Condividere un letto con la mamma parte 2

381Report
Condividere un letto con la mamma parte 2

Condividere un letto con la mamma parte 2

Quindi, dopo aver fatto venire mia madre, ho tirato fuori il mio cazzo dal suo culo e mi sono sdraiato accanto a lei, entrambi riprendendo fiato, guardandoci negli occhi, sorridendoci l'un l'altro, "ti amo mamma" ti amo anche io figliolo" abbiamo sudato parecchio e la mamma ha detto "non dovremmo davvero andare a letto così, non voglio che le mie lenzuola siano tutte sudate, cmq figliolo, andiamo a farci una doccia e puliamoci a vicenda" mi sono sdraiato a letto e ho guardato mia madre andare in bagno nuda, non riuscivo a staccare gli occhi dal suo bel culo che ho appena sbattuto. Ho sentito l'acqua iniziare a scorrere, mentre mi sdraiavo sul letto, con il più grande della mia vita sulla faccia, mia madre torna dentro e dice "ehi piccola, l'acqua è pronta, perché non entri e ci prendo male un paio di birre”

Sono entrato nella doccia, in piedi sotto il soffione della doccia, guardando l'acqua che scorreva lungo il mio corpo e il mio cazzo semi eretto, pensando a tutti gli eventi che erano appena accaduti, sapevo che le vacanze di primavera sarebbero state buone, ma non avrei mai potuto pensarlo Sarebbe stato così, non che fosse una buona cosa, ma ero piuttosto felice che mio zio si fosse ammalato, così io e mia madre potevamo passare un po' di tempo insieme. Sento la porta della doccia in vetro aprirsi, e mi giro per vedere mia madre, che tiene in mano una birra per me e una per lei, porgendomi una che non riusciva a smettere di sorridere, ho preso la birra e ho iniziato a trangugiarla, poi mia madre mi sono messo di fronte, lasciando che l'acqua la bagnasse, ho finito la mia birra e ho gettato la lattina sopra la porta della doccia, mi sono avvicinato a mia madre, abbracciandola, lei ha messo la testa contro il mio braccio e mi ha baciato la parte superiore della sua testa un paio di volte, per un paio di minuti, siamo rimasti in piedi, tenendoci l'un l'altro, lasciando che l'acqua ci lavasse addosso, tenendo mia madre e sentendo il suo corpo contro il mio, ho iniziato a diventare duro di nuovo, e la mamma poteva dirlo, ha iniziato a muovere il culo su e giù, macinando sul mio cazzo ora duro come una roccia.

Entrambi i nostri respiri hanno iniziato a riprendere, mentre mi allungavo e le afferravo i seni e iniziavo a leccarle e baciarle il collo, l'abbiamo fatto per un po', poi si è fermata e si è girata e poi mi ha fatto girare, poi ha afferrato un piccolo asciugamano e l'ho bagnato e ho iniziato a pulirmi il buco del culo, ero molto confuso da quello che stava facendo, ma non mi importava perché mi sembrava ok, non eccezionale, ma era ok, poi ho sentito l'asciugamano andarsene, poi all'improvviso ho sentito la sua lingua schiaffeggiare contro il mio buco del culo, ho ansimato ad alta voce, mi sentivo così bene, non avevo mai sentito niente del genere, sentendo la sua lingua andare su e giù intorno al mio buco, mentre lo faceva, stava lentamente strofinandomi le palle, il mio respiro stava diventando molto pesante perché mi sentivo così bene.

Lentamente ha inserito una delle sue dita nel mio buco stretto, ho sussultato e sono rimasto molto scioccato da quello che stava succedendo, e ha iniziato a girarsi, si è fermata a metà dicendo "non preoccuparti tesoro, devo pulirti completamente" mi sono appena girato, e ora ha accettato che il suo secondo dito entrasse dentro di me, ma dopo qualche minuto si è fermata e mi ha fatto girare, poi si è avvicinata e si è messa contro il muro, e ha detto “ora ragazzone tocca a te fare lo stesso con me "così mi metto in ginocchio e inizio a far scorrere le mie dita lungo il suo buco del culo, i suoi gemiti hanno iniziato a salire, quindi ho messo un dito nel suo buco del culo stretto.

Prima che me ne rendessi conto, avevo 3 dita nel culo, la mamma si dondolava avanti e indietro tra le mie dita, poi tra i gemiti, potevo sentirla dire "fermati figliolo, fermati, voglio il tuo cazzo nel mio culo ora" quindi prendo il mio cazzo duro da 8 pollici e lo posiziono proprio all'ingresso del suo buco stretto, lentamente provo a spingere la mia testa nel suo culo, ma era davvero stretto, dopo un paio di tentativi falliti, ho deciso di spingerlo semplicemente nel suo culo, mentre infilavo tutti i miei 8 pollici, ha funzionato, e mia madre è rimasta senza fiato dal dolore perché non si aspettava che me lo sbattessi dentro, lentamente ho continuato a pompare il mio cazzo dentro e fuori dal suo stretto buco del culo.

potevo dire che il dolore si è fermato per la mamma quando ha iniziato a dondolarsi all'indietro n quarto contro il mio cazzo, ogni volta che il mio cazzo è andato sempre più in profondità nel suo culo, molto presto ho capito che mi stavo avvicinando, quindi ho detto, "mamma, im, sto, sto venendo "ha detto" va bene piccola, fammi sapere quando stai per venire, voglio assaggiare il tuo sperma questa volta" abbastanza presto è arrivato il momento per me di venire, mentre continuavo a pompare il mio cazzo nel suo culo, ho detto, "OH DIO MAMMA, ECCO ARRIVARE, OH GOD", lei prende il mio cazzo dal suo culo e velocemente si gira e prende il mio cazzo dentro la sua bocca, e inizia a leccare e succhiare il mio cazzo, mentre lei mi masturba e poi comincio per sborrare per la terza volta quella notte, ho afferrato la parte posteriore della testa di mia madre mentre iniziavo a sborrarle in bocca, lei ha preso tutto lo sperma e ha ingoiato fino all'ultima goccia. Poi si è alzata e mi ha baciato profondamente, bevendo la sua lingua con la mia, sicuramente non si aspettava di assaggiare la mia sborra, ma non era male, ero troppo eccitata anche per preoccuparmene, la mamma ha interrotto il bacio e ha afferrato lo shampoo e ne ho spruzzato un po' nella sua mano e nella mia, ho iniziato dalla sua testa, poi dalle sue spalle e sono sceso fino al suo seno, la mamma mi aveva già lavato i capelli e mi stava strofinando il resto del sapone sul petto e sullo stomaco , ci siamo finalmente sciacquati e siamo usciti dalla doccia, asciugandoci a vicenda, ci siamo tenuti per mano mentre tornavamo al suo letto, senza nemmeno preoccuparci di metterci i vestiti, siamo andati sotto le lenzuola e siamo tornati subito in posizione che ha dato inizio a tutta questa faccenda, mentre ci avvicinavamo si è girata e mi ha dato un ultimo bacio della buonanotte.

Storie simili

La vendetta di Ambra

CAW # * Voce Questa è una storia di vendetta e dolore. Questa è una storia di amore e affetto. Questa è una storia di soddisfazione e persone che ottengono la loro punizione. La mia ragazza Amber ed io eravamo membri di un sex club. Ad entrambe piaceva andare e partecipare alla maggior parte delle attività del club, ma lei si rifiutava di fare sesso con altre donne. Le piaceva guardare altre donne nel club, farsi scopare e le piaceva anche guardare altre donne scoparsi a vicenda, ma non è mai stata in grado di leccarsi la figa. Ero perplesso da...

309 I più visti

Likes 0

Il debito e il suo prezzo elevato

'Come mi sono cacciato in questo?' pensa Jerry mentre rimane seduto a fissare la busta davanti a lui. Non l'ha ancora aperto, ma sa da chi viene. Dopo un po' lo raccoglie e lo guarda ancora un po', rigirandolo tra le mani. Sembra proprio come tutti gli altri. Semplice bianco, timbro regolare e nessun indirizzo di ritorno. Lo apre dopo circa due ore che lo guarda, temendo cosa c'è dentro. Quello che tira fuori è peggio di quanto avrebbe immaginato. Ha in mano una foto di sua figlia di 18 anni, Kali. Anche in queste circostanze non può fare a meno...

298 I più visti

Likes 0

Il mio compito per i media.

Ho ricevuto una chiamata per entrare nell'ufficio del mio editore per un incontro con il signor Giles. Stavo lavorando al giornale locale da 6 mesi, quindi naturalmente ero nervoso. Mi chiedevo cosa avessi fatto di sbagliato, tale era la mia negatività. Rachael, per favore siediti ha detto mentre entravo. Mi sono seduto dentro tremante mentre aspettavo quella che pensavo sarebbe stata una brutta notizia. Rachael, ho visto il tuo pezzo sulle corse dei levrieri e sull'esca viva ha detto è stato fantastico. Penso che avrebbero sentito il mio sospiro di sollievo nel prossimo edificio. “Evidentemente ami gli animali” ha aggiunto. Sì...

297 I più visti

Likes 0

Kelly - parte 2

Ero scioccata. Nel giro di pochi minuti, il mio migliore amico Kevin era diventato Kelly. Kevin era un ragazzo snello, con morbidi occhi castani, capelli castani di media lunghezza che pettinava in tipico stile emo/hipster. Kelly era adorabile. Era ben rasata sotto i vestiti, indossava mutandine di pizzo nere. Aveva persino una parvenza di curve. Sotto i vestiti larghi di Kevin, nascosta, c'era una figura deliziosa. Kelly era in piedi di fronte a me, sorridendomi. Spostò il peso su uno dei fianchi e mise le mani lungo i fianchi. Allora? Come sto? Non potevo iniziare a descrivere. Potevo ancora vedere Kevin...

312 I più visti

Likes 0

Tempo divertente con un nuovo nome

Mi chiamo Drake. Ho 32 anni, 6'3 245 libbre, capelli castani, occhi castani e generalmente considerato un ragazzo di hansom. Crescere praticando sport e un'etica del lavoro duro mi ha assicurato di rimanere in ottime condizioni fisiche. Quando avevo 17 anni ho sposato la Stretto dopo il liceo (con un piccolo aiuto per la sua gravidanza). Mi ha dato subito 2 fantastici bambini mentre vivevo il tuo tipico stile di vita americano. Essendo un ingegnere e la sua infermiera ci assicuravano uno stile di vita sano. Tutto finì comunque 2 anni fa, quando mia moglie ei miei figli sarebbero andati a...

119 I più visti

Likes 0

Chat room: una vendetta malvagia della fidanzata

Torni a casa dopo una lunga giornata di lavoro; ti togli il cappotto e vai in cucina per una birra. Quando apri la porta del frigorifero, la tua ragazza si avvicina da dietro, coprendoti gli occhi con una benda. Lo lega stretto essendo un po 'ruvido Ho un osso da scegliere con te !! ti scatta contro. 'Ma che...?! Chiedi, alzando la mano per scoprirti gli occhi. Ti dà uno schiaffo sul dorso della mano e ti afferra il polso tirandoti fuori dalla cucina. Essendo bendato sei disorientato e perdi l'equilibrio, quasi inciampando mentre ti trascina su per le scale. La...

359 I più visti

Likes 0

Divertirsi insieme pur essendo separati

Solo una serie di testi che ho inviato messi insieme. Non proprio il massimo per i ragazzi, più rivolto ai pulcini Ti vedo sdraiato sul mio letto. Mezza coperta da una coperta accarezzo la tua gamba nuda dal tuo piede su per il fianco Muovendo il mio corpo sul tuo prendendo il tuo viso tra le mie mani e baciandoti dolcemente sulle tue labbra. Baciare sempre più forte e più passione. Lingue che ballano. Sposto la mia mano destra lungo il tuo lato sinistro Tracciando la mia mano fino alla parte bassa della tua schiena tirandoti dentro di me spingo il...

137 I più visti

Likes 0

Surrogato sessuale

Surrogato sessuale Ch1 Spruzzandomi acqua sul viso e fissando un grande specchio del bagno, stanco per la lunga serata che ho passato ieri sera in cui ho avuto una conferenza di oltre cento invitati in cui ho parlato loro del mio lavoro. No, non ero una squillo, non mi sono mai spogliata, non ho mai lavorato in un bordello e non faccio pubblicità. Sono fondamentalmente uno psicologo che aiuta uomini, donne e anche coppie con disabilità ad esibirsi durante il sesso. Come surrogato del sesso per la maggior parte del tempo insegno il contatto intimo, insegnando alle persone come trovare il...

356 I più visti

Likes 0

THE FREAK - Parte 4 di 5

>>>>>>Entrammo in Massachusetts Avenue e trovammo un posto per parcheggiare a circa un isolato di distanza vicino a Harvard Yard, il nome dato al campus principale. Erano appena passate le dieci. La signora Atkins aveva detto di venire a qualsiasi ora, quindi siamo andati insieme all'ufficio ammissioni, trovandola alla sua scrivania. Presentai Barbara e prendemmo posto. La prima cosa che ho fatto è stata passare la cartella delle fotografie attraverso la scrivania. “Avevo chiesto a Barbara di sposarmi il venerdì sera precedente, il venerdì prima della domenica delle Palme. Ha indossato il suo anello di fidanzamento a scuola lunedì e...

343 I più visti

Likes 0

Il Cavaliere e l'Accolito Libro 5, Capitolo 7: Il dominio dell'Orco

Il Cavaliere e l'Accolito Libro 5: Il tesoro del Vault Capitolo sette: Il dominio degli orchi Per mionome3000 Copyright 2016 Nota: grazie a B0b per aver letto questa versione beta. Mago Faoril – La Libera Città di Raratha “Sembra che Sophia si stia divertendo,” sorrisi compiaciuta. Chaun fece una smorfia. Le piace il dolore più di me. ho sbuffato. Lanciai un'occhiata alla porta, Sophia e Relaria sussultarono e gemiti che provenivano dal legno verde scuro dell'appartamento della lamia nel Palazzo Saltspray. Lo schiaffo di carne, il ruscello di un letto. Era sesso caldo e appassionato. La lamia ha scopato duramente Sophia...

336 I più visti

Likes 0

Ricerche popolari

Share
Report

Report this video here.