Lugia_(1)

697Report
Lugia_(1)

Si chiamava Catarina, una ragazza di sedici anni che viveva sull'isola di Earthia. Si stava tenendo un festival per la bestia del mare, quest'anno è stata scelta per suonare la canzone per lui e si è esercitata ogni giorno in modo da poterla suonare perfettamente. Canticchiava mentre camminava lungo un sentiero con un sacchetto della spesa per sua madre.

I lunghi capelli blu-argento di Catarina erano intrecciati all'indietro e oscillavano da una parte all'altra e lei si incamminò verso casa sua. I suoi occhi blu marino erano pieni di gioia mentre salutava la gente della città. La festa ha riempito la gente di gioia mentre allestivano bancarelle e le ragazze si esercitavano a ballare.

Quella sera la ragazza doveva ballare e cantare nel punto in cui sua madre aveva aiutato il prescelto a salvare la Bestia del mare. Il nome di sua madre era Melody e ha insegnato a Catarina tutto ciò che sapeva sulla musica e sulla danza. Era nervosa per la cerimonia di stasera perché Catarina non voleva deludere la sua città non essendo brava come sua madre e non aveva convocato Lugia come tutte le altre ragazze.

Lugia non si vedeva da quasi venticinque anni, da quando la prescelta e sua madre avevano celebrato la cerimonia e salvato i tre leggendari Pokémon uccello Moltrese, Articuno e Zapdose. Questo fece sì che Catarina guardasse per terra mentre era persa nei suoi pensieri.

Improvvisamente si imbatté in qualcosa guardando in alto era un ragazzo con un grazioso Sneasel seduto sulla sua spalla. "Oh scusa" disse e si chinò per aiutarla a raccogliere la spesa che le era caduta dalla borsa. Il ragazzo era alto e aveva i capelli castano chiaro corti, quando alzò lo sguardo su di lei i suoi occhi giallo oro lo fissarono
.
"Grazie" disse mentre metteva gli oggetti nella borsa. "Allora sei di queste parti? Di certo non ti ho mai visto sull'isola di Earthia"

"No, in realtà sto solo visitando, questo posto sembra così vivace!" Ha detto accarezzando il suo Sneasle "a proposito, mi chiamo Andrew"

"Estrae Catarina, e la festa cittadina è stasera per suonare la canzone della bestia del mare e possibilmente evocarlo" Disse pescando un dolcetto Pokémon da dare da mangiare a Sneasle, che lo afferrò e lo mangiò.

"Bestia del mare?"

"Sì, conosci Lugia, il Pokémon leggendario che protegge le Isole Orange" disse guardandolo. "O non conosci la leggenda?"

"Non so niente di Lugia"

"Oh! Allora devi essere tu il prescelto!" Catarina disse recitando nel modo in cui le aveva insegnato sua madre. "Per favore, vieni con me, prescelto e ti faremo una festa e dopo sarai sottoposto alle prove del fuoco, dell'illuminazione e del ghiaccio!" Lo afferrò per un braccio e iniziò a correre verso casa sua.

"Aspetta.. Wa" Ma era già stato trascinato.

"Mamma, mamma! Ho trovato il prescelto per la cerimonia!"

Catarina aprì la porta di casa sua e trascinò Andrew nella sua cucina e mise la spesa sul bancone. Sua madre stava lavando delle verdure per un'insalata e guardò sua figlia. Vide il Ragazzo in piedi accanto a Catarina, era senza fiato.

"Beh, Catarina è lui il prescelto?" chiese guardando il ragazzo.
"Ehm, cosa sta succedendo?" chiese Andrea

"Questa è la mamma di Andrew e non ha mai sentito parlare della bestia del mare", ha detto Catarina

"Oh beh, giusto in tempo! Pensavo che avremmo dovuto fare a meno del prescelto quest'anno" disse sua madre "Sono melody, la madre di Catarina è lieta di conoscerti prescelto"

"Ciao mamma, posso chiederti cosa sta succedendo?"

"Oh cara la mia Catarina non ti ha spiegato qui lascia che ti spieghi, oh e Catarina vai a prepararti per la cerimonia" disse Melody a sua figlia.

"Sì mamma" disse e andò nella sua stanza.

Più tardi quella notte, dopo la festa, Andrew aveva raccolto tutte e tre le sfere per le sfide. Catarina si avvicinò alla vecchia fontana e dove una volta sua madre suonava la melodia. Portandosi il flauto di conchiglia sulle labbra iniziò a suonare la canzone che doveva risvegliare Lugia, con ogni nota suonata Catarina metteva il suo cuore e il suo dovere nella canzone.

L'acqua della vecchia fontana iniziò a brillare di un verde luminescente verso il pilastro sottostante. Quando la nota nella canzone cambiava, i pilastri si illuminavano insieme alla canzone. Un sussulto collettivo è stato sentito dalla folla mentre continuava a suonare lo strumento. Catarina ha spinto il desiderio e il bisogno in un puro desiderio di far risvegliare Lugia. In fondo alla sua mente si chiedeva come sarebbe stato essere spazzata via da quel posto per viaggiare intorno al mondo con Lugia.

Quando Catarina suonò l'ultima nota della canzone, abbassò il flauto di conchiglia e guardò l'oceano. Non c'era niente quando il bagliore dei pilastri svanì, pensò nella sua mente 'per favore Lugia, per favore mostra che sei te stesso alla mia gente ea me. All'improvviso l'acqua vicino alla scogliera iniziò a incresparsi e poi una creatura gigante esplose dall'oceano.

Lugia si alzò in aria, allargò le braccia e volò verso la scogliera dove si trovava Catarina. La gente della città applaudì e fischiò quando Lugia atterrò proprio di fronte a Catarina facendole volare i capelli in tutte le direzioni.

Catarina fece un inchino alla grande bestia e disse "Oh grande e potente Lugia, siamo così grati di averti fatto apparire in questo dei giorni più santi"
"Sei tu quello che ha suonato quella canzone?" Una voce profonda emanò da Lugia mentre guardava la ragazza.

"S-sì, sono stata io, è una canzone dedicata a te, la suoniamo ogni anno", ha detto

"So che la melodia viene suonata ogni anno, ma tu eri più pura, più piena di sentimento, quindi sono venuta per te Catarina"

"Sei venuto per me? E come fai a sapere il mio nome?"

"Ti conosco da quando eri molto piccola, ma possiamo parlarne più tardi. Adesso sali sulla mia schiena, cara ragazza" disse Lugia mentre si abbassava per lei.

Catarina si arrampicò sulla sua schiena per niente spaventata e quando fu seduta proprio sopra le sue scapole Lugia iniziò a decollare. gridò la madre di Catarina ma era troppo tardi se ne erano andati. Lugia volò nel punto in cui emerse dall'acqua e si tuffò di nuovo nel mare salato.

L'acqua era gelida mentre scendevano più in profondità, poi in una caverna e proprio quando Catarina pensava che stesse finendo l'ossigeno, emersero in una grotta sottomarina. Lugia si arrampicò fuori dall'acqua e su un piatto pavimento di pietra. Lasciò che Catarina scendesse dalla sua schiena e due sul pavimento.

Il pavimento era caldo e leggermente illuminato in modo che una luce soffusa illuminasse la stanza. Ma nonostante il calore della stanza, i suoi panni bagnati e ghiacciati le facevano venire i brividi. Lugia venne e si sdraiò accanto a lei e con una grande mano la spinse leggermente in modo che fosse premuta contro la sua calda pelliccia.

"Hai freddo" disse Lugia avvicinando il suo viso al suo.

"Sì, sono i panni bagnati che indosso" spiegò.

"Toglili poi se ti tengono freddo, se li metti a terra dovrebbero asciugarsi dal caldo"

Catarina arrossì e guardò Lugia, lui ricambiò lo sguardo con uno sguardo vuoto. Va bene gatto, è solo un Pokémon, non avrà importanza se sei nudo con lui nella stanza. Mentre si spogliava, pensieri osceni le attraversavano la mente. mise tutti i suoi vestiti in una fila ordinata per asciugarli e guardò Lugia che le fece cenno di sedersi accanto a lui.

Si avvicinò a lui e si sedette sul pavimento caldo con la schiena premuta contro la morbida pelliccia di Lugia. Si mosse e la abbracciò per aiutarla a scaldarsi e la sua pelliccia le solleticò i capezzoli già duri e sensibili. Catarina gemette poi si coprì la bocca per l'imbarazzo.

"Stai bene Caterina?" Lugia le ha chiesto la sua testa davanti al suo viso

"Sì, sto bene grazie, ora sono anche molto più caldo"

"Bene" disse e mosse il braccio in modo che fosse più comodo per lui, ma inconsapevolmente si strinse contro la figa leggermente umida della ragazza.

"Ah!" Catarina rimase senza fiato

"Ti ho fatto male?"

"No, niente del genere, hai appena toccato una parte sensibile del mio corpo"

"Ci sono parti più sensibili del tuo corpo?"

"SÌ"

Catarina stava arrossendo di un rosso vivo con le mani sul petto che le coprivano i seni. Lugia si mosse all'improvviso e la ragazza ricadde all'indietro e ora era sulla schiena mentre Lugia iniziava ad accarezzarle la carne. Catarina, arrossendo, cercò di indietreggiare ma ben presto si trovò contro la parete della caverna.

"C-cosa stai facendo?!?" Lei chiese

"Voglio che tu faccia di nuovo quel rumore, era così incitante"

La mano di Lugia spinse indietro quella di Catarina e le accarezzò i seni che la fecero sussultare. Lugia iniziò a giocare con i suoi seni e la sua pelliccia che ricadeva sui suoi capezzoli fece gemere Catarina ed emettere altri suoni osceni. Con l'altra mano Lugia cercò un'altra parte sensibile del suo corpo.

Quando ha scoperto la sua figa bagnata, Lugia ha iniziato ad accarezzarla e Catarina si contorceva e gemeva di piacere. "Ti fa sentire bene?" Chiese accarezzandole la figa inzuppando il dito peloso nei suoi succhi. Catarina annuì e Lugia sollevò la mano con cui le stava strofinando la figa e la annusò.

L'odore che si diffondeva nel naso di Lugia lo eccitava e lo rendeva così duro da fargli quasi male. Era già duro per il rumore della ragazza, ma il suo profumo prese il sopravvento sulla sua mente. Lugia si mise a sedere e il suo cazzo era completamente fuori e Catarina sussultò quando vide quanto fosse grosso.

Lugia si trascinò in avanti e fece mettere Catarina sulle mani e sulle ginocchia mentre metteva la punta del suo cazzo palpitante al suo ingresso. Lei lo guardò mentre si spingeva dentro di lei, il suo grosso cazzo scivolò nella figa di Catarina allargandola. Lugia gemette mentre urlava di dolore,

Cominciò a infilarsi nel buco schiacciato e le urla di Catarina divennero gemiti di piacere. Mentre Lugia si spingeva dentro di lei, Catarina mosse i fianchi contro il suo cazzo spingendolo sempre più in profondità. I suoi gemiti echeggiavano dalle pareti della caverna mentre Lugia la perforava.

"Oh! Lugia! Sei così grande, così profondo~" gemette Catarina sentendosi raggiungere l'orgasmo, la sua figa già stretta strinse ancora di più il cazzo di Lugia.

Lugia ringhiò e iniziò a colpire Catarina più velocemente prolungando il suo orgasmo. Lugia sentì il suo sperma salire lungo l'asta del suo cazzo e poi esplodere nella figa della ragazza. Le riempì il grembo e quando la sua figa non riuscì più a trattenerla sgorgò fuori da lei e si riempì sul pavimento.

I due respiravano a fatica mentre Lugia estraeva il suo cazzo dalla figa piena di Catarina. Il resto dello sperma fuoriuscì da lei e si infilò con il resto. Si sedette e guardò Lugia che stava guardando in basso e quello che sembrava essere imbarazzato sul suo volto. Si alzò e inciampò verso di lui, poi lo abbracciò al collo.

"Ti dispiace per quello che hai fatto?" lei chiese.

"Mi dispiace di esserti imposto"

"Non essere mi è piaciuto molto!"

"Veramente?"

"Veramente!"

Lugia sorrise lascivamente e torreggiò su Catarina. "Beh, immagino che non ti dispiacerebbe farlo di nuovo?"

Storie simili

SENZA RISERVE

Brenda Olsen rimase in fila con un po' di impazienza mentre aspettava di registrarsi e di prendere la chiave della sua stanza. Finalmente, mormorò sottovoce, è il mio turno! Come posso aiutarti? chiese allegramente la bionda dall'aspetto disinvolto dietro il bancone. Brenda stava per dare un'occhiata alla donna, ma ci ripensò e rispose: Olsen, Brenda Olsen, ho una prenotazione per tre notti. Uhhhhhh fammi vedere, disse la bionda mentre digitava il suo nome sul terminale del computer delle prenotazioni. Hmmmmmm, non lo trovo qui, lasciami controllare un altro posto......... Brenda picchiettò nervosamente il piede mentre l'impiegato cercava il suo nome. Alla...

356 I più visti

Likes 0

Chat room: una vendetta malvagia della fidanzata

Torni a casa dopo una lunga giornata di lavoro; ti togli il cappotto e vai in cucina per una birra. Quando apri la porta del frigorifero, la tua ragazza si avvicina da dietro, coprendoti gli occhi con una benda. Lo lega stretto essendo un po 'ruvido Ho un osso da scegliere con te !! ti scatta contro. 'Ma che...?! Chiedi, alzando la mano per scoprirti gli occhi. Ti dà uno schiaffo sul dorso della mano e ti afferra il polso tirandoti fuori dalla cucina. Essendo bendato sei disorientato e perdi l'equilibrio, quasi inciampando mentre ti trascina su per le scale. La...

1.5K I più visti

Likes 0

La vita di Jen - Capitolo sei - Parte prima

La vita di Jen – Capitolo 6 – Parte prima Varie cose mi restano in mente e le mie vacanze annuali di solito erano piene di eventi. Un anno i miei genitori decisero di affittare una villa a Corfù per 2 settimane e mio nonno e mio zio furono invitati. Sull'aereo dovevo sedermi tra mio nonno e mio zio, ei miei genitori si sedevano dall'altra parte. Mio nonno mi ha messo il cappotto in grembo e ha spinto rapidamente la mia gonna da parte, tirandomi da parte le mutandine e spingendo un dito dritto dentro di me, ho sussultato forte mentre...

1.5K I più visti

Likes 0

Alice viene sposata

[b]Alice si fa l'autostop 7 di Will Buster Come si può immaginare, un'amante incinta e usata può essere piuttosto difficile da scartare. Difficile, cioè, a meno che una cospicua dote non accompagni la vigorosa piccola volpe. Alice non faceva eccezione a questa regola sociale così prevalente nella tarda Inghilterra georgiana. La pancia di Alice era ora piena di bambino sano per le quasi costanti attenzioni amorose di Lord Elton. Il barone del maniero di Kingston si era goduto a fondo entrambi i buchi stretti e reattivi di Alice ormai da mesi, ma mantenendo fede alla sua promessa, era tempo di acquistare...

534 I più visti

Likes 0

La dolce piccola Lucy - Una fiaba moderna

Era giovane e fresca, aveva solo 15 anni ma aveva il corpo e l'atteggiamento di un una ragazza più grande avrà diciannove o vent'anni. Lucy era una ragazza popolare e stava facendo bene a scuola. Lucy aveva occhi azzurri profondi e labbra carnose e morbide il bel viso era orlato da lunghi capelli biondi. Le sue tette non erano grandi 34C ma sulla sua corporatura snella sembravano molto più grandi. Erano fermi con piccoli capezzoli rosa e delicati mentre la sua vita era snella e il suo sedere era, beh, il colore pesca era probabilmente il modo migliore per descriverlo rotondo...

359 I più visti

Likes 0

Rhiana diventa multi orgasmica

Rhiana diventa multi orgasmica Passarono altri mesi durante i quali Rhiana mi telefonava regolarmente per aggiornarmi sulla famiglia e sulla sua vita amorosa. Mi ha sempre detto che mi amava ma non poteva allontanarsi per vedermi perché sua madre controllava sempre che avesse davvero un appuntamento sia dal punto di vista della sicurezza sia per assicurarsi che Rhiana non si stesse approfittando di lei. Le avevo detto che poteva sempre venire in giro durante il giorno, ma lei ha detto che il piccolo Harry non dormiva molto adesso e che sarebbe stato difficile per lei ignorarlo mentre cercava di divertirsi. E...

724 I più visti

Likes 0

Quanto di meglio si possa III

Obiettivo 5: preparami un gustoso succo di sperma con un bicchiere pieno. Questo è stato abbastanza facile. Ma tutto ha una parte difficile. Ecco un bicchiere pieno. Rani ha avuto un fottuto lavoro a scuola. Quindi se n'è andata la mattina indossando un sari rosso assassino. Avrei solo voluto andare a scuola. Prima di andarsene, mi ha dato un bicchiere usato per servire lo champagne, si è avvicinata a me e mi ha palpato dolcemente il cazzo. Rani :( sussurrandomi all'orecchio con voce sexy) fallo lavorare. Io: posso usare la tua stanza dei quadri???Sai. Usa la tua TV. ?? Rani: va...

663 I più visti

Likes 0

La mia ragazza e le sue amiche: capitolo uno: club di matematica

Riley, aspetta! L'ho sentita arrivare dal corridoio Ehi Bella, come va? ho chiesto Grazie tesoro, Megan sorrise Mi chiedevo se volevi venire dopo la scuola, potremmo guardare la TV e coccolarci Sì certo, risposi, non solo mi piaceva solo coccolarla, ma di solito portava a un bel lavoro a mano lunga! Fantastico, vieni subito dopo! Disse con un bacio, per poi dirigersi verso la sua migliore amica Tatiana! Dio, quanto mi piaceva uscire con Megan, era alta 5'8, 110 libbre. e praticamente D tette! Si aggiunge alla sua meravigliosa personalità anche con dei bei capelli castani che le scendevano quasi sulle...

519 I più visti

Likes 0

Ricattare Jenny

Ricattare Jenny Sono un ragazzo normale con una vita normale e una buona famiglia. Ho 2 figli e una moglie meravigliosa chi è una tata. Sono un paesaggista e i soldi vanno bene, quindi la mia famiglia sta bene. Io non lavoro per chiunque tranne che per me stesso. Normalmente lavoro solo nei giorni feriali e trascorro del tempo con la mia famiglia fine settimana. Ho 45 anni e sono molto sessuale. Amo il sesso ea volte può essere un po' comune ma a volte Mi chiedo cosa succede se o mi chiedo come sarebbe avere qualcuno giovane per divertirsi. Io...

519 I più visti

Likes 0

I miei figli innamorati di me 2

Sono una madre vergognosa, che razza di mostro sono? Ho lasciato che mio figlio di 16 anni mi accogliesse Prendendo la sua verginità. Mi sono sentito male e da quel giorno non sono più umano Diritto di parlare. Per definirmi madre! Io-potrei dire di no, Il pensiero di perderlo con una puttana trasandata. Ma guarda chi parla, ho fissato il lavandino, sono stato qui 20 minuti. Mi sentivo così triste, triste, avevo già finito di lavare i piatti a che diavolo sto bene adesso? Ho sentito le braccia avvolgermi lo stomaco e curvarle morbide Le labbra mi baciano la testa. Rabbrividii...

415 I più visti

Likes 1

Ricerche popolari

Share
Report

Report this video here.