Buon sesso... L'educazione sessuale continua

480Report
Buon sesso... L'educazione sessuale continua

È stato stupefacente. Ha tenuto il mio cazzo per la lunghezza, con la sua figa e ha continuato a farlo rotolare per tutta la lunghezza del mio cazzo. Ha contratto le labbra della figa mentre le faceva rotolare sul mio cazzo. Potevo vedere il suo bellissimo seno rimbalzare e muoversi con l'intensità del suo massaggio. Alzai la mano per palparle il seno e lentamente iniziai a premerli. Ero stanco e mi faceva un po' male il cazzo ma il piacere mi ha fatto arrapare presto.

I suoi capelli le cadevano sul viso e mi sono seduto per tenerla con una mano e con l'altra le tengo il mento. L'ho avvicinata al mio viso, l'ho baciata dolcemente sulle labbra e mi sono allontanata. I suoi occhi guardavano dritti nei miei. Mi ha afferrato per la testa e mi ha dato un bacio sulle labbra. L'intensità del bacio era forte mentre lei respirava affannosamente.

Oh! Questa è la mia insegnante e la sto scopando.

I baci si trasformarono in profondi baci ed entrambe le nostre lingue erano l'una nell'altra, massaggiandosi. Poi si è alzata e la sua figa era proprio davanti alla mia faccia. Le ho baciato la figa. Ho aperto la bocca e l'ho guardata negli occhi. Non so cosa mi sia preso, ma le ho morso la figa.

"Aaaa...Uuuuuuhmmmmm...." fu tutta la risposta che ricevetti quando sentii la sua mano afferrarmi i capelli. Le ho afferrato il sedere con entrambe le braccia e lei ha appoggiato il sedere su di esse, mentre allargava ancora un po' le gambe. Le ho leccato le labbra della figa e poi ho affondato la lingua il più profondamente possibile nella sua figa.

"Merda, aaaa...hhh...ugh" gemette mentre la mia lingua si muoveva su e giù nella sua figa, vigorosamente. Le ho dato uno schiaffo sul sedere con il palmo aperto e l'ho sentita gridare: "Aaaaaaa……". Lei mi guardò dall'alto e venne a sedersi sulle mie ginocchia.

"Ti piace picchiarmi?" Lei mi ha chiesto.

" Ti piace?" Ho risposto con una domanda.

" Sì, certamente"

L'ho fatta rotolare sull'addome e mi sono seduto accanto a lei. Alzò lentamente il sedere piegando le ginocchia sugli addominali. Potevo vedere il suo buco del culo e la sua figa chiusa. Ho aperto il palmo della mano e le ho dato un piccolo schiaffo sulla fica.

"Uuuuu." È stata tutta la risposta che ho ricevuto.

Successivamente, l'ho colpita forte sul ma e lei ha gridato di dolore. Le ho dato uno schiaffo sul sedere e con ogni schiaffo ho aumentato l'intensità. Dopo quattro o cinque schiaffi si è girata sulla schiena. Ora, ero in bilico con un sentimento cinico che mi eccitava nel profondo.

L'ho presa per i capelli e le ho dato uno schiaffo in faccia. "Smettila, smettila, XXXX" poteva solo mormorare le parole. Ma ero in preda a tali sentimenti che non potevo fermarmi e invece le ho afferrato i seni con entrambe le mani e li ho stretti forte.
“Maa………..maa…….aaaaaaa” Ha gridato ad alta voce e io ho sorriso. Qualcosa mi dava un immenso piacere nel vederla soffrire. Era in stato di shock. Ha provato a togliermi la mano ma con la sua lotta la mia presa è diventata solo più forte e più forte. Mi ha graffiato le braccia con le unghie e io le ho stretto il seno con un movimento di pompaggio.

Soffriva un dolore lancinante e potevo vedere le lacrime nei suoi occhi. Le liberai il seno e la spinsi di nuovo sul letto. Soffriva ed era sotto shock. Le ho allargato le gambe e le ho dato una pacca sulla figa. Ora, questa è stata davvero dura. Si è seduta con le lacrime che le scorrevano lungo le guance e ho potuto vedere che stava trattenendo la sua ampiezza. Le ho dato uno schiaffo in faccia e sono caduto sul letto e lei ha dato sfogo alla sua ampiezza.

Ora stava urlando: “Non per favore, non farlo. Non ne posso più”.

“Pensavo che ti piacesse. Non ti piace essere stato colpito? Mi piace. Mi piace molto” avevo uno strano sorriso addosso.

Mi guardò e potevo vedere la sua paura nei suoi occhi. E lei poteva vedere il diavolo in me. Si alzò in ginocchio e mi baciò: "Mi piace, ma facciamo l'amore, adesso."

Mi abbracciò in un abbraccio e passò il dito tra i miei capelli, spingendoli indietro. Ha iniziato a baciarmi e io ho risposto. Alzai la mano e le palpai il seno. Emise un grido sommesso. Adesso mi sentivo male. Abbassai la testa sul suo seno e lo leccai con la lingua. Potevo vedere il suo viso e che si sentiva bene. Ho spostato la lingua sui suoi capezzoli, li ho circondati e poi l'ho succhiata. Continuavo a succhiare e lei gemeva. Ho cambiato lato e ho fatto lo stesso con l'altro. Ho succhiato forte e lei continuava a gemere.

Alzai la testa e la baciai: "Mi dispiace".

"Shshshshshshhhhh….." Mi ha messo un dito sulle labbra e ha iniziato ad accarezzarmi il cazzo. L'ho baciata sulle labbra.

Lei ha chinato la testa e mi ha baciato sui capezzoli e me li ha morsi, leggermente. Lei ha baciato e leccato il mio cazzo e ha iniziato a succhiarlo di nuovo. Dopo un po' ho potuto sentire il mio orgasmo fare capolino e l'ho spinta sul letto.

Le ho leccato la figa e l'ho leccata per un po'. Si stava eccitando e ho provato il mio cazzo dentro di lei.

"Uuuuugh...", gemette mentre i miei penny si facevano strada nella sua figa bagnata. Ho spinto lentamente dentro di lei assicurandomi che i miei penny non la penetrassero per tutta la sua lunghezza. Ho mosso lentamente i fianchi con un movimento circolare e ho aumentato lentamente lo slancio dei colpi. L'ho vista sollevare il busto e ho scavato le mie monetine, in profondità, per tutta la sua lunghezza. Lei emise un forte gemito mentre sollevava il busto più in alto.

Mentre spingevo le mie monetine più in profondità e più velocemente, i suoi gemiti diventavano decibel. Ho continuato le mie carezze e dopo un po' lei ha serrato le labbra inferiori e mentre gemeva un fiotto del succo della sua figa le colava dalla vagina. Ho continuato i miei colpi.

Lei trasudava più succo dalla sua figa e gemeva più forte a intervalli e alla fine entrai dentro di lei.

Mi ha tenuto per il culo e mi ha invitato a continuare e io l'ho obbligato. Dopo qualche altra bracciata cominciò a fuoriuscire ancora un po' del suo succo.

Non potevo evocare più energia per continuare. Mi facevano male i soldi e anche il busto. Appoggiai la testa tra il suo seno e mi sdraiai sopra di lei. Mi accarezzò i capelli con il dito e mi baciò sulla fronte. I miei penny erano ancora dentro di lei.

Dopo un po' tirai fuori le mie monetine ristrette e mi girai per sdraiarmi sulla schiena e chiusi gli occhi. Non so quando mi sono addormentato.

Ho sentito una mano tra i miei capelli e dei baci sui miei capezzoli. Ho aperto gli occhi e mi sono seduto, assolutamente scioccato. C'era il mio insegnante con la faccia gonfia e tuttavia sorridente.

“Preparati, tesoro. Penso che sia ora che tu te ne vada” disse, sorridendo.

L'ho guardata ed era ancora nuda. Potevo lasciare i miei segni su tutto il corpo. Aveva una carnagione chiara e la vista dei segni era orribile.

Mi alzai e andai al frigorifero. Tirai fuori la vaschetta del ghiaccio, versai il ghiaccio su un pezzo di stoffa e mi sedetti accanto a lei. Stava sorridendo.

Non potevo parlare. Non sapevo cosa avrei potuto dire o come avrei potuto scusarmi per la mia azione. Le ho asciugato lentamente il viso con il ghiaccio e lei gridava ad ogni tocco.

Dopo un po' ci siamo vestiti e lei ha chiamato il figlio. L'ho baciata sulla fronte (l'unico punto che non era gonfio) e ho detto: "Mi dispiace moltissimo. Non so cosa mi sia preso.

Lei sorrise e disse: "Che cosa ti ha preso questa sensazione?" Ma mi è piaciuto e quindi non dispiacerti. Mi ha baciato sulle labbra e sono tornato al mio ostello.

Storie simili

Dovere coniugale

Ricordo ancora la prima volta che ho visto Sandra per la prima volta. Ero un giovane trasandato di vent'anni. Era una ragazza molto sexy di 22 anni. È venuta da me mentre stavo cercando di avviare la mia motocicletta Norton 750 Commando un po' capricciosa. Ha detto qualcosa a proposito del fatto che le piacciono le biciclette. Questo era tutto quello che avevo bisogno di sentire. Una bruna dall'aspetto attraente con grandi occhi marroni in un paio di jeans attillati che si avvicina a me e mi dice che le piacciono le biciclette. La mia vita ha preso una svolta positiva...

500 I più visti

Likes 0

Organismo X - Cap. 08

Nota dell'autore: dopo diversi mesi di sviluppo infernale, vi presento l'ottavo capitolo di Organism X - Ora con il 100% di scoregge in meno! 1 In lontananza, Erin poteva sentire la ragazza appena trasformata gemere e grugnire mentre la bionda, Lindsay, giocava con lei. Il suono la ripugnava e allo stesso tempo la eccitava. Sarà una bellezza quando cambierà completamente, ha detto Megan. Erin si voltò verso l'arrogante bruna. Sei un mostro. Siete tutti dei mostri, ha detto. Megan sbuffò. Come se non lo fossi? Erin bruciava di vergogna e fissava il pavimento. Un'immagine della ragazza terrorizzata che Erin si era...

457 I più visti

Likes 0

Quanto di meglio si possa III

Obiettivo 5: preparami un gustoso succo di sperma con un bicchiere pieno. Questo è stato abbastanza facile. Ma tutto ha una parte difficile. Ecco un bicchiere pieno. Rani ha avuto un fottuto lavoro a scuola. Quindi se n'è andata la mattina indossando un sari rosso assassino. Avrei solo voluto andare a scuola. Prima di andarsene, mi ha dato un bicchiere usato per servire lo champagne, si è avvicinata a me e mi ha palpato dolcemente il cazzo. Rani :( sussurrandomi all'orecchio con voce sexy) fallo lavorare. Io: posso usare la tua stanza dei quadri???Sai. Usa la tua TV. ?? Rani: va...

784 I più visti

Likes 0

Gli esibizionisti, parte 2

Gli esibizionisti Episodio 2 Squadra di nuoto Disclaimer: quanto segue è un'opera di fantasia. Pertanto, ho scelto di ambientarlo in un mondo in cui il controllo delle nascite è sicuro, efficace e disponibile al 100% e tutte le malattie sessualmente trasmissibili sono state sradicate. Nel mondo reale, alcune delle scelte che questi personaggi fanno sarebbero estremamente rischiose. Non comportarti come loro. Riepilogo: nell'episodio 1, la protagonista e la sua amica Steph hanno compiuto 16 anni, si sono fatte fare il piercing ai capezzoli, hanno sperimentato il risveglio sessuale, hanno comprato giocattoli sessuali, hanno visto un vecchio sporco masturbarsi e si sono...

607 I più visti

Likes 0

Il bussare alla porta_(1)

Il bussare alla porta mi ha sorpreso. La notte di gennaio in Iowa era fredda, fredda, fredda. Mi ero già tolto i vestiti per la notte e mi sono seduto sulla mia poltrona a scrivere sul mio portatile; era una breve storia della mia infanzia. Dal mio divorzio tre anni prima, ho passato molto del mio tempo da solo a scrivere; principalmente sull'argomento di cui so più di ogni altra cosa... io. Ho scritto centinaia di storie sulla mia vecchia città natale e sulla mia famiglia. I miei nove fratelli hanno fornito tonnellate di ricordi che voglio, un giorno, condividere con...

1.5K I più visti

Likes 0

L'estate finisce

Erano passati tre mesi da quel giorno che le aveva cambiato la vita quando suo figlio l'aveva scopata. Lei aveva 34 anni, lui ne avrebbe presto 18. Adesso scopavano regolarmente e insieme avevano capito come separare le loro sessioni sessuali dalla vita di tutti i giorni. Il seminterrato della loro casa che ospitava l'attrezzatura per il bucato era stato diviso per fornire una piccola area ricreativa con un letto al centro e una zona spogliatoio protetta dove sua madre teneva la sua collezione di lingerie sexy acquistata di recente da un sito di sesso su Internet. Tutto ciò che riguardava la...

757 I più visti

Likes 0

La proposta: obblighi rispettati

La proposizione: Gli obblighi vengono rispettati Jenny e io abbiamo dormito fino a domenica mattina. Erano passate le 10:00 quando finalmente siamo scesi dal letto. “Dopo la nostra doccia, cosa vorresti per colazione?” chiese Jenny mentre iniziava a rotolare giù dal letto. Ha poi avuto uno sguardo addolorato sul suo viso. OH! Uumm, Jim, onorerò il nostro patto. Puoi avermi quando vuoi, ma se per te va bene, possiamo fare qualcos'altro la prossima volta? Sono così dolorante, non sono sicuro di poter nemmeno camminare. Il suo dolore era abbastanza comprensibile. Ho dovuto spingere molto forte per sfondare il suo imene e...

764 I più visti

Likes 0

Il patto del diavolo Slave Chronicles Capitolo 4: Gioia, prima cera

Cronache degli schiavi del patto del diavolo da miopenname3000 Diritto d'autore 2015 Gioia: prima cera Nota: Mary ha dato Joy alla madre di Mark, Sandy, e alla fidanzata di Sandy, Betty, perché fosse la loro schiava sessuale. 19 giugno 2013 – Joy Nguyen – South Hill, WA Va tutto bene, sussurrò una voce confortante. Ho lottato per aprire gli occhi; dormire ancora pesante sulle mie palpebre. Potevo sentire il letto tremare dolcemente mentre qualcuno si spostava. Una donna singhiozzò sommessamente. La confusione mi invase; Non ero nel mio letto. Dove ero io? Riuscii ad aprire gli occhi, sentendomi grintoso con poco...

715 I più visti

Likes 0

Come mia sorella mi ha fatto venire - senza saperlo

Quella che segue non è una storia di cui sono necessariamente orgoglioso. Non è nemmeno una storia molto lunga, perché l'evento vero e proprio è durato davvero poco. È imbarazzante, è poco lusinghiero e, forse, è anche un po' sbagliato. Si tratta, comunque, di una storia vera, accaduta qualche tempo fa, e poiché penso che ad alcuni potrebbe piacere davvero, sono disposto a descriverla nei minimi dettagli. E quindi, senza ulteriori indugi, vi presento la storia di come mi sono imbattuto accidentalmente in mia sorella - e sono riuscito a farla franca. O in realtà, c'è ancora qualche rumore. Ho promesso...

669 I più visti

Likes 0

Una nuova vita per Ruth

Ruth Anderson sedeva nel suo nuovo ufficio, era stata promossa sei mesi prima ed era ancora eccitante trovarsi al decimo piano. Ruth era una signora tranquilla da poco passata il suo quarantaquattresimo compleanno, era stata allevata in una rigida famiglia cattolica, figlia unica con un padre dominante che per la sua ira aveva obbedito alla lettera. Aveva trascorso gli ultimi ventiquattro anni in un freddo matrimonio quasi senza sesso, la sorpresa più grande era stata che lei e il marito Donald avevano avuto una figlia meravigliosamente bella, Lena, che a ventidue anni stava per completare un master in economia aziendale alla...

580 I più visti

Likes 0

Ricerche popolari

Share
Report

Report this video here.