indurirsi al tuo tocco. Lei gemette mentre le pizzicavo il capezzolo ma non distolse mai gli occhi dalla mia mano sulla mia asta. Si tirò su l'orlo del vestito e fece scendere la mia mano per accarezzarle il tumulo. Ti piace la sensazione della tua mano che strofina la mia figa nuda e liscia? Non sembra la pelle liscia del tuo cazzo mentre lo accarezzi?" Ha messo due delle mie dita nella sua fessura bagnata e le ha strofinate attraverso di essa. "Senti quanto mi fa bagnare vederti strofinare il tuo cazzo, sapendo che mi riempirai la bocca con il tuo sperma caldo."

Gemette mentre spingeva le mie dita nel suo caldo buco stretto. “Oh dio, è così bello avere le tue dita nella mia figa mentre ti guardo masturbarti. Per favore sbrigati. Voglio mangiare il tuo sperma mentre mi fai un ditalino. Quando il precum ha iniziato a fuoriuscire dalla punta del mio cazzo, ha messo una mano sopra la mia, ha tirato il mio cazzo in faccia e l'ha leccato via. "Umm un antipasto." Ho pompato il mio cazzo più velocemente mentre lei spingeva le mie dita sempre più forte nel suo buco pulsante.

"Sono pronto a venire."

"Non fermarti". Mise le labbra sulla punta del mio cazzo e iniziò a succhiare mentre il primo goccio del mio sperma appiccicoso le schizzava tra le labbra. Ha tenuto tutto fino a quando il mio cazzo ha smesso di sollevarsi, quindi ha asciugato la punta con la lingua sulla punta per ottenere l'ultimo dribbling. Se lo fece roteare in bocca e si assicurò che la vedessi ingoiarlo. Ha tolto le mie dita dalla sua figa e se le è avvicinate al viso. "Ummm e arriva con il deserto." Se li mise in bocca e li succhiò per pulirli. Quando ha finito si è seduta sulle mie ginocchia e mi ha appoggiato la testa sulla spalla. “Questo è stato il mio miglior compleanno, una famiglia che mi ama, il tuo bambino nella mia pancia e le notti non sono finite.

Siamo entrati nel garage dell'hotel verso le 23:00 e siamo saliti nella nostra stanza. Una volta dentro, ci siamo spogliati per andare a letto e io sono entrato per usare il bagno. Quando sono uscito pochi minuti dopo e sono entrato in camera da letto che spettacolo mi aspettava. Cathy era supina sul letto con Rose accovacciata sopra la sua testa con gli occhi chiusi, strofinando la figa sul viso di Cathy mentre Mercedes era china ai piedi del letto a succhiarle la figa. Rimasi lì a guardare mentre il mio cazzo diventava duro finché Rose non aprì gli occhi e mi vide.

“Non stare lì con il tuo cazzo in mano, tesoro. Ci sono tre buchi che aspettano che tu ti unisca a questa festa. Mi inginocchiai dietro Mercedes e allargai le sue guance ammirando la piccola stella marrone del suo ano e le labbra leggermente socchiuse della sua fessura con i petali di rosa che erano le sue labbra interne che facevano capolino. Ho messo le mie labbra su quel bocciolo e l'ho baciato. Mercedes sobbalzò e spinse indietro il suo tumulo contro di me. Infilai la lingua tra quei petali morbidi e nel foro caldo e umido al centro. Sembrava che pulsasse intorno alla mia lingua, tirandola dentro. Quando le sue gambe hanno iniziato a tremare, mi sono alzato e ho mosso la mia lingua in cerchi intorno al suo ano, poi l'ho messo nel suo piccolo buco del culo e l'ho sentito stringersi e rilasciarsi in attesa. All'inizio, quando ho penetrato il suo sfintere con la mia lingua, si è stretto, poi si è rilassato e mi ha permesso di guidare tutto quello che potevo della mia lingua nel suo culo.

Mercedes gemette nella figa di Cathy mentre lei spingeva indietro cercando di farmi entrare più a fondo nel suo culo. Il suo culo tremava mentre mi tiravo indietro e mettevo il mio cazzo nella sua figa. Mentre seppellivo le palle del mio albero in profondità in lei, lei alzò la testa e mi guardò. “Oh piccola, ho bisogno di te in entrambi i miei buchi stanotte. Scopami in modo speciale. Ho guidato dentro di lei più e più volte mentre spingeva il culo verso di me i miei colpi. L'ho scopata fino a quando ho pensato che mi stavo avvicinando e mi sono fermato, trattenendolo in profondità e riprendendo fiato. Quando ho sentito Cathy gemere da Mercedes che leccava e succhiava la sua figa, l'ho tirato fuori dalla figa di Mercedes e le ho fatto scivolare il cazzo nel culo, ho iniziato a guidarle nel culo come se avessi la sua figa e lei si è irrigidita, stringendo insieme le guance del culo facendola sentirsi più stretti che mai.

Quando la sua schiena si inarcò e lei urlò nel tumulo di Cathy, le esplosi dentro le viscere. Grossi filamenti caldi di sperma spruzzati dentro di lei. È crollata in avanti su Cathy mentre continuavo a pomparle nel culo, prolungando il suo orgasmo. Quando mi sono fermato e mi sono allontanato da lei, ho alzato lo sguardo su Rose appoggiata alla testiera del letto con la figa ancora sulla bocca di Cathy. “Come up here baby you still have one more hole that needs attention.” I stepped up on the bed in front of Rose and she grabbed my hard dick and pulled me to her. She put her lips on it and sucked it in. As soon it was hard again it was plunging down her throat as fast as she could move her head.

She had her hands on my hips driving her head all the way down on my shaft each time. This time it was only minutes until what cum I had left in me shot down her throat. She pulled me to her and held me deep milking my shaft with her throat muscles. When she was thru I collapsed down to the bed felling the most satisfaction and spent I had in quite some time. My three wives had milked me dry. Soon I had all three cuddling around me. We shared hugs and kisses then drifted off to sleep.

We all slept until after lunch time. When we got up the ladies were well rested and wanting to go sightseeing. Today they were wearing their bikinis with the clear strings and for a while had the sheer lace cover-ups. We ended up walking down the beach. They took off their cover-ups and were running in and out of the water as we walked. When they found out how transparent the material became when it was wet they made sure to spend enough time slashing to keep them that way. When we came to a section of beach they liked they spread out the towels and pretended to tan. What they were really doing was laying on their backs, their eyes closed, their legs wide with their bottoms either transparent from being wet or the tiny strip pulled up until it disappeared between their lips.

Rose stood up and told me she wanted me to come with her. We walked out until we were waist deep when she pulled my swimsuit down, put her arms around me, jumped up and locked her legs around my waist and said she was ready for the ocean fuck she didn’t get night before last. I reached under her and pulled the tiny strip of her suit out of the way then lowered her down on my dick. She was giggling as we moved into water a little deeper to make her movement easier. She said the salt water was tickling her crotch.

Mercedes and Cathy spotted us in the water and figured out what was going on. They came running out to us and soon they were next to us wanting to be next. Rose decided that salt water was not a good lubricate and climbed off laughing. I stepped out of my swimsuit and handed it to Rose. She also was holding Mercedes and Cathy's bottoms. They still wanted a turn so they could say they tried sex in the Pacific Ocean. When they were done we looked around and Rose was sitting on the towels up on the beach waving my suit and their bottoms at us. It must have been a site to see, naked me and two bottomless women walking out of the ocean because Rose was laughing her ass off. She took off running down the beach with Cathy and Mercedes hot on her heels. They finally caught her a long ways down the beach. They got their bottoms and mine back then held her down, took hers of and made her walk back without it. Knowing Rose it didn’t take much.

Rose sat with us on the towels but didn’t put her bottom back on. When they decided to go looking for some souvenirs Rose took her top of and pulled on the lace cover-up. I had my camera out from their run down the beach so I just kept taking pictures as the other two did the same thing. As we walked back they went into several stores and people looked like they weren’t sure they were seeing what they thought they were. We got back to the room about dinner time and they decided to order pizza delivered.

When the delivery guy knocked Rose answered the door naked and told him Cathy had the money. When he stepped inside Cathy was bent over naked with her back to him digging money out of her purse. “Mercedes I need two dollars.” She stepped out of the bedroom wrapped in a small towel and when she reached to give the money to Cathy the towel fell. The poor flustered pizza guy was surrounded by 3 naked women and was having a hell of a time counting the money. He finally turned and left. We spent the rest of the evening laughing about that, watching a little TV and just relaxing together. Tomorrow we would check out and head back south. They wanted to see some of the famous surf beaches and just play tourist.

One nice thing about vacations was not being tied to an alarm clock. I woke up the first time about 7 and tried to get out of bed. Mercedes pulled me back down and laid her soft warm body across me as Cathy rolled over onto my other side. “Don’t get up yet I want you to hold me a little while. I put my arms around them and went back to sleep. I loved being covered up by my wives.

We decided to get up about 9:30 when we all started making trips to the bathroom. We all crowded into the Jacuzzi tub and spent the next hour scrubbing and playing, mostly playing. We checked out and drove down the coast. Of course they wanted to stop and look at most of the beaches. All they were wearing today were tank tops and short skirts, so I collected a lot of pictures of them on beaches topless, bottomless or nude. There were even a few that they took of each other on their knees in the sand with my dick in their mouth or being fucked doggy style. This was going to be one XXX rated vacation album.

As we got close to Malibu, Mercedes said she wanted to stop and visit Donna. “Who’s Donna?”

Surprise she asked, “You don’t remember the blonde with big tits that gave you a blow job so the pouch would fit?”

“I remember both but she never told me her name.”

I got the card she gave you and called her after lunch. She said if we stopped she would buy dinner.” When we pulled up to the shop the lights were off and the closed sign was out. Mercedes called her and talked for a few minutes. “I have directions to her place. She said she will be ready and waiting when we get there.” The address was on Pacific Coast Highway and when we got there we found out it was on the ocean side. As we pulled up donna came walking out in a skirt as short as my ladies were wearing and a black corset top that looked like her breasts would spill out of any minute.

She got in back between Rose and Cathy. “I’ll give you the grand tour when we get back.” She started giving directions and we ended up at a valet stand in front of a restraint with a name I couldn’t pronounce. The attendant said it was full and if we didn’t have a reservation we wouldn’t get in. When we walked in the door Donna showed the Maître de a credit card and we were taken to a table. “It helps to have a boyfriend with a well known name.” I don’t know what the food cost but it was one of those places where a big plate has very small portions and big prices.

After dinner we went back to her house. As we walked thru getting the grand tour she told us that the boyfriend was married and on a cruise with his wife. The house had a deck with a hot tub and a fabulous view up and down the beach. Rose was the one that suggested we get in the hot tub and the next thing I knew we were all naked in the tub together with Donna sitting next to me with her hand on my dick. She told us he wasn’t coming back until next week sometime and we were welcome to stay if we wanted. All my girls could think about were naked late night strolls and sex on the beach.

Cathy said they wanted to see Venice beach and the Santa Monica pier. Donna offered to take off a couple of days and play tour guide. Of course the entire time she kept stroking my dick. She finally asked the girls, “Can I borrow him for tonight? I promise to bring him back in one piece, just worn out.”

Mercedes laughed, “I hope you’re not taking on more than you can handle.”

“So wives, does that mean I have your permission to make Miss Donna beg?”

“We’re going for a long walk on the beach. Guess we’ll see whose still up when we get back.” Before they left I helped bring in our luggage and grabbed one of my blue pills. As my girls headed down to the beach in the dark, Donna took my hand and led me towards one of the bedrooms.

“I have something I think you’ll like. After we’re done, you and your wives can feel free to try it out.” She opened the door and hanging in the middle of the room was a sex swing. It had multiple straps and cuffs, with a winch on the wall to adjust height. “I want you to strap me in and fuck me as long as you can. I’ve been dreaming about this since you were in the shop Saturday. When Mercedes called I knew I had to have you.”

With her help I started buckling straps to her before going to the winch and raising her of the floor. There were cuffs for her wrists that allowed her upper body to lay out flat and stirrups for her feet that kept them high and spread wide. As I tightened straps she watched until I found a blindfold on a shelf and put it on her. “That’s not fair. I like watching what you’re doing to me.” There was a box on a table in the corner that had plugs, dildo’s and a gag in it. I put the gag in her mouth and buckled it behind her head.

“You talk too much. Just lay there and get ready to be fucked.” I grabbed a small dildo and a tube of lube from the box before I raised her up to shoulder level and turned her around so I was looking at her slit and asshole. She was already wet from not being in control. I reached in and drug a fingernail up her partial spread slit and watched her shake. I put two fingers to her wet pussy and gently slipped them in. She moaned into the gag. I fingered her hole until my fingers were slick with her juice then put them to her clit and rubbed until her little man was engorged and peeking out from its hood. I leaned forward and sucked on the nub and she bucked her hips to me and tried to groan around the gag.

I stepped back and rubbed my fingers over her asshole pushing some of her slick juices that were running out of her slit, inside her. I stepped back and put lube on the dildo and noticed it had a vibrator. I bent back to sucking on her clit then pushed the dildo in to her ass. She started thrashing in the swing and trying to yell. I pushed the dildo in until its rubber balls were against her cheeks. As I rubbed and pinched her clit I moved down running my tongue thru her slit and back up to drive it into her pussy to taste her tart musk. I pulled the dildo most of the way out then drove it back in. I fucked her ass with it driving it in until it wouldn’t go farther. I pushed the dildo in one more time, left it there, then stepped to the wall and lowered her until her holes were level with my dick.

I moved between her thighs and put the head of my dick at the entrance to her pussy. I grabbed the straps on her thighs and using them as handles I pulled her to me as I jammed my dick into her. Her back arched up and she jerked on the cuffs holding her wrist and her body shook. All she could get out around the gag was “MMMMFFFFPPPPPPPTTTTHHHH.” I pulled out and fucked her ass a few more strokes with the dildo before pulling it out and pushing it into her pussy. I put my dick to her ass and started fucking it. Each stroke drove the dildo back into her pussy. She must have felt like she had two dicks in her.

She was moaning as I pulled out of her ass and shoved the dildo back in before spinning her so her mouth was in front of me. I un-buckled her gag and took it off. “I’m going to fuck your three holes until you beg me to stop. If you don’t want that tell me now.”

She just smiled “Fuck you old man I’ll take whatever you give.” I held her head in my hands and pushed my dick between her lips. I pushed until I hit the back of her throat and held it there. Her throat didn’t open so I fucked her mouth hitting there until she opened up and took me all the way in. I used her large breasts for hand holds and fucked her throat pulling out and letting her get a breath every few strokes. When my cum boiled up I jammed my dick in her throat and hunched on her face. When I stopped shooting down her throat I pulled out and wiped my dick on her face before stepping up and putting my ball sack on her mouth for her to lick clean.

I spun her around and putt my dick back in her pussy and fucked her hard for ten minutes then pulled the dildo out of her ass and replaced it with my dick. I Leaned forward as I stroked her ass and put the dildo in her mouth. She sucked it in like it was my cock. I was pounding her ass as I fucked her throat with the dildo. I pulled the dildo out of her mouth, pulled my dick almost out of her ass to give me room to put it in her pussy. As I drove back into her ass my groin drove the dildo deep again into her hole. As I continued fucking her ass and bumping the dildo in her pussy I took her clit between my thumb and forefinger and pulled on it.

Her body shook like she was having a convulsion and her cum squirted out around the dildo. “OOOHHHH MMMMYYYY GOD. Fuck me. Fuck me hard.” I pulled the dildo out of her pussy and shoved it in her ass. I drove my dick in her pussy as hard as I could, using the straps for leverage. In just another minute or two I blew a load of my cum deep in her vagina. “OOOOOOOHHHHHHHH” and then her head fell back. I pulled out and spun her around so I could fuck her mouth with my cum slick shaft. As I pulled out of her throat to let her breath, she gasped “Don’t you ever get soft?”

“Not when a blonde with big tits tells me to fuck her, she’ll take whatever I give her. All you have to do is beg.” Before she could say anything else I shoved my dick back down her throat. When I pulled out again I only gave her time to inhale and drove in again. I held my dick deep and wallowed in the feeling of her throat trying to push me out. I pulled out and moved back to her pussy now that I had shot two loads I knew my pharmaceutically enhanced hard on would be good for at least another hour and a half. I just kept up a fast pace moving like a rabbit from hole to hole. I was fucking her ass with the dildo in her pussy when she had another long orgasm. She trembled and her girl cum flowed round the dildo. All she said was “Please, Please no more. My ass and pussy can’t take anymore.” She closed her eyes her head fell back and her body went slack. She was out cold. I pulled out and left her in the swing with the dildo still buried in her ass and went to the hot tub on the deck.

It was only a few minutes later when my three wives walked up the stairs from the beach carrying their bikinis in their hands. “Did you ladies have a good walk?”

Noi facemmo. We were invited to two parties and one group of guys offered money for sex. But we were good. We were in a hurry to get back and see which of you won. Where’s Donna?”

“She’s hanging around somewhere.” About then Donna started yelling for someone to help her and the girls took off to find her. All four of them came back to the deck with Donna calling me an asshole for leaving her hanging in the swing. She was smiling so I wasn’t too worried. My wives were laughing and giving her a hard time about begging me to stop and passing out. They all got into the tub and crowded and me with Donna on my lap. She reached down and grabbed my hard shaft. Before she could say a word I asked her, “Are you ready for round two?” She let go like she had been shocked and jumped off my lap. “Oh fuck no. Not tonight. You need to share that with your wives.”

They were laughing again when Mercedes said “We get all we want anytime we want. One thing we’ve learned is not to challenge his stamina. One on one we always lose.” Mercedes took her place on my lap and said sweetly, “Husband would you like to fuck my pussy in that new toy? I sure want you to.” I got up and led her to the bedroom and helped her get buckled in.

I raised her up so her pussy was the right height. I picked up the lube that was on the floor and put some on my shaft. I didn’t put her hands in the cuffs or her feet in the stirrups so when I stepped between her thighs she put her legs around my waist and clasped her hand behind my neck. Holding me loosely left enough room for me to swing her back and forth sliding my shaft in her pussy. “You know husband we might have to get one of these for our deck. Under the stars, swinging on your cock, that sounds like a wonderfully way to spend a night.” It was twenty minutes of slow gentle sex before we came together. I helped her out of the swing and we walked back to the others on the deck. They were getting out of the hot tub.

We were heading to Donnas’ room. She has a California king water bed. Want to join us?” I grinned at Donna and she turned red down to her nipples. “To sleep and nothing else.” We all laughed and piled into her bed. She asked my wives if she could cuddle up to one side of me, she missed a warm male body next to her. Instead of her cuddling up to me I had her lay on her back and I cuddled to her laying my head on her shoulder. Rose was behind me with one hand between my legs holding my balls. I looked across Donna at Cathy on her breast and Mercedes behind her with an arm around her holding a breast. What a way to spend a vacation.

The smell of bacon cooking woke me in the middle of the morning. When I opened my eyes I was on my back with Mercedes and Donna lying against me. I turned to each one and kissed their foreheads. In return as they stretched awake they rubbed their bodies against me. Donna rose up and pressed a nipple to my lips. “You ignored these last night but your wives tell me you’re a tit man.” I suckled on her nipple as she squeezed her breast and pushed it against my lips. I felt Mercedes hand start stroking my dick to life. Just as my dick got hard and Donna’s nipple’s felt like little stones, Rose stuck her head in the door. Breakfast is ready. You three can finish up after breakfast or at the beach.

Donna pulled her breast away from my mouth with a pop. “You can have all you want on the drive to the beach.” Mercedes planted a kiss on my dick then we walked out to breakfast. As we sat eating bacon and eggs, Cathy said, “We want to go to Venice beach. Donna says it’s cool and weird at the same time.” Donna said if they wore either of the bikinis they bought, they would have to wear the cover-ups because the cops down there were a bunch if dicks. Rose said it sounded like a challenge to her.

Donna told us we should wait a few hours. Most of the interesting stuff was in the afternoon or evening. When we finished breakfast Donna sat in my lap and pulled my face between her breasts. “You, Mercedes and I have some unfinished business. After letting me nibble on her nipples for a moment she stood up and led me and Mercedes back to the waterbed. We picked up where we were when we were interrupted. I was on my back with a mouth full of nipple and Mercedes was stroking my dick. I pulled Donna astraddle my chest as I felt Mercedes slip her mouth over my Glans.

I put my hands under Donna’s thighs and pulled her up so I could suck on her clit. As I feasted on her little nub and the juices in her slit, Mercedes put my shaft in her pussy and lowered herself down completely on it. She was riding my shaft and I had moved to sucking on Donna’ wet hole when I felt more weight on the bed. Someone straddled me between Mercedes and Donna and I could feel her wet slit on my stomach. Someone else was fondling my ball sack. Donna was rubbing her slit on my face with more urgency when she groaned and flooded my mouth with her cum. She pressed down almost stopping my breathing.

My own cum boiled up and sprayed the inside of Mercedes vagina. She bounced hard several more times on my shaft and wetness flowed onto my crotch and balls. Donna rose up to lie next to me and lick her moisture from my face. That’s when I saw that it had been Cathy between Donna and Mercedes. Now I could see her kissing Mercedes as they groped each other’s breasts. That meant it was Rose who had her hand on my ball sack. Cathy moved to lie next to me and Mercedes lay down on my chest. Rose grabbed my shaft as I slipped from Mercedes pussy and I could feel her tongue all over it, cleaning off our mixed goo. She crawled up and spooned behind Donna as we all drifted off to sleep again.

The ladies woke me up saying it was time to shower the smell of sex off and head to Venice Boardwalk. Five of us crowded the shower but we had fun. They all put on the bikinis with the stick-on nipple pieces and their lace cover-ups. Just in case they each put a small bag in the trunk with a regular bikini and a sundress in case we decided to have a nice dinner. As I held the door open for them as we left each one handed me a small black remote, even Donna. This time there was an initial in red polish on each one, M, R, C, and D.

Cathy drove with Donna as navigator and I was in the back seat with Mercedes and Rose. They had their cover-ups off, leaning against me with their heads on my shoulders. Rose was rubbing my bulge thru my shorts and letting her head slowly slid down across my chest. Mercedes snickered. “She thinks she’s being sneaky. Another minute and she’ll have your cock down her throat.”

“You sound jealous.”

“A little.” She pulled my arm around her and put my hand on her breast. “But you can help me get over it tonight.” As Rose pushed down my shorts and started stocking me Mercedes was squeezing my hand on her breast and moaning softly. When Rose put her lips over my Glans and sucked me deep into her mouth and throat, Mercedes squeezed my thumb and finger on her nipple making her tremble. She slipped her other hand under her bottom and brought them wet to my lips. “I have a treat for you when she finishes.” Mmmmm, cruising Pacific coast highway. With my blonde wife sucking on my dick and my hot Latina wife feeding me her sweet girl cum form her hot pussy. I don’t know how far or how long until I shot my load in Rose’s mouth. With the first shot she pushed down taking me all the way in and holding it as I shot straight into her stomach.

When I finished, Mercedes pulled off her bottom as I slid down to the floor and turned to her. She put one foot on the seat behind Rose and the other on the front passenger seat. I put my lips to her sweet wet hole and lapped up her nectar. When I licked across her little nub she grabbed my head and pulled me to her. As her body shook moisture flowed from her faster that I could lick it up. When she stopped shaking and released her grip on my head I moved back up to the seat. I pulled Mercedes into my lap facing Rose. Rose moved close and put her arms around us. We sat like that until Cathy pulled in to a parking lot near our destination.

Mercedes got the bottom back on and they both pulled on their lace cover-ups. I put my shorts back on and we headed to the boardwalk. The board walk is more than a mile long and lined with shops on one side and street vendors and entertainers on the other. Typical women they looked in every store and checked out each stall. Several times, standing in front of a vendor stall, they would pull off the cover-up they were wearing to try on a sarong or wrap around dress. From behind when they did this they looked naked and got a lot of stares, more than they got with the cover-ups over their barely there bikinis.

As we walked the boardwalk I would pick a random remote in my pocket and push the power button and wait to see who jumped and gave me a ‘look’. When we were at the far end and started back I turned them to level three and continued to randomly tease them. Once as Donna stepped into a skirt a vendor was showing her I hit her power button and her legs shook and she almost fell down. The lady asked her if she was ok as she shot me a ‘I’ll get even” look. As we walked off the boardwalk back to the car I decided to try the higher level. I put all four on 6 and just as we got in the car I turned them on.

Mercedes and Rose collapsed into the front seats shaking. Donna was in the seat next to me and Cathy stumbled getting in and fell across me holding her crotch. They were yelling “Oh shit”, “Oh god” and “Turn it off, turn it off.” I was laughing and when I did turn them off I had four women threatening me with bodily harm but they were laughing as they did. Next thing I knew there were four bikini bottoms in my lap and four bottomless women. Mercedes put the top down and as soon as we were back on PCH, all four put their tops down and peeled off the breast pieces of the bikinis. They were riding down the highway with nothing on except the cover-up that was bunched at their waist.

30 minutes later we arrived back at Donna’ house and they finished stripping as we walked in the front door. The sun had set and they wanted to go for a moonlight swim, nude of course. We went down to the beach and played in the surf for an hour or so. I spent most of the time with Mercedes legs around my waist, her arms around my neck and my dick deep in my favorite pussy. She just rocked on my shaft slowly whispering in my ear how much she wanted this to last forever.

When everyone decided to go back up to the house Mercedes reluctantly let me pull out and we walked up the stairs holding hands like school kids. It was only 11pm so we all climbed in the hot tub to relax. Around midnight Donna made an unusual request. “I want all of you to secure me in the swing and fuck me and suck me until I pass out like last night then leave me there until morning. I have always wanted to have someone else take charge then leave me bound and not in control.” We talked about it for a few minutes and made sure we knew what she wanted then got out of the tub.

After we dried off we went into the room where the swing was and began buckling her in. This time instead of her hands in cuffs above her, after I raised her up I cuffed her behind her back and secured them to one of the straps under her so she would not be able to move her arms. We put the blindfold and a ball gag from the box on her along with some foam earplugs that were in there. We opened the closet and found an adjustable ankle spreader bar with leather cuffs and chain in the middle to attach it to the swing. I put it on her and moved it out until her ankles were almost 4’ apart then pulled her legs almost straight up before attaching the chain to the swing. She was groaning around the gag and we hadn’t started the sex yet.

Cathy had found a feather duster and started on her thighs and pussy as Rose and Mercedes rubbed her breast and nipples. I found a riding crop in the closet and handed it to Mercedes. “Each time I put my dick down her throat give her a swat on her thighs or pussy. Just enough to sting but not leave a mark.” I pulled the ball gag out and before she had a chance to say anything I pushed the head of my shaft between her lips and hit the back of her mouth. Mercedes struck her thighs and as she tried to yell her throat opened and I pushed the rest of the way in. I held it there a moment and started stroking slowly in and out. Mercedes struck her each time I bottomed in her and I could feel her throat tighten with each blow.

After about ten blows I motioned for Mercedes to stop and I reached down and slid two fingers thru her slit and they came away soaked in her cum. I held them up for Mercedes and she tasted them then bent down and lapped at her pussy for more. Cathy had picked up the dildo from the box and put some lube on it. As Mercedes sucked on her clit or licked her hole Cathy put the dildo to her crinkled ass and pushed it in. Donna’s throat tried to close on my shaft. It felt like a fist closing on the head. When she relaxed I pulled my dick out of her mouth and put the gag in place.

I pulled Rose to me and had her straddle Donna’s head facing away from her breasts. I moved the gag again and using her hair pulled her mouth to Rose’s ass. I handed her hair to Rose and told her to ride her good and make sure she got her ass and pussy licked real good. I moved around next to Mercedes and she stopped sucking on her, put her lips over my Glans and sucked as she stroked my shaft. I only let her do that for a minute or so then I straddles Cathy who was fucking Donna’s ass with the dildo and drove balls deep into Donna’s pussy. She was shaking in the harness and trying to yell something but with Rose holding her mouth to her ass it only came out as “MMMMMMFFFFTTTTTPPPPPPPHHHHH.” I held her legs and kept driving into her as Mercedes pinched and rubbed her clit while Cathy dildo’d her ass. Her back arched and she was still trying to yell into Rose’s ass when I felt her hole get wetter and slicker. My cum rose and I filled her vagina with sticky white goo and she moaned more.

I knew I would

Storie simili

Chat room: una vendetta malvagia della fidanzata

Torni a casa dopo una lunga giornata di lavoro; ti togli il cappotto e vai in cucina per una birra. Quando apri la porta del frigorifero, la tua ragazza si avvicina da dietro, coprendoti gli occhi con una benda. Lo lega stretto essendo un po 'ruvido Ho un osso da scegliere con te !! ti scatta contro. 'Ma che...?! Chiedi, alzando la mano per scoprirti gli occhi. Ti dà uno schiaffo sul dorso della mano e ti afferra il polso tirandoti fuori dalla cucina. Essendo bendato sei disorientato e perdi l'equilibrio, quasi inciampando mentre ti trascina su per le scale. La...

1.4K I più visti

Likes 0

Io e Sue

Io e Sue Come ricorderete se avete letto gli altri miei racconti, mia sorella maggiore è sexy ed ha avuto una grande influenza sulla mia identità sessuale da quando ho perso la verginità con lei quando avevo dodici anni e lei venti. Con il passare degli anni abbiamo continuato a sperimentare insieme, ma dato che solo di recente aveva dato alla luce mio nipote pochi mesi prima della mia prima volta con lei, stava ancora producendo latte materno e allattando al seno mio nipote appena nato. Sue è stata la prima persona che avessi mai visto che allattava i propri figli...

1.4K I più visti

Likes 0

Cat girl Charity - Un invito personale a ballare

Benvenuti nella terza storia di Charity, una ragazza-gatto che sta cercando di trovare il suo posto nella vita, e anche un amore a lungo cercato. In questa storia vediamo la crescente relazione tra lei e il Cancelliere dell'Accademia, noto come Storm Dragon, e un potente mago a sé stante, oltre alle sfide quando un vecchio nemico si presenta per causare il caos nelle loro vite. Quindi vieni e unisciti a noi ora, poiché Charity è invitata a un ballo formale dell'Accademia, mentre ha altre idee di ballo in mente. Spero che ti piaccia questo. Si prega di lasciare alcuni commenti in...

1.3K I più visti

Likes 0

Le fantasie di Barbie Lez - Settimana 104: Lexi Lust e Sexxi Lexxi

Nota dell'autore 1: Queste brevi fantasie sono nate come mini-storie settimanali per i miei lettori, ma la newsletter è stata chiusa perché gli autorisponditori non accettano contenuti per adulti. Ho quindi deciso di pubblicare queste fantasie gratuitamente per far divertire i miei lettori. Ha lo scopo di intrattenere, quindi per favore non lasciare commenti odiosi se tutto non è perfetto. Dopotutto sono solo umano. Nota dell'autore 2: Sebbene questa fantasia possa essere letta indipendentemente, è stata scritta come parte di una serie. Per il massimo divertimento, leggi The Barbie Lez Fantasies: Week 1-103. *** Hai mai avuto una di quelle fantasie? Sai, quelli...

1.4K I più visti

Likes 0

Lo spirito di Cassy

Jason ha incontrato Cassy durante il loro primo anno al college. Stava per cambiare il mondo degli affari e metterlo all'orecchio con la sua brillante intuizione e fermezza e lei si è diretta nel mondo dell'istruzione della nostra giovinezza diventando un'insegnante secondaria di inglese. Entrambi erano ambiziosi ma ingenui ed entrambi i loro desideri si sono rivelati sbagliati. Faceva parte della poltiglia che si impara oggi nei nostri college e non se ne sono resi conto fino a quando non sono entrati nel mondo reale. Ma quel primo incontro tra i due fu qualcosa di speciale che cambiò per sempre le...

1.2K I più visti

Likes 0

Little Piggy 3 - Ragazzi! Nient'altro che guai.

Little Piggy 3 - Ragazzi! Nient'altro che guai. La piccola Piggy si è svegliata quando ha sentito suo padre frusciare nel letto e ha ricordato la scorsa notte. Scivolò giù dal letto e tornò silenziosamente nella sua camera da letto. Era molto presto la mattina così andò a letto e tornò a dormire. Ha iniziato a sognare la sua avventura con il cazzo di suo padre. I sentimenti del suo corpo e la forte passione di suo padre. Il suo sogno si trasformò nella posizione di sua madre in camera da letto nel bel mezzo della giornata. Ricordando di aver guardato...

1.1K I più visti

Likes 0

Tempo divertente con un nuovo nome

Mi chiamo Drake. Ho 32 anni, 6'3 245 libbre, capelli castani, occhi castani e generalmente considerato un ragazzo di hansom. Crescere praticando sport e un'etica del lavoro duro mi ha assicurato di rimanere in ottime condizioni fisiche. Quando avevo 17 anni ho sposato la Stretto dopo il liceo (con un piccolo aiuto per la sua gravidanza). Mi ha dato subito 2 fantastici bambini mentre vivevo il tuo tipico stile di vita americano. Essendo un ingegnere e la sua infermiera ci assicuravano uno stile di vita sano. Tutto finì comunque 2 anni fa, quando mia moglie ei miei figli sarebbero andati a...

1.1K I più visti

Likes 0

Divertirsi insieme pur essendo separati

Solo una serie di testi che ho inviato messi insieme. Non proprio il massimo per i ragazzi, più rivolto ai pulcini Ti vedo sdraiato sul mio letto. Mezza coperta da una coperta accarezzo la tua gamba nuda dal tuo piede su per il fianco Muovendo il mio corpo sul tuo prendendo il tuo viso tra le mie mani e baciandoti dolcemente sulle tue labbra. Baciare sempre più forte e più passione. Lingue che ballano. Sposto la mia mano destra lungo il tuo lato sinistro Tracciando la mia mano fino alla parte bassa della tua schiena tirandoti dentro di me spingo il...

1.1K I più visti

Likes 0

Ritorno a mia madre

Sono un ragazzo di 19 anni con belle gambe e lunghi capelli biondo fragola ben curato. Mi rado e mi olio spesso le gambe perché il mio ragazzo vuole che siano lisce come una cagna quando scopa la mia figa. Indosso sempre mutandine rosa e reggiseno da allenamento sotto i vestiti. Nella camera da letto del mio amante indosso una corta camicia da notte, niente sotto, e pantofole bianche con piume. La maggior parte degli uomini può facilmente rilevare che sono una figa. Adoro sentire le parole Succhiami il cazzo. Mi inginocchio e mi comporto come una brava ragazza. Ho bisogno...

1.3K I più visti

Likes 0

Adam Martin - L'allievo CH02

Adam Martin - L'allievo Di Christian G. Kay [email protected] A cura di Sherry Per favore inviatemi un feedback, mi piacerebbe sapere cosa ne pensate della storia. DISCLAIMER: Si prega di leggere e attenersi alla DISCLAIMER pubblicata nel primo capitolo. Adam Martin - The Pupil è una storia erotica, con alcune parti contenenti scene sessuali grafiche. Se l'erotismo è illegale nella tua zona per legge locale, provinciale, provinciale o nazionale, per favore smetti di leggere ora e vai altrove. Capitolo 02 - La piazza del viaggio. Mi ha detto che sarebbe tornata subito e mi ha lasciato lì in piedi, mentre si...

1.1K I più visti

Likes 0

Ricerche popolari

Share
Report

Report this video here.