L'isola - SMC - parte 4

682Report
L'isola - SMC - parte 4

Questa è una storia di fantasia, tutti i personaggi e le azioni non sono reali né giustificati.
La prefazione alla storia è nella prima parte. Continua il discreto campo estivo di modelle per bellezze in erba.

Quasi due settimane dopo il compleanno di Amy, il campo stava per finire. Amanda non vedeva l'ora di andarsene, dopo essersi sentita un po' in colpa per quello che ha regalato alla sorellina di 10 anni per il suo compleanno. Amy stava iniziando a mostrare un leggero rigonfiamento nella pancia. Amanda negava, attribuendo la propria pancia gonfia solo all'aumento di peso. Emily stava mostrando di più, poiché era incinta di almeno 6 settimane e lo mostrava con orgoglio tutto il tempo.

Julie, Amanda e Amy sono state le prime a partire, le ho portate tutte in barca, mentre eravamo diretti verso la terraferma, Amy si è avvicinata e si è seduta sulle mie ginocchia. Indossava un vestitino corto a fiori e un minuscolo perizoma. La barca ci ha fatto rimbalzare, il mio cazzo ha cominciato a indurirsi sotto le sue natiche sode mentre Amy mi ha scopato a secco. Amanda la guardò male, e Amy si limitò a sorridere e allungarsi sotto di lei, aprendomi la cerniera dei pantaloni.

Amy ha avvolto la sua piccola mano attorno al mio cazzo duro, cercando di guidarlo verso la sua figa, ma il movimento della barca lo ha reso difficile. Ridacchiò mentre la barca oscillava. Poi, in un unico movimento, il mio cazzo è scivolato da parte il suo piccolo perizoma e nella sua giovane figa bagnata. Mi è saltata in grembo, ridacchiando e ridendo mentre sua sorella guardava distratta. Cominciai a rallentare la barca, avvicinandomi al molo sulla terraferma. Amy si è sistemata completamente sul mio cazzo, la mia mano le teneva la pancia, che potevo dire che stava chiaramente crescendo. Ha scosso i fianchi con il mio cazzo dentro di lei. Non potevo trattenermi, il mio cazzo è esploso nel suo grembo già fecondato. Riempiendo la sua figa con un grosso carico del mio sperma un'ultima volta. Si è seduta su di me fino a quando non ci siamo attraccati, sperando nel mio cazzo, senza preoccuparsi di aggiustarsi il perizoma o pulire la sua figa disordinata.

Tutti ci siamo abbracciati, baciati, salutati. Dovevo riportare Emily in poche ore, quindi avevo fretta di andarmene. Julie ha detto che voleva tornare in inverno, il che per me andava bene! Amanda era ancora un po' turbata e non disse molto, limitandosi a tirare per un braccio la sorellina incinta verso la limousine. Mentre si infilava la gamba nella limousine e mi mandava un bacio, spalancava le gambe, mostrando il suo piccolo perizoma, non coprendo gran parte della sua figa poiché perdeva più sperma. Amanda si limitò a scuotere la testa, alla fine sorrise e mi mandò un bacio come la sinistra.

Li ho guardati scomparire prima di tornare sull'isola. Quando sono arrivato al molo, era silenzioso e apparentemente vuoto. Ho girato per la proprietà, ripulito alcune cose, rifornito, rifornito di carburante e raddrizzato. Mi ero quasi dimenticata di Emily mentre facevo il bucato, assicurandomi di asciugare troppo tutti i vestiti succinti sperando di restringerli di più per le ragazze successive.

"non ti sei dimenticato di me, vero?" Emily parlava con un tono giovane e seducente.

"no, non ho falsificato..." mi interruppi quando mi voltai e la vidi.

Emily indossava un piccolo top blu all'americana, chiaramente senza reggiseno, i suoi seni gonfi di 13 anni rivolti verso l'esterno, quasi verso l'alto. Non c'era modo di nascondere i suoi capezzoli gonfi e costantemente eretti che spuntavano attraverso il materiale sottile. Indossava una gonna a balze blu abbinata, era molto corta sulle cosce e in vita. Il suo ombelico nudo completamente esposto, la sua giovane pancia mostrava prevalentemente un pancione che si massaggiava con le mani, sorridendomi.

"Sei così straordinariamente bella Emily," fu tutto ciò che riuscii a dire, camminando verso di lei mentre il mio cazzo cresceva.

"Sono così felice che tu mi abbia dato quello che volevo," gemette leggermente mentre si strofinava il corpo.

"Ne ho bisogno da portare a casa con me," fece cenno verso il mio cazzo.

Emily saltò scherzosamente sul bancone della cucina, sedendosi con il sedere sul bordo, sollevò i piedi di lato, allargandosi completamente. La gonna che si alzava rivelando che non indossava mutandine, la sua giovane figa gonfia già fradicia, luccicante alla luce. Mi ha slacciato i pantaloni mentre cadevano a terra, il mio cazzo ancora appiccicoso per i giovani succhi di Amy. Mi ha solo accarezzato, tirandomi più vicino a lei.

Ho seppellito il mio cazzo in profondità dentro di lei, ha iniziato a sollevare la schiena mentre scopavamo, spingendo in aria la sua pancia gonfia mentre iniziava a strofinarla e ad accarezzarla. Le afferrai le gambe, picchiandola più forte e più a fondo mentre Amy gemeva, contorcendosi e sgroppando sotto di me. Mi guardò mentre cominciavo a pulsare nel suo buco stretto.

"SÌ!" ha urlato eccitata, "dammi il tuo sperma!" avvolse le gambe strettamente intorno alla mia vita, tirandomi più a fondo dentro di lei.

Emily mi strinse forte mentre iniziavo a sparare un flusso dopo l'altro del mio denso sperma dentro di lei. I suoi occhi si spalancarono, aveva un enorme sorriso a bocca aperta mentre la riempivo di sperma. Mi ha tenuto dentro di sé per un paio di minuti mentre ci baciavamo appassionatamente. Mi sono tirato fuori da lei, lei si è subito inclinata ancora di più, coprendosi la figa con una mano, si è chinata sul mucchio di biancheria e ha afferrato un paio di mutandine di raso e se l'è infilato interamente nella figa, fuori dalla vista, tappando tutto il mio cumino.

"mmmmm, voglio tenerlo stretto per un po'," gemette leggermente mentre parlava.

"Sei stata così fantastica Emily, sei sempre la benvenuta quando torni", abbiamo parlato mentre camminavamo mano nella mano fino al molo, salendo sulla barca e dirigendoci verso la terraferma.

Ha dato un addio in lacrime mentre ci abbracciavamo e ci baciavamo, uscendo con il mio carico ancora dentro di lei mentre saliva sulla limousine in attesa. Ci siamo separati e sono uscito per fare rifornimento di molte cose. Ho caricato la barca, ho riportato tutto sull'isola e ho sistemato tutto nella fattoria, inclusa l'aggiunta del liquido afrodisiaco direttamente nella riserva d'acqua fresca di 3 mesi. Ho fatto la doccia, vestito con una camicia button down di lino fresca e pantaloni abbinati, mi chiedevo se qualcuna delle nuove ragazze avrebbe visto che non indosso biancheria intima.

Onestamente ero un po 'nervoso mentre navigavo lentamente verso il molo sulla terraferma, dando al nuovo gruppo di ragazze la possibilità di arrivarci prima di me. Non sapevo se sarebbe andata a finire come prima, ma non vedevo l'ora di scoprirlo. Mentre mi avvicinavo al molo, ho visto la limousine allontanarsi, lasciando quattro ragazze in piedi sul bordo del molo. Ho sorriso, salutandoli mentre legavo. Tutti eccitati risposero al saluto, sorridendo, parlando tra loro e ridacchiando.

"buon pomeriggio ragazze, sono Jake," dissi, in piedi di fronte a loro mentre ci valutavamo a vicenda.

"Ciao Jake!" dissero tutti all'unisono, suonando tutti così sexy, carini con diverse voci acute.

"faremo le formalità una volta arrivati ​​sull'isola, va bene?" Ho chiesto.

"Wow!" gridarono le ragazze, correndo saltando eccitate nella barca.

Non li ho visti molto bene mentre sfrecciavamo sull'acqua con la barca, mentre le onde ci facevano rimbalzare e io cercavo di manovrare la barca. Hanno ridacchiato e riso per tutto il tempo, alcuni di loro ovviamente non erano mai stati su una barca prima. Ooh e ahhh mentre ci facevamo strada lentamente attraverso la radura e nella laguna appartata, attraccando la barca e lasciando il mondo esterno con queste ragazze. Ho ormeggiato la prua della barca e non ero nemmeno a poppa quando i gemelli identici si sono precipitati giù dal molo strillando eccitati, con un'altra ragazza cinque passi dietro di loro.

"Wow ragazze!" gridai, si fermarono. "abbiamo i prossimi tre mesi per esplorare l'isola, calmati." Molti di loro risero e ridacchiarono, sorridendomi. "incontriamoci intorno alla piscina, e poi cucinerò qualcosa mentre tu scegli le stanze ed esplori, ok?"

"Va bene!" strillarono tutti per l'eccitazione.

Abbiamo camminato tutti insieme fino alla piscina, hanno controllato tutto ciò che potevano in linea di vista, commentando, ridacchiando, sorridendo, molti di loro mi controllavano senza mezzi termini anche di tanto in tanto. La ragazza dall'aspetto più anziano ha detto che aveva bisogno di usare il bagno, le ho detto dov'era e lei è stata seguita dall'altra, parlando e ridacchiando. Sono rimasto con i gemelli, che non riuscivo quasi a gestire. Stavano rimbalzando su tutto, tutti fanciulleschi vertiginosi per l'eccitazione, controllando tutto e civettuola molto apertamente con me fin dall'inizio.

Mi sono seduta sul divano del salotto all'aperto attorno al focolare, pochi istanti dopo le ragazze sono tornate dal bagno e hanno detto giù tra i mobili anche loro. I gemelli sono tornati rimbalzando, ridacchiando e non riuscendo a stare fermi quando ho iniziato a ripercorrere con loro tutto il loro tempo qui. I servizi fotografici, le camere da letto, il guardaroba e le faccende quotidiane per dare una mano, così come il tempo di gioco. Non ho mai fatto menzione di nient'altro che potrebbe potenzialmente derivare da tutto questo. Ho tenuto il mio discorso professionale e poi mi sono presentato casualmente, chi ero ecc. Poi ho chiesto a tutti loro di presentarsi a turno e avrei fatto alcune foto introduttive di ciascuno di loro.

La ragazza apparentemente più anziana si alzò per prima. Mentre parlava di se stessa, era evidente che stava prendendo molto sul serio questo contratto di modella e il suo aspetto. Era ben composta e sembrava abbastanza matura per la sua età.

"Ciao, sono Lindsay," salutò e sorrise a tutti quelli che mi guardavano negli occhi più a lungo. "Ho tredici anni e ho fatto la modella per quasi tutta la mia vita", ha detto e ha iniziato a posare prima ancora che avessi la macchina fotografica pronta. Ha assunto molte pose con naturalezza, alcune seducenti mentre scattavo via e gli altri guardavano.

Lindsay era abbastanza alta, probabilmente 5'3 "era ben proporzionata, buon tono muscolare solido per tutto il suo corpo. Gambe lunghe e lisce, culo fantastico sotto i suoi pantaloncini di jeans daisy duke. Indossava una canotta bianca attillata, con il suo piccolo bikini rosa in alto mostrando attraverso. Si girò e si mise in posa, sporgendo il petto mentre faceva, probabilmente una tazza da 32b se dovessi indovinare, il più grande set qui. Il suo corpo era abbastanza abbronzato, i suoi capelli biondo fragola lunghi fino alle spalle erano ben tagliati, facendola Aveva gli occhi color smeraldo più belli e vividi che attirassero chiunque.

"Ciao, sono Jessica", un'altra ragazza si alzò e parlò. "Ho compiuto dodici anni il mese scorso, ho iniziato a fare la modella solo nell'ultimo anno, quindi non ho molta esperienza.." continuò a parlare, molto frizzante e loquace.

Ho appena ascoltato con le altre ragazze e ho iniziato a fotografarla e il suo linguaggio del corpo eccessivo che la rendeva più adorabile. Era alta circa 5 piedi e piuttosto magra, gambe e braccia lunghe e sottili. I suoi lunghi capelli neri accentuavano la sua pelle pallida e i suoi occhi nocciola erano così belli. Ha girato e posato con eleganza, fascino e un po' di seduzione. Jessica indossava un top verde legato intorno al collo, che esponeva l'intero ombelico. Sicuramente non indossava un reggiseno, non ne aveva molto bisogno, i suoi seni stavano appena fiorendo, piccole protuberanze che si vedevano leggermente attraverso il suo top di cotone. La sua piccola gonna bianca pieghettata scendeva ben sotto l'ombelico e le cosce. Sembrava quasi troppo piccolo per lei, il che andava bene sull'isola.

Jessica ha posato e posato, diventando sempre più drammatica e un po' più sessuale mentre tutti sembravano sentirsi più a proprio agio l'uno con l'altro. Mentre stava girando, la sua gonna si è alzata nella parte posteriore esponendo la parte inferiore delle sue piccole natiche rotonde. Indossava delle mutandine nere che abbracciano i fianchi con pizzo intorno ai bordi. Sicuramente avrebbe adorato la sua selezione di guardaroba!

Jessica si era appena seduta, mostrando le mutandine mentre faceva, quando i gemelli saltarono fuori dal divano, eccitati. Stavano fianco a fianco e parlavano all'unisono o finendo frasi e pensieri l'uno dell'altro. Era assolutamente adorabile il modo in cui erano legati ai graziosi fianchi arrotondati.

"Sono Veronica", disse uno.

"Sono Nicole," ridacchiò l'altro.

"Nikki e Vikki!" proclamarono entrambi con orgoglio, guardandosi l'un l'altro, abbracciandosi forte e sorridendo in modo identico per la telecamera, premendo le guance l'una contro l'altra.

Non riuscivo quasi a distinguerli, erano la definizione di gemelli identici e, evidentemente, avevano appena raggiunto la pubertà e ne erano completamente affascinati.

"Abbiamo undici anni e ci piace fare la modella per divertirci, ballare e andare in spiaggia!" ridacchiarono all'unisono.

Ho iniziato a scattare foto mentre posavano. Vikki e Nikki erano entrambe abbastanza visibilmente abbronzate, capelli biondo dorato brillante che arrivavano appena sopra le spalle e una frangia corta, occhi azzurri brillanti, labbra imbronciate abbinate, guance piccole e piccoli nasi leggermente all'insù. I capelli radi sulle loro braccia erano di un biondo sbiancato dal sole, che contrastava meravigliosamente con la loro pelle abbronzata. I gemelli indossavano abiti a tubino lunghi fino alla coscia in tessuto di spugna di cotone. Quello di Vikki era rosa e quello di Nikki era giallo, l'unico modo per distinguerli. Potevo vedere i lacci sottili dei loro bikini intorno al collo. Erano bassi, avevano piccoli mozziconi rotondi apparentemente carini e rimbalzavano adorabilmente insieme mentre scattavo foto. Non avevano paura di abbracciarsi, premere i loro volti insieme, intrecciare gli arti ed essere così intimi insieme. Hanno posato in modo piuttosto provocatorio, ma in modo molto carino e innocente. Incredibilmente troppo bello per essere vero.

Dopo che hanno finito con il loro primo servizio fotografico, ho iniziato a esaminare le regole, le formalità e le comodità della loro nuova casa. I gemelli avrebbero avuto la stanza più grande dato che avrebbero condiviso tutto, Lindsay e Jessica dovevano decidere tra di loro la sistemazione per la notte. Ci siamo diretti tutti a casa, ho preparato una cena molto bella mentre le ragazze sono corse eccitate su per le scale per controllare le stanze e i loro nuovi guardaroba. Ho versato a tutti noi dell'acqua, appena contaminata leggermente. Alla fine sono venuti a cena, abbiamo mangiato, parlato e ci siamo conosciuti di più. Ognuna delle ragazze è stata civettuola fin dall'inizio, i gemelli a volte erano quasi troppo. È stata una serata meravigliosa insieme mentre cenavamo e guardavamo il tramonto. Siamo andati tutti nelle nostre camere da letto separate per la notte, non vedevo l'ora di quello che stava per accadere.

Storie simili

Rossa focosa

Il mio nome è Rachel. Ho 35 anni, 5'7 , 135 libbre, capelli rossi che mi superano le spalle, occhi azzurri, lentiggini, pelle bianca pallida (mi dispiace che le rosse non si abbronzino). Indosso un reggiseno taglia 36DD con bei capezzoli grandi ( è impossibile nasconderli) e tengo il mio cespuglio rosso curato e curato. Sean è il mio migliore amico, facciamo quasi tutto insieme. Siamo amici da anni e non è mai successo niente di sessuale tra di noi. Così quando abbiamo deciso di fare un viaggio a Las Vegas per festeggiare il mio divorzio, non ci ho pensato. solo...

1.6K I più visti

Likes 0

Emerge la cagna interiore

Lo ha incontrato al bar circa 10 minuti dopo l'orario stabilito. Le piaceva farli aspettare, le piaceva la sensazione di potere che le dava vedere lo sguardo di sollievo quando arrivava. Indossava un abito semplice e poteva vedere il sollievo misto a una certa delusione sul suo viso quando notò che non indossava gli stivali. Sorridendo tra sé, mantenne il suo sorriso distaccato e si avvicinò al tavolo. Rimase lì, lanciando uno sguardo mirato alla sedia mentre aspettava. Dapprima perplesso, alla fine si rese conto che avrebbe dovuto alzarsi quando lei si avvicinò. Alzandosi rapidamente, fece il giro del tavolo per...

830 I più visti

Likes 0

La proposta: obblighi rispettati

La proposizione: Gli obblighi vengono rispettati Jenny e io abbiamo dormito fino a domenica mattina. Erano passate le 10:00 quando finalmente siamo scesi dal letto. “Dopo la nostra doccia, cosa vorresti per colazione?” chiese Jenny mentre iniziava a rotolare giù dal letto. Ha poi avuto uno sguardo addolorato sul suo viso. OH! Uumm, Jim, onorerò il nostro patto. Puoi avermi quando vuoi, ma se per te va bene, possiamo fare qualcos'altro la prossima volta? Sono così dolorante, non sono sicuro di poter nemmeno camminare. Il suo dolore era abbastanza comprensibile. Ho dovuto spingere molto forte per sfondare il suo imene e...

751 I più visti

Likes 0

Holli e una vela serale

Holli mi ha incontrato all'estremità del molo... e il mio cuore ha perso un battito quando è scivolata alla vista. Era vestita per una serata a bordo della mia barca: semplici sandali da barca, un bel top azzurro e un paio di pantaloncini cachi molto comodi che le dondolavano facilmente sulle curve, accennando a ciò che aveva da condividere sotto. 5'9 con capelli biondi, gambe lunghe e un corpo atletico in forma, Holli era entrato nel mio mondo attraverso un pomeriggio magico che abbiamo condiviso sul lungomare di Vancouver. Questa serata è stata il risultato del mio invito perché ci eravamo...

634 I più visti

Likes 0

Dovere coniugale

Ricordo ancora la prima volta che ho visto Sandra per la prima volta. Ero un giovane trasandato di vent'anni. Era una ragazza molto sexy di 22 anni. È venuta da me mentre stavo cercando di avviare la mia motocicletta Norton 750 Commando un po' capricciosa. Ha detto qualcosa a proposito del fatto che le piacciono le biciclette. Questo era tutto quello che avevo bisogno di sentire. Una bruna dall'aspetto attraente con grandi occhi marroni in un paio di jeans attillati che si avvicina a me e mi dice che le piacciono le biciclette. La mia vita ha preso una svolta positiva...

489 I più visti

Likes 0

La vendetta di Danni

La vendetta di Dani La leggera nebbia aggiungeva umidità all'aria. Il fresco della notte la avvolse come un asciugamano bagnato, facendole correre un brivido lungo la schiena. Era fortunata a conoscere così bene la zona, altrimenti si sarebbe facilmente persa. Guardò attraverso gli alberi la casa dove viveva, sorridendo leggermente all'unica candela elettrica accesa nella finestra della cucina. Dani Summers ricordava le notti in cui restava sotto quella finestra ad aspettare che Joel Fuller uscisse per vederla. Poteva ancora sentire il calore delle sue braccia avvolte attorno a lui, il sapore dei suoi baci, la pienezza del suo cazzo nella sua...

422 I più visti

Likes 0

Il mio ultimo respiro cap. 1

Amelia Il mio respiro sembrava pesante nel silenzio mortale che mi circondava. Le strade deserte sono immerse nell'oscurità totale e lasciano che le ombre e la fitta nebbia lo rendano estremamente spaventoso e sinistro. Non sapevo se avrei mai potuto smettere di correre, ma sapevo che presto avrei dovuto farlo, perché presto i miei polmoni e il mio cuore non ce la facevano più, perché mi sentivo come se fossi pugnalato con un coltello ad ogni respiro e passo che ho fatto. Ma non riuscivo proprio a fermare i piedi, perché ogni volta che cominciavo a camminare e cercavo di rilassarmi...

482 I più visti

Likes 0

UNISCITI AL SIGNORE OSCURO PARTE 2

Mi sono svegliato nella mia stanza dolorante dalla scorsa notte e ho preso gli occhiali e li ho indossati solo per scoprire che non riesco a vedere che è troppo sfocato, quindi li tolgo per scoprire che posso vedere meglio senza di loro. PAPÀ VIENI QUI PER UN SECONDO che cos'è figliolo non ho bisogno dei miei occhiali perché quello che è successo bene è della scorsa notte il signore oscuro era così felice che ti ha rifatto come ricompensa. Vai a guardarti allo specchio inciampo fuori dal letto, guarda nello specchio pieno e noto che ho perso molto peso, sembro...

1.7K I più visti

Likes 0

Il debito e il suo prezzo elevato

'Come mi sono cacciato in questo?' pensa Jerry mentre rimane seduto a fissare la busta davanti a lui. Non l'ha ancora aperto, ma sa da chi viene. Dopo un po' lo raccoglie e lo guarda ancora un po', rigirandolo tra le mani. Sembra proprio come tutti gli altri. Semplice bianco, timbro regolare e nessun indirizzo di ritorno. Lo apre dopo circa due ore che lo guarda, temendo cosa c'è dentro. Quello che tira fuori è peggio di quanto avrebbe immaginato. Ha in mano una foto di sua figlia di 18 anni, Kali. Anche in queste circostanze non può fare a meno...

1.6K I più visti

Likes 0

Andare a lontano

Quando faccio scivolare la mia mano tra le tue gambe e dico Questo è mio, siamo chiari. Il sesso non è la risposta. Il sesso è la domanda. Sì è la risposta. Nicole mi ha visto in coda al ricevimento di nozze di sua sorella. Eccomi fuori come se fossi appena uscito da GQ. Mi sto muovendo lentamente verso di lei. Nicola trattenne il respiro. Doveva incontrarmi. Nicola si guardò intorno. Mi ha visto dall'altra parte della piscina. Sembravo sulla cinquantina. Sono più alto di chiunque altro nella sua famiglia italiana. Nicole ha indovinato che sono alto un metro e ottanta...

856 I più visti

Likes 0

Ricerche popolari

Share
Report

Report this video here.