La caduta di Brooklyn - capitolo 10 - La festa ha inizio

419Report
La caduta di Brooklyn - capitolo 10 - La festa ha inizio

"Lascia che ti presenti la portata principale di stasera. Gemelli, appartenevano al primo lotto prodotto con farmaci per la fertilità ed erano una coppia di due gemelli nella cucciolata. Sono stati messi da parte da me proprio per questa notte."

"Sono cresciuti con una dieta a base di cereali e bacche. Sono entrambi vergini e fino ad oggi non avevano mai avuto un orgasmo."

Alle sue parole dall'altoparlante si udì il suono delle urla soffocate di due ragazze.

"'Oggi hanno trascorso cinque ore incatenati a un Sybian. Come puoi vedere, i loro orgasmi sono diventati piuttosto dolorosi verso la fine."

"Sono stati preparati in una glassa al miele per barbecue e il mio cuoco dimostrerà dal vivo la tecnica di sventrare e sputare che offriamo con i nostri servizi dal vivo. Abbiamo il processo al punto in cui una ragazza non addestrata di solito è ancora viva quando esamina il carboni."

"Cucina se vuoi."

Detto questo ci fu un silenzio mortale. Il rumore di un coltello che passava attraverso un affilatoio squarciò lo spazio. Poteva sentire la folla trattenere il fiato.

C'era uno strano rumore. Non proprio un urlo, quasi come un urlo senza la bocca. Si trasformò in un gorgoglio e poi si calmò. Ci fu un suono inclinato e poi qualcosa di metallico. Brooklyn pensò a quelle grandi vasche di metallo che vide in cucina la prima mattina. Poteva sentire la folla che faceva rumore. C'erano due ragazze che piangevano. Uno di loro era stato colpito e gli era stato detto di stare zitto. Era diventata silenziosa. C'erano molti suoni di tessuto ruvido e conati di vomito.

"Come potete vedere, ha rimosso l'intero tratto digestivo quasi in un colpo solo. Liberando lo stomaco dall'esofago e poi l'intestino dall'ano, la perdita di sangue e il trauma possono essere ridotti al minimo."

"Come potete vedere, la carne viene trasferita dal telaio di eviscerazione direttamente sul tavolo per sputare. Grazie al facile accesso alla cavità addominale, Cook riesce facilmente a guidare lo spiedo attraverso l'ano e nell'esofago, tralasciando eventuali organi vitali e mantenendo la diaframma intatto."

Poteva sentire l'interesse della folla mentre sussurravano tra loro meravigliandosi di ciò che stavano vedendo. Brooklyn si sentiva male. Non riusciva a vederlo, ma la calma metodica descrizione in qualche modo la faceva sentire peggio. Iniziò a singhiozzare. Stava ascoltando quest'uomo parlare di queste ragazze come se fossero un prodotto in dimostrazione. Aveva visto la paura sui loro volti l'altra sera. È stata incatenata accanto a loro mentre veniva pulita. Ora lei stava ascoltando mentre lui li descriveva mentre venivano sventrati. Quest'uomo che l'aveva comprata. Potrebbe essere il suo prossimo pasto se non fosse buona.

"Una volta che lo sputo è completamente attraverso, l'aria fresca può essere spinta attraverso e i fori consentono la respirazione. Questa è una delle abilità chiave necessarie a una ragazza di carne per rimanere in vita più a lungo. Vengono tese ampiamente su dildi di metallo e viene loro insegnato a respirare attraverso i buchi."

"La cuoca l'ha già riempita di imbottitura e, come puoi vedere sugli schermi, sta rispondendo all'ago che la ricuce. Quando avrà finito l'ultimo punto, la sua squadra solleverà il maiale nel pozzo del fuoco e lo installerà sul sistema rotativo . Questa ragazza resterà con loro tutto il tempo assicurandosi che sia girata e non bruci."

Potevi sentire la folla diventare più rumorosa. I suoni delle ragazze che piangevano e avevano conati di vomito erano aumentati. Brooklyn non avrebbe saputo dire quanti fossero adesso. Le girava la testa. Era reale? Forse era un trucco per farle credere che lo avrebbero fatto. Forse sarebbe finita come loro. Solo cena e spettacolo.

"Adesso starò in silenzio e ti lascerò guardare la cuoca preparare sua sorella in silenzio."

Ci fu lo stesso silenzio seguito dallo stesso grido distorto, poi dal gorgoglio. Poi lo scarico delle viscere nella vasca di metallo. Era strano quanto sembrasse normale. Ascoltandolo una seconda volta. Non vedeva, ma le sue parole di prima riecheggiavano nella sua testa. Sapendo che un'altra vita stava finendo là fuori. Oltre il suo cappuccio. Una coppia di vite che pochi istanti prima avevano avuto il suo stesso potenziale. Lo stesso di lei. Lei è intrappolata lì, tenuta ferma dal suo stesso corpo. Qual era il suo potenziale adesso? Era come loro. Solo carne. Qualcosa da consumare. Ripensò al suo sigaro quella prima notte. Di come l'avesse snobbato una volta finito.

"Come potete vedere sugli schermi entrambe le ragazze sono ancora vive. Un applauso alla Cook!"

Lo spazio è stato riempito da fragorosi applausi.

"Le telecamere rimarranno sui loro volti in modo che tu possa vedere quanto durano. E ora verranno servite bevande mentre il personale ti contatterà sui tuoi dividendi."

Detto questo la folla iniziò decine di conversazioni che le risuonarono nelle orecchie. Poteva sentire la folla cambiare mentre si allargava di nuovo per la stanza. Sentì qualcuno avvicinarsi ai due uomini in piedi di fronte a lei e chiedere a uno di loro del loro dividendo. Avrebbe avuto due ragazze. Ha chiesto che gli venisse portato uno e che l'altro fosse messo nella sua stanza. Ha fatto un commento sul fatto di avere un amico, chiaramente ad una ragazza che aveva con lui e poi ha ripreso a parlare con il suo amico. Parlavano delle vacanze sulla neve e di quanto sia difficile trasportare le ragazze. La notte andò avanti così. Il palpeggiamento o il pizzicotto occasionale e un sacco di incontri di vanteria appena camuffati da conversazione educata. Il tutto mentre due ragazze venivano cotte vive e altre venivano appese come decorazione.

Dopo un po' sentì di nuovo il tintinnio del vetro. Mentre la folla si sistemava ai propri posti, la voce del Signore arrivò dall'altoparlante.

"A poco più di due ore e quarantacinque minuti entrambe le ragazze sono ancora in qualche modo vive. I succhi stanno già iniziando a fluire e hanno un profumo straordinario. Questo potrebbe essere un doppio record per quanto tempo è durata una ragazza."

"Questo ci porta al prossimo evento di stasera, l'asta degli oggetti speciali."

La folla ha esultato quando un'altra voce è arrivata dall'altoparlante. Questo è calmo e professionale, leggermente nasale

"Stasera abbiamo sei lotti in vendita. Valgono le solite regole del club."

La folla si placò in un mormorio sommesso mentre lui continuava.

"Il primo gruppo è una studentessa universitaria diciannovenne. È stata portata a casa mentre tornava a casa dalla palestra. È nata e cresciuta negli Stati Uniti è vergine anche se l'imene non è intatto. Prese dalla strada è selvaggia ma come tutti Le ragazze qui sono sicura che capiscono la serietà della loro posizione dopo aver visto i maiali sputati."

La folla ridacchiò. Un brivido attraversò Brooklyn. Era l'aria fredda o la freddezza delle loro risate?

"Inizierò con $ 100.000"

Si udì il suono di offerte e conteggi e i numeri aumentarono.

"160.000 dollari, se non ci sono più offerte? Venduto al numero settantasei."

Hanno applaudito.

"Il prossimo è speciale. Diciotto anni, era una liceale ma era convinta di fare un viaggio da modella in Medio Oriente. L'aereo è atterrato qui stamattina e lei è stata legata e portata proprio qui."

"Anche se non è vergine, come puoi vedere dai suoi video di casting sullo schermo, è tutt'altro che esperta ma prende bene la direzione."

Brooklyn poteva sentire i suoni del sesso provenire dall'altoparlante. Poteva solo immaginare come sarebbe stata trovarsi su quel palco con il video di lei che balla per "Zack", mentre gli uomini fanno un'offerta per lei. Almeno non era l'unica ragazza a innamorarsi della cosa del medeling e non aveva fatto sesso con nessuno.

Le offerte salirono velocemente.

"$ 175.000 dollari. Se non ci sono più offerte? Venduto, al numero quarantotto."

Pensò tra sé, il signore la pagò di più e si sentì un po' orgogliosa.

"Il prossimo lotto è qualcosa per l'uomo che ha tutto. Cresciuta da sua madre per essere una puttana, conosce trucchi che farebbero arrossire una signora di 50 anni. ma non ha ancora visto un vero cazzo. Questa ragazza stava aspettando tutta la sua vita per te."

Questa volta l'offerta è stata ancora più feroce. Il rallentamento è giunto al termine.

"215.000 dollari. a meno che non ci siano altre offerte? Venduto al numero sessantatré."

Andò avanti così con il banditore che descrisse le ragazze e come fossero finite lì per essere state vendute. Gli ultimi tre sono stati aggiudicati per meno soldi e sembravano quasi un premio di consolazione dopo l'eccitazione delle offerte per i primi tre.

La voce del signore tornò dall'altoparlante.

"Con l'asta finita sembra che entrambi i maiali siano ancora vivi. Mancano solo un paio d'ore prima che siano pronti per essere serviti. Nel frattempo ci saranno più bevande disponibili mentre si prepara lo spettacolo prima della cena."

Con ciò il suono ormai familiare della folla che si divideva in conversazioni individuali riempiva lo spazio. Pensò alla situazione della mattinata che aveva trascorso. Di quanto si fosse sentita bene con le altre ragazze. Di come si era sentita quella prima notte con lui. Pensò a come poteva andare peggio. Di come le ragazze messe all'asta non siano potute andare alle terme. Potrebbe andare peggio.

Sentì la voce del signore davanti a lei. Cercò di distinguerlo dal rumore di fondo. Stava parlando con qualcuno. Una ragazza. Era eccitata.

"Posso spegnerlo, per favore? Sarà un regalo di fidanzamento."

Ha riso.

"Questo è il mio nuovo giocattolo del sesso. L'ho appena fatto entrare."

"Ma guarda quanto è carino il suo corpo. Voglio strangolarla mentre la scopi. Senti i suoi spasmi sotto di te mentre la uccido." Sentì la mano della donna muoversi sul suo petto.

"Oh, sembra sexy, ho prenotato una sessione privata di tabacco per noi dopo cena. Pensi di poter aspettare così a lungo?"

Brooklyn poteva sentirla imbronciata anche se lei non poteva sentirla.

"Ma che ne dici di toglierle la benda così può vederci e pensare a stasera mentre guarda lo spettacolo, tesoro?"

Detto questo sentì la scala al suo fianco e una serie di piccole mani che slacciavano la benda e la toglievano. La luce tornò nei suoi occhi e rimase accecata mentre i suoi occhi cominciavano ad adattarsi alla nuova luce.

Guardando in basso vide il suo proprietario con due ragazze al suo fianco, una un'adolescente con i capelli corti viola e l'altra una ragazza bionda sui vent'anni, nessuna delle due aveva il colletto. Era la ragazza bionda che aveva chiesto di ucciderla. La ragazza dai capelli corti sembrava quasi disinteressata, ma il signore la teneva più stretta. Alzando lo sguardo era la scena più sorprendente. Con tavoli e luci ovunque e le due ali della casa illuminate non riusciva a credere a come fosse. Qualche giorno fa avrebbe voluto farsi un selfie. Avrebbe voluto essere ospite a una festa glamour come questa a Parigi. Poteva vedere le due ragazze ruotare sugli spiedi, i volti ingranditi sul grande schermo. Ne vide uno sbattere le palpebre. Devono provare un dolore inimmaginabile. Il signore e le sue due ragazze si voltarono per andarsene, ma non prima che il biondo avesse dato una forte stretta alla coscia di Brooklyn e le avesse fatto l'occhiolino. Sarebbe finita così? Usato come brivido economico per la sua ragazza. Osservò la folla mentre si muoveva. La maggior parte degli uomini aveva con sé ragazze con catene o eleganti abiti da ballo. A volte entrambi. Ha visto un uomo strangolare una ragazza nuda mentre lei gli cavalcava in grembo. Osservò la poveretta che cercava di dondolare i fianchi per ottenere una sorta di piacere dai suoi ultimi momenti. Ma non stava pensando a lei mentre esalava l'ultimo respiro dal suo corpo e le sparava dentro. Fatto ciò, la lasciò semplicemente cadere e si mise in grembo il viso di un'altra ragazza. Ha guardato un uomo che spingeva la faccia della ragazza nel suo inguine e iniziava a scoparla da dietro. Ogni spinta contro di lei la tirava dentro. Quando fu vicino la fece voltare e si seppellì nel suo viso. Soddisfatto, la trascinò di nuovo al suo tavolo e la fece sedere sulle sue ginocchia. Vide una donna di mezza età ben vestita, seduta a un tavolo con tre adolescenti nudi alle estremità, i loro volti sepolti tra le sue gambe. Lei la osservò mentre ne attirava uno al viso, un maschietto, e lo baciava profondamente prima di spingergli il viso al seno e soffocarlo mentre lui la allattava. Osservava queste scene che si svolgevano attraverso il mare di corpi, incapace di distogliere lo sguardo. Pensò a quella volta in cui aveva pianto tutta la notte dopo una gita scolastica in una fattoria perché non riusciva a sopportare l'idea che tutti gli agnellini finissero in carne. Voleva solo tornare nella sua gabbia ad aspettare la ginnastica mattutina, ma stava guardando quelle scene dell'orrore. No, non stava solo guardando, ne faceva parte. Faceva parte dell'allestimento del set. Proprio come i gemelli, era uno strumento utilizzato per creare l'atmosfera per queste persone malvagie. Ha iniziato a piangere. Era così stupida che aveva sprecato la sua vita. Avrebbe potuto fare così tanto, aveva tutto. Tutto perché era stupida e voleva scappare con lui. La sua vita non era stata male. Era stata al sicuro e accudita. Perché voleva andarsene? Sentiva una rabbia bruciante dentro. Non verso il signore o i suoi ospiti ma verso se stessa. Era così stupida. Questo era chiaramente ciò che si meritava. Altrimenti perché sarebbe qui? Era ingrata per la vita che aveva. Adesso la cosa migliore che doveva aspettarsi era una ciotola di porridge e una bella spa.

Storie simili

Caramel Mocha alla giungla di Giava

Erano passate due settimane dal nostro ultimo incontro. Qualcosa a cui mi ero abituato. Viene ogni due lunedì alla giungla di Java per consegnare una singola scatola di biscotti con gocce di cioccolato dalla panetteria e caffetteria di Vienna di Josef. I biscotti non erano niente di speciale. Il proprietario li vende solo nel nostro negozio perché suo fratello è proprietario della panetteria. Ma l'uomo che li ha consegnati sembrava davvero qualcosa da cui potrei dare un morso... Aveva poco più di 20 anni e si chiamava Miguel. Capelli castano scuro, mossi e occhi nocciola con un'affascinante tonalità verde esterna ma...

974 I più visti

Likes 0

Una tribù per Tethys, parte 2 capitolo 10

Una tribù per Tethys: Parte 2 Capitolo 10: Megan, incontra Hera! Megan è silenziosa per la maggior parte del viaggio di ritorno al mio appartamento dopo che abbiamo lasciato la casa di Carl, e mentre sono curioso di sapere cosa sta pensando, è anche un'opportunità per me di esaminare alcuni dei miei pensieri. Molte cose sono cambiate, per tutti noi, in pochissimo tempo. Abbiamo lasciato Sonia con Carl, ha promesso di portarla a casa una volta concluso l'ultimo accordo d'affari. Carl sta stipulando un contratto personale con Sonia, per lavorare per lei a tempo pieno come istruttore personale di fitness e...

721 I più visti

Likes 0

A dondolo al Pink Kitty

Mi ero fermato alla taverna locale per un paio di birre dopo un vero venerdì di merda al lavoro. Sembrava che tutto ciò che poteva andare storto andasse storto. Avevo bisogno di una fottuta birra nel peggiore dei modi. Forse avevo bisogno di MOLTA birra. Ero seduto in fondo al bar a farmi gli affari miei e non davo fastidio a nessuno quando è entrato il mio amico Larry. viso. Quanto tempo sei stato qui? Non abbastanza a lungo ringhiai Non abbastanza a lungo. Rallegrati un po' Larry rise Non essere così dannatamente odioso. Mi dispiace, è stata solo una fottuta...

663 I più visti

Likes 0

Il patto del diavolo Slave Chronicles Capitolo 4: Gioia, prima cera

Cronache degli schiavi del patto del diavolo da miopenname3000 Diritto d'autore 2015 Gioia: prima cera Nota: Mary ha dato Joy alla madre di Mark, Sandy, e alla fidanzata di Sandy, Betty, perché fosse la loro schiava sessuale. 19 giugno 2013 – Joy Nguyen – South Hill, WA Va tutto bene, sussurrò una voce confortante. Ho lottato per aprire gli occhi; dormire ancora pesante sulle mie palpebre. Potevo sentire il letto tremare dolcemente mentre qualcuno si spostava. Una donna singhiozzò sommessamente. La confusione mi invase; Non ero nel mio letto. Dove ero io? Riuscii ad aprire gli occhi, sentendomi grintoso con poco...

667 I più visti

Likes 0

La figlia del postino parte 1

La figlia del postino Mi chiamo Vincenzo. Sono un postino che vive nei sobborghi di Richmond, in Virginia. Sono un ragazzo semplice. Non sono mai stato un atleta eccezionale, un grande studente e, cosa più importante, non sono mai stato uno stallone con le donne. Il mio cazzo da 9 pollici avrebbe dovuto essere di grande aiuto in quella zona, ma non ho mai avuto la sicurezza di arrivare a quel livello con una ragazza, prima di mia moglie ovviamente. Ho condotto un'esistenza noiosa e tranquilla. Il momento clou della mia giornata è stato martellare la figa cadente di mia moglie...

560 I più visti

Likes 0

Jordan la dea del sesso_(1)

Mi chiamo Jake. Sto scrivendo questo perché non riesco semplicemente a crederci io stesso. Spero che quando avrò finito sarà affondato un po 'meglio. Comunque. Quello che sto per raccontarvi è un momento molto speciale della mia vita. Quando ho scopato Jordan. Jordan è sempre stata la ragazza più sexy della mia scuola e tutti desiderano il suo seno perfettamente formato. Sa che tutti i ragazzi non possono resisterle e si prefigge il suo obiettivo personale di indossare il collo a V più basso possibile, solo per tormentarci. Il resto del suo corpo è altrettanto meraviglioso. Dal suo viso meravigliosamente fottuto...

622 I più visti

Likes 0

Camion su strada capitolo 5

Jill e io siamo arrivati ​​a Boise ID. intorno alle 5 del mattino. Ho rifornito il camion e l'ho parcheggiato. Siamo entrati e abbiamo fatto una buona colazione. Ha detto voleva avermi per dessert ma nel camion. Ed è stato il giorno dell'anale. Mi ha detto che voleva KD nel culo e io che le martellavo la figa. Ho riso e ho detto hai intenzione di infilarti KD nel culo? (KD è Kong Dong) Questa cosa è lunga 18 pollici e spessa circa 3 pollici, un po' più grande di una lattina di birra, Ci puoi scommettere dice. Le ho detto:...

562 I più visti

Likes 0

Esca e scambia cap. 16

Quando Lela ebbe finito di spiegare l'intera situazione a mia sorella, ero esausta e riuscivo a malapena a tenere gli occhi aperti, anche se Summer sembrava essere stranamente eccitata da tutta la dura prova. Per qualche motivo le due femmine sembravano andare d'accordo, nonostante provenissero da specie diverse, e ancor meno da pianeti. Non ricordo di essere tornato a casa di mia madre, tanto meno di essermi addormentato. Lo sbattere della porta d'ingresso mi ha svegliato. Ho pensato che fosse solo la mamma che finalmente tornava a casa dal nord, e ho provato a girarmi, ma mi sono imbattuto in qualcosa...

556 I più visti

Likes 0

Brandy infrange il codice di abbigliamento da lavoro

Ciao, sono Brandy. Ho 28 anni, sono bi sub, 1,70 cm, peso 55 kg, capelli biondi, occhi castani, seno 32C con capezzoli permanentemente eretti (lo sono stati per tutta la mia vita) e una figa depilata... sì, mi sono stufata di radermi e fare la ceretta dannazione, mi fa male. Sono stato un Sub per gran parte della mia vita, anche se non lo sapevo da un bel po'. Preferisco gli uomini, ma ora sono un sub obbediente molto ben addestrato e farò tutto ciò che mi viene detto da un Dom o Femdom. Se hai letto alcuni dei miei altri...

487 I più visti

Likes 0

Papà allenta la pressione

Ero sdraiato sul letto con il cazzo in pugno e stavo per strapparlo dalla radice quando Andrea è entrato. Lei mi ha guardato, ha sorriso e si è avvicinata al letto lasciando una scia di vestiti mentre camminava. Mi dispiace di averti ignorato ultimamente, fece le fusa mentre sostituiva la mia mano con la sua sul mio cazzo. Lascia che me ne occupi io. Mi ha accarezzato il cazzo come solo lei poteva, baciandomi continuamente e succhiandomi la lingua. Continuava ad accarezzare la mia virilità e mi sussurrava all'orecchio. Il bambino ha bisogno di una scopata dura da parte di papà...

516 I più visti

Likes 0

Ricerche popolari

Share
Report

Report this video here.