Cugino californiano

726Report
Cugino californiano

Ho vissuto tutta la mia vita in una piccola città dell'Idaho settentrionale. I miei genitori sono totalmente conservatori in tutto, quindi non mi lasciano uscire con me prima dei sedici anni e non mi permettono di guardare la televisione classificata come R. Fondamentalmente, sono una vergine di quindici anni che non è mai stata frequentata, e la cosa più vicina al sesso che abbia mai avuto è stata quella di leggere riviste vendute al supermercato.

Circa tre mesi fa, all'inizio dell'estate, mia cugina Liz è venuta a vivere con noi. Immagino che sua madre sia rimasta incinta con un ragazzo di colore durante un'avventura di una notte in California quando aveva sedici anni. Da allora i due sono rimasti soli. Da quando Liz ha compiuto 17 anni è stata coinvolta con alcuni membri di gang hard core, quindi mia madre si è offerta di accoglierla e da allora Liz vive con noi.

Liz è in realtà piuttosto attraente. Ha una bellissima pelle color cioccolato senza una sola macchia, lunghi capelli lisci e labbra e naso ben fatti con un anello nel labbro inferiore. Certo, è venuta a vivere con noi durante l'estate mentre eravamo in vacanza, quindi non ha amici, non esce mai, ed essendo l'unica ragazza di colore nella piccola scuola, esce tutto il giorno a casa lungo.

Quando si è trasferita per la prima volta l'ho odiato. Tutto ciò che ha fatto è stato litigare con mia madre e ascoltare musica ad alto volume tutto il giorno. Tutto quello che ho sempre cercato di fare è stata evitarla, ovviamente, fino a circa un mese fa. Non so se l'ha fatto per far incazzare mia madre o cosa, ma ha iniziato a indossare pantaloncini cortissimi di notte e una maglietta attillata senza reggiseno. La prima volta che l'ho vista vestita in quel modo era sdraiata supina a guardare la TV quando sono tornato a casa tardi da una casa di amici. Non avevo mai notato quanto fosse sexy il suo corpo, indossava sempre abiti larghi e neri. I suoi pantaloncini erano così corti che potevo vedere la metà inferiore del suo culo rotondo. Aveva una vita sottile e tonica, e sono rimasto stupito da quanto fossero grandi le sue tette. Non so se avesse freddo o meno, ma i suoi capezzoli le stavano esplodendo fuori dalla maglietta e si stavano rizzando. Sono diventato subito duro come una roccia. Ero abbastanza orgoglioso di me stesso, mi sono tenuto in forma e il mio cazzo misurava ben sette pollici di lunghezza. I miei amici e io ci siamo confrontati una notte, e il mio cazzo era il più grande di oltre mezzo pollice.

Penso che potesse dire che qualcosa non andava, perché mi ha fatto un piccolo sorriso malizioso e mi ha chiesto se era tutto a posto. Ho semplicemente risposto "no, va tutto bene" e sono entrato nella mia stanza. Ho tirato fuori immediatamente il mio cazzo e ho iniziato ad accarezzarlo forte e veloce. Stavo già perdendo precum dappertutto e sapevo di essere vicino. Mi piace sempre vedere fino a che punto posso sborrare sul petto, quindi mi sono spogliata e mi sono stesa sul letto. Non riuscivo a togliermi il culo nero ei grossi capezzoli dalla testa e meno di un minuto dopo sono scoppiata in tutto il petto. Ero così teso che ho colpito il mento per la prima volta. Mentre ero sdraiato ho sentito mia madre tornare a casa dal lavoro, quindi sono saltato rapidamente nello spettacolo e sono andato a letto, ascoltando mamma e Liz fare il giro.

Nell'ultimo mese sono stato ossessionato dall'idea di catturare il mio cous nudo. Non parlavamo ancora molto, ma ero sempre in giro di notte quando lei sfoggiava culo e tette. Avevamo solo un bagno in casa, quindi ogni volta che si faceva il bagno o la doccia trovavo un modo per controllare se lasciava la porta aperta, ma non l'ha mai fatto. La cosa peggiore era che teneva sempre chiusa anche la porta della sua camera da letto. Penso che l'abbia fatto per tenere fuori mia madre, ma stavo morendo dalla voglia di esaminare le sue cose.

Ieri mia mamma ha detto che doveva andare fuori città per un viaggio di lavoro e che sarebbe tornata solo domenica. Aveva preso accordi per farmi stare dai vicini per un paio di giorni. Non avevo idea di cosa avesse intenzione di fare Liz mentre la mamma era via. Poche ore dopo che mia madre mi aveva lasciato dai vicini, mi sentivo eccitata e frustrata. Avevo un disperato bisogno di masterbattare, e non c'era modo di accontentarmi di una svelta in bagno. Inoltre, potrei dire che erano anoid che sono rimasto bloccato con loro per il fine settimana. Ho deciso che era ora di prendere in mano la situazione per una volta. Ho detto ai vicini che Liz sarebbe stata a casa se fosse successo qualcosa e che sarei stato bene da solo per due notti. Non pensavo che ci sarebbe stato comunque che ci avrebbero provato, ma con mia sorpresa hanno colto al volo l'occasione.

Mentre tornavo a casa, fantasticavo sulla mia Liz. Volevo toccarle le tette e afferrarle il culo così tanto che stavo tornando a casa con un cazzo lungo e duro. Quando sono tornato a casa ho deciso di vedere se Liz era nei paraggi. Potevo sentire l'acqua scorrere nella vasca da bagno, quindi ho colto l'occasione per indagare nella sua stanza, e sono stato fortunato, la sua stanza era aperta. In realtà aveva una stanza piuttosto semplice e non riuscivo a capire perché fosse così esigente nel tenerla chiusa a chiave. L'unica cosa che mi interessava era un mucchio di vestiti al centro della stanza. Erano ancora calde, quindi ho scoperto che stava appena entrando nella vasca. Il suo reggiseno era di una taglia 34C e aveva un ottimo profumo. Le sue mutandine erano umide sul davanti, il che mi faceva venire i brividi lungo la schiena. Ero così eccitato che il mio pene era davvero ferito da essere stipato nei miei pantaloni. Mi avvicinai silenziosamente alla porta del bagno una volta che ebbi finito nella sua stanza. Praticamente stavo pregando che avesse lasciato la porta aperta. Quando sono arrivato alla porta ho notato che l'aveva lasciata aperta di circa due pollici. Riuscivo a malapena a respirare, la mia occasione finalmente vengo. Spuntai nella stanza e nel riflesso dello specchio potevo vedere Liz seduta sul lato della vasca con la schiena parzialmente girata verso di me. Riuscivo a vedere solo una scheggia della sua schiena, e la parte inferiore delle sue natiche, quindi per caso ho aperto la porta di qualche centimetro in più. Era impegnata a radersi le gambe, aveva una gamba lunga sul lato della vasca e l'altra nell'acqua. Ogni tanto dovrebbe girarsi in modo da poter vedere il lato del suo seno. Sembrava enorme, e anche se non riuscivo a vedere il capezzolo, ero così dannatamente eccitata che il precum gocciolava davvero dal mio pene. Potrei dire che un colpo provocherebbe un'enorme esplosione.

Stavo diventando frustrato, ci metteva così tanto a radersi le gambe e volevo vedere di più. Ho emesso un grugnito un po' più forte di quanto mi aspettassi. Si è fermata per un minuto e ho avuto paura di essere beccata. In realtà ero pronto a correre per questo. Si fermò per un momento, poi si alzò e si girò, io mi infilai velocemente dietro la porta. Dopo pochi secondi tornai nella stanza. Si era spostata sul lato opposto della vasca ed era seduta su un lato con le gambe nella vasca. Non si stava più radendo le gambe, si stava radendo la figa. Non potevo credere ai miei occhi. Era seduta di fronte a me con le gambe divaricate. Le sue tette erano completamente rotonde e spiccavano dritte dal suo corpo. Aveva capezzoli neri scuri che dovevano risaltare dal suo corpo di mezzo pollice. I grandi cerchi neri sui suoi seni erano più grandi di un pezzo da cinquanta centesimi. La sua vita sottile conduceva perfettamente alla figa nera liscia. Quando ha finito ho potuto vedere gli strati scuri della pelle con un clitoride marrone chiaro che sporgeva dalle pieghe della pelle. Sotto potevo vedere il suo buco rosa, e con mia sorpresa tutta la sua figa luccicava. Temevo che stesse per scivolare giù nella vasca e che lo spettacolo fosse finito, ma proprio in quel momento si è allungata, ha afferrato entrambi i capezzoli e li ha tirati su. Si sono immediatamente rianimati e sembrano raddoppiare di dimensioni. Quindi si sdraiò e con la mano destra iniziò ad accarezzarsi il clitoride con lunghi colpi lenti. Prese la mano sinistra e fece scivolare il dito nel suo buco caldo e liscio. Mentre era sdraiata, potevo sentirla gemere piano mentre muoveva le dita dentro e fuori. Era più di quanto potessi sopportare, mi sono spogliato proprio lì e ho iniziato ad accarezzare il mio cazzo gonfio e bagnato. Mi sono sdraiato proprio davanti alla porta e ho pompato sperma su tutto il petto. Questa volta lo sperma mi ha colpito in alto sulla guancia destra e la forza dell'orgasmo mi ha fatto grugnire un po' troppo forte. Mentre me ne stavo sdraiato inzuppato nella mia sborra, la porta del bagno si aprì e Liz guardò in basso vestita con uno degli accappatoi di mia madre.

Non sapevo cosa dire, la mia lingua sembrava grande come una palla da baseball e sono sicuro che la mia faccia fosse rossa come una barbabietola. Liz mi ha appena fatto lo stesso piccolo sorriso malvagio che aveva prima e ha detto,
"Sembra che ti sia piaciuto lo spettacolo." Non riuscivo ancora a dire niente. Si è inginocchiata e ha strofinato lentamente lo sperma sul mio petto. "Vuoi fare di più che guardare?" Tutto quello che potevo fare era annuire. Non potevo credere che non stesse urlando contro di me per perdermi. Si alzò e lasciò cadere la vestaglia a terra. Potevo vedere che l'interno delle sue gambe stava scivolando. Si arrampicò sul mio petto e disse: "So che al tuo cazzo serviranno alcuni minuti, quindi proviamo questo". Si chinò e spalancò i lati della sua figa. Poi si avvicinò e me lo spinse in faccia. La mia lingua sul suo clitoride le ha fatto lasciare andare la sua stessa figa mentre inarcava la schiena ed emetteva un lungo gemito. "Ti piace la mia figa?" L'ho appena leccata forte, e poi ho spinto la mia lingua nel suo buco caldo e umido più che potevo. Allo stesso tempo ho afferrato il suo culo nero e l'ho tirata dentro di me. "Oh cazzo, oh cazzo, oh cazzo!!!!" Proprio in quel momento si è alzata sopra di me e ha iniziato a strofinarsi la figa come un martello pneumatico. Mentre si devastava la figa, ha urlato e un liquido trasparente CALDO mi è spruzzato su tutto il petto, il collo e il viso. Stava pompando la figa e tremava mentre il fluido continuava a sgorgare lungo le gambe e sul mio corpo fumante. Si sedette di nuovo sul mio petto e afferrò le sue tette per la prima volta. Il mio cazzo pulsava e io la volevo così tanto. Poteva dire che ero pronto, si è girata e mi ha infilato il suo grosso culo nero in faccia. Potevo sentire i suoi seni caldi mentre li strofinava su tutti i miei petti ricoperti di sperma.

Poi ha afferrato il mio cazzo dicendo: "Bel cazzo". Poi l'ha leccato, mi ha afferrato le palle e si è infilato il tutto in bocca. Allo stesso tempo ha inarcato la schiena e mi ha rimesso la figa in faccia. Le presi il culo con entrambe le mani e la tenni in posizione. Potevo sentire la sua bocca accarezzare il mio cazzo, mentre prendevo lunghe leccate dalla sua figa al suo buco del culo. Ad ogni leccata lei rabbrividiva, e mi sentivo palpitante avvicinarmi molto a un organo. Deve aver sentito che ero vicino, perché si è alzata e ha detto: "Voglio il tuo grosso cazzo nella mia figa calda perché". Fece un passo avanti e con il culo di fronte a me si sedette sul mio cazzo. Ha iniziato a speronarsi la figa con il mio cazzo come una donna selvaggia. Ho iniziato a urlare come aveva fatto prima, dato che stavo soffiando il mio carico dappertutto nella sua figa rosa calda. Questo deve averla fatta esplodere perché ha iniziato a urlare "Oh CAZZO!" di nuovo, e ho sentito il suo succo di figa caldo spruzzare su tutto il mio cazzo e le mie palle. Mi sentivo come se avessi appena corso una maratona di 20 miglia, si è semplicemente alzata, si è girata e mentre si toccava il clitoride allargato ha detto: "Grazie per il cazzo, CUZ nessuno mi ha mai fatto schizzare come te". È andata, è entrata nella vasca e mi ha fatto cenno di avvicinarmi. Abbiamo passato la notte a parlare per la prima volta e sapevo che non sarebbe stata l'ultima volta che mi sarei scopato la mia sexy cugina nera.

Storie simili

Jameson High

Jameson High Presentazione: Ciao, mi chiamo Adilene (chiamami semplicemente Adi), sono una bruna alta 5'6 pollici di corporatura atletica con un sedere sodo e grandi seni a coppa E da 54. Frequento la Jenna Jameson Sex Academy qui nell'anno 2035. Negli anni trascorsi da quando hai letto questo, il mondo è cambiato parecchio. A partire dal 2021 la Cina ha superato gli Stati Uniti come economia dominante, le crisi elettriche si sono concluse con l'uso diffuso di tecniche di fusione e fissione; le differenze razziali e sessuali sono state quasi del tutto risolte in tutto il mondo e le tradizioni secolari...

577 I più visti

Likes 0

Una nuova padrona 7

Natasha mi ha infilato la lingua nell'orecchio e mi ha sussurrato: Ci divertiremo un sacco, un sacco di divertimento tesoro... La bambina della mamma si è sporcata il culo? Nessuna padrona... mamma! Ho sussurrato. Ho urlato mentre qualcuno schiaffeggiava il mio cazzo duro. Rimbalzava come un metronomo pungente. Sì! Mi sono lamentato: Sì! Il mio culo è sporco mamma…” Sorrise e mi coprì gli occhi con una benda. Ho sentito qualcuno sedersi sul mio petto e ho pensato di sentire l'odore della figa eccitata. Natasha mi tubò nell'orecchio: Conosci quell'odore? Mi sono reso conto che non avevo cazzo e palle in...

621 I più visti

Likes 0

Benefici marginali relativi al lavoro, pt. 2

La scorsa notte è stata una notte incredibile e l'inizio di quello che speravo sarebbe stato una serie di bellissimi incontri con Susan, le sue figlie gemelle, e da non lasciare fuori, la mia ragazza migliore in ufficio e capobanda lussuriosa, Debbie. Persino la cameriera del bar, Tammie, ha proposto possibilità molto interessanti mentre dimostrava una propensione e una mentalità sessuale che secondo me dovevano contenere alcuni segreti sessuali da qualche parte nel profondo. E per quanto riguarda il personale dell'ufficio, tutte donne come ho detto prima, ora avevo avuto una vera festa di sborra esplosiva con due di loro. Con...

783 I più visti

Likes 0

Cat girl Charity - Un invito personale a ballare

Benvenuti nella terza storia di Charity, una ragazza-gatto che sta cercando di trovare il suo posto nella vita, e anche un amore a lungo cercato. In questa storia vediamo la crescente relazione tra lei e il Cancelliere dell'Accademia, noto come Storm Dragon, e un potente mago a sé stante, oltre alle sfide quando un vecchio nemico si presenta per causare il caos nelle loro vite. Quindi vieni e unisciti a noi ora, poiché Charity è invitata a un ballo formale dell'Accademia, mentre ha altre idee di ballo in mente. Spero che ti piaccia questo. Si prega di lasciare alcuni commenti in...

723 I più visti

Likes 0

Grace è una ragazza scat

Ogni sera dopo il college Grace cercava consigli per flirtare online e da quando ha scoperto il porno alcuni anni fa, ne era stata ossessionata. Ora che vive da sola, si siede sulla sedia per ore e ore a guardare i contenuti più sgradevoli che riesce a trovare. Aveva sempre avuto un lato malato in lei, ma si è davvero acceso alcuni anni fa quando i suoi compagni di scuola le hanno mostrato il video 2 Girls 1 Cup, ha dovuto mostrarsi disgustata di fronte a loro mentre nascondeva segretamente la macchia bagnata tra le sue gambe . Tutte le sue...

723 I più visti

Likes 0

L'inganno è diventato goduto IV

Erano passate più di due settimane dalla mia orribile esperienza. Con il tempo, ho imparato ad accettare quello che era successo. Sebbene mi sentissi usato, l'avevo decisamente invitato su me stesso. Non sapevo nulla del ragazzo, e anche dopo avermi insultato e avermi detto che aveva una relazione, l'ho ancora implorato di lasciarmi succhiare il suo cazzo. Sapevo che non l'avrei seguito di nuovo. La mia vita stava tornando alla normalità, non stavo vivendo gli intensi desideri di travestirmi che avevo di recente. Avevo messo via i miei vestiti e il trucco, e avevo persino iniziato ad andare in città, cercando...

641 I più visti

Likes 0

La strega_(0)

La strega Di Gail Holmes Renee non si era mai fidata della vecchia, non sapendo mai cosa stava combinando, una strega più malvagia che probabilmente non avresti potuto chiedere, le piaceva ogni forma di Magia Nera. Aveva sentito parlare dei suoi poteri da altre persone, che le dicevano di non incrociare mai la vecchia. Il problema era che sembrava che l'avesse fatto, e non c'era modo di fare ammenda. Renee e suo marito erano una coppia adorabile, amichevole con tutti, è solo che la vecchia si era offesa per qualcosa che era stato detto. Stan, suo marito era via per la...

534 I più visti

Likes 0

Little Piggy 3 - Ragazzi! Nient'altro che guai.

Little Piggy 3 - Ragazzi! Nient'altro che guai. La piccola Piggy si è svegliata quando ha sentito suo padre frusciare nel letto e ha ricordato la scorsa notte. Scivolò giù dal letto e tornò silenziosamente nella sua camera da letto. Era molto presto la mattina così andò a letto e tornò a dormire. Ha iniziato a sognare la sua avventura con il cazzo di suo padre. I sentimenti del suo corpo e la forte passione di suo padre. Il suo sogno si trasformò nella posizione di sua madre in camera da letto nel bel mezzo della giornata. Ricordando di aver guardato...

500 I più visti

Likes 0

Chat room: una vendetta malvagia della fidanzata

Torni a casa dopo una lunga giornata di lavoro; ti togli il cappotto e vai in cucina per una birra. Quando apri la porta del frigorifero, la tua ragazza si avvicina da dietro, coprendoti gli occhi con una benda. Lo lega stretto essendo un po 'ruvido Ho un osso da scegliere con te !! ti scatta contro. 'Ma che...?! Chiedi, alzando la mano per scoprirti gli occhi. Ti dà uno schiaffo sul dorso della mano e ti afferra il polso tirandoti fuori dalla cucina. Essendo bendato sei disorientato e perdi l'equilibrio, quasi inciampando mentre ti trascina su per le scale. La...

743 I più visti

Likes 0

UNISCITI AL SIGNORE OSCURO PARTE 2

Mi sono svegliato nella mia stanza dolorante dalla scorsa notte e ho preso gli occhiali e li ho indossati solo per scoprire che non riesco a vedere che è troppo sfocato, quindi li tolgo per scoprire che posso vedere meglio senza di loro. PAPÀ VIENI QUI PER UN SECONDO che cos'è figliolo non ho bisogno dei miei occhiali perché quello che è successo bene è della scorsa notte il signore oscuro era così felice che ti ha rifatto come ricompensa. Vai a guardarti allo specchio inciampo fuori dal letto, guarda nello specchio pieno e noto che ho perso molto peso, sembro...

781 I più visti

Likes 0

Ricerche popolari

Share
Report

Report this video here.