Succhialo e guarda_(1)

638Report
Succhialo e guarda_(1)

Questa è una storia di sesso; niente di più, niente di meno. Se il pensiero di una donna che si innamora di un uomo vi eccita, allora ragazzi, tirate giù i pantaloni e le ragazze fanno lo stesso o tirate su la gonna e preparatevi a far scorrere quei succhi ......... ................................ Potrebbe essere necessario del tessuto!

Alzai lo sguardo dalla scrivania mentre lei entrava nel mio ufficio, chiudendosi delicatamente la porta alle spalle. Le sei di sera, puntuale. La guardai con aria interrogativa. Ha interpretato male lo sguardo, 'Sono andati tutti a casa adesso......... siamo gli ultimi due nell'edificio' . "Meglio prevenire che curare" dissi attraversando rapidamente la porta, guardando fuori nell'ufficio vuoto e aperto e chiudendo la porta per la seconda volta prima di girare la chiave nella serratura. Si fermò di fronte a me mentre tornavo alla mia scrivania.

Allungandosi sulle mie spalle, mi tolse la giacca e l'appese allo schienale di una delle sedie da conferenza intorno al lucido tavolo di teak nell'angolo. Senza una parola, slegò con cura la mia cravatta e slacciò ogni bottone della camicia con un'attenta deliberazione sessuale. L'ho osservata durante questi movimenti, mentre beveva nel suo top color crema nascondendo a malapena il rigonfiamento dei suoi seni, il viola intenso leggermente sopra il ginocchio della gonna a tubino. le calze di nylon velate da 10 denari appena nere e le scarpe nere lucide con il tacco alto.

Ho allungato la mano e facendo corrispondere i suoi stessi movimenti, le ho slacciato la camicetta, bottone dopo bottone, togliendola completamente alla conclusione. Resistendo alla tentazione di toglierle immediatamente il reggiseno, le ho abbassato la gonna fino a farle cadere alle caviglie. Ne è uscita e io ho guardato il suo corpo per un minuto prima di allungare la mano e sganciare il reggiseno e accarezzare ogni seno impertinente con il suo piccolo capezzolo vivacemente duro. Le sue mutandine e i suoi collant scendevano e si staccavano con un semplice movimento fluido, lasciandola in piedi completamente nuda di fronte a me.

Mi spinse indietro verso la mia grande poltrona girevole in pelle nera. Mi sono seduto mentre il bordo del sedile ha colpito la parte posteriore delle mie gambe. Alzai lo sguardo verso i suoi seni e permisi ai miei occhi di vagare lungo il suo corpo oltre il leggero rigonfiamento del suo ventre fino al denso cumulo di peli pubici marrone scuro che copriva la sua fica. Si inginocchiò davanti a me.

Alzandosi, slacciò delicatamente la mia cintura e con infinita lentezza mi fece abbassare la cerniera lampo. Al suo sguardo in attesa, ho sollevato leggermente il sedere dalla sedia e le ho permesso di allentare i miei pantaloni e le mutande del vestito lungo le cosce, le ginocchia e intorno alle caviglie. Le mie scarpe sono state slacciate e tolte con cura, così come i miei calzini. I miei pantaloni e le mie mutande erano stati sistemati sopra la sedia da conferenza e i suoi stessi vestiti sopra di essi. In pochi secondi era di nuovo inginocchiata davanti a me.

Il mio cazzo era sdraiato sulla mia pancia mentre lei si allungava e lo accarezzava. Pigramente, si mosse e cominciò a irrigidirsi. Si avvicinò e abbassò la testa in modo da poter leccare le mie palle e poi fece scorrere leggermente la lingua da esse e su per l'asta che ora si estendeva e si espandeva rapidamente. Quando raggiunse la cima, la tenne leggermente mentre faceva scorrere la punta della lingua sull'estremità rossa e gonfia, fermandosi per spingere la punta nell'occhio il più lontano possibile. Spingendo ancora più vicino, in ginocchio, ora era completamente tra le mie cosce accovacciata con il suo sedere nudo più o meno appoggiato sulla parte posteriore dei polpacci. Le mie cosce erano aperte quanto la sedia me lo permetteva. Il mio cazzo era completamente eretto.

Mi leccò di nuovo le palle e questa volta dopo essersi inumidita la lingua con la saliva, fece scorrere lentamente la punta fino alla punta e attorno al glande. Poiché non teneva l'asta, il mio cazzo si contraeva violentemente nel suo stato incontrollato mentre la sua lingua avanzava verso l'alto e lei doveva concentrarsi per mantenere la lingua su di essa. Dio! Tale squisito piacere! Ho dovuto mordermi il labbro inferiore per trattenermi dal piangere mentre i muscoli del polpaccio e le natiche entravano in uno spasmo involontario. Non raggiunse del tutto la cima dell'asta ma si fermò proprio allo strapiombo prima che un cazzo circonfuso diventasse il glande gonfio, finché all'improvviso, senza preavviso, la sua lingua si avventurò di nuovo in cima e la sua bocca si chiuse sopra la parte superiore arrotondata viola gonfia attraverso il occhio da cui era trasudata una goccia scintillante di pre-sborra. Le sue labbra si chiusero sopra la testa del mio cazzo ei suoi denti morsero delicatamente nell'asta appena sotto la parte superiore. La sua lingua dapprima giocò dolcemente e poi con crescente ruvidità sopra le righe mentre lasciava che il suo sputo gocciolasse fuori dalla bocca e giù per l'asta per brillare nella mia foresta pubica.

Ho allungato una mano e ho preso uno dei suoi seni in ogni mano. Partendo dai capezzoli, li ho delicatamente spremuti e tirati leggermente verso l'esterno e poi ho arrotolato le tettarelle dure e impertinenti di colore marrone scuro, che si gonfiavano rapidamente tra ogni dito e pollice prima di avvolgere ogni seno tra i palmi delle mani. Mi guardò con quei bellissimi occhi castano scuro mentre i suoi lunghi, lussureggianti capelli castano scuro le ricadevano sulle spalle e sulla parte superiore del corpo con abbandono sfrenato.

La sua bocca si tuffò improvvisamente verso il basso così che il mio cazzo era completamente inghiottito nella sua bocca e nella sua gola e la sua lingua giocava lascivamente per tutta la sua lunghezza. Potevo sentire i taglienti dei suoi denti raschiare dolcemente la grossa vena che scorreva lungo la parte inferiore e per un istante ho avuto paura che potesse mordere troppo forte, ma dopo aver inzuppato il mio cazzo nello sputo, ha parzialmente rimosso la bocca per poter prendere l'asta nella sua mano sinistra e con lenta deliberazione, inizia a masturbarlo su e giù, continuando a leccare e succhiare la campana gonfia e a leccare avidamente ogni goccia di pre-sborra come sembrava. La mia tensione interiore ha fatto sì che le mie chiappe serrate si sollevassero dalla sedia e il mio bacino si spingesse in avanti e verso l'alto, ma con una forte pressione dal suo viso mi spinse di nuovo verso il basso.

Dopo aver depositato una lingua piena di saliva sul mio cazzo, ha iniziato un lento movimento ripetitivo di masturbazione con la mano sinistra. Su e giù; su e giù. Alla fine di ogni "su" lasciava che il palmo della sua mano si sollevasse sopra la parte superiore in modo che il tumulo carnoso opposto alla base del pollice sfiorasse la parte superiore del mio cazzo pulsante, poi con un movimento vorticoso e circolare abbassò, sempre così lentamente, la sua chiusura palmo verso il basso in modo che le sue dita chiuse premettessero e poi sfiorassero la parte superiore e l'occhio del pene prima che la mano iniziasse il suo lento colpo "verso il basso". Nella parte superiore di ogni colpo, ha permesso a un filo di saliva di schizzare sul mio cazzo in modo da poter massaggiare la mia carne palpitante con la masturbazione del mio albero. Di tanto in tanto, spingeva la mano per correre per l'intera lunghezza fino alle mie palle ora enormemente gonfie nella loro sacca palpitante e talvolta venivano trattate con una stretta gentile ea volte non così gentile.

Mantenevo ancora la sua attenzione con le mani sui suoi seni e i miei movimenti diventavano più vigorosi man mano che le sue azioni masturbatorie diventavano ugualmente così con me. La sua bocca si richiuse ancora una volta sul mio glande e la sua masturbazione aumentò nella lunghezza del colpo e nella velocità di esso. Potevo sentire la mia urgenza aumentare e lei poteva sentire la mia tensione crescere e sapeva che presto sarebbe arrivato il momento in cui avrei dovuto perdere il controllo. Scivolai sulla sedia e lei mi sorrise, e il cambio di mano iniziò a masturbarmi più velocemente. I movimenti circolari delle mie mani sulle sue tette e sui suoi capezzoli aumentarono di intensità e iniziai ad accarezzare la carne meravigliosamente morbida e flessibile delle sue tette e poi pensando principalmente ai miei bisogni, misi le mani sulla sua testa e la tirai giù più vicino a lei. il mio cazzo e i peli pubici.

Allungandomi verso il basso, potevo solo raggiungere la fessura del suo sedere, ma questo significava che i suoi movimenti sul mio cazzo erano limitati, quindi mi sono sdraiato e l'ho lasciata fare le sue cose. Inoltre, ero arrivato a quel punto in cui avevo bisogno di afferrare i braccioli della mia sedia girevole mentre le mie palle iniziavano a pompare l'oceano di sperma fino alla fine del mio genitale maschile palpitante, pulsante e totalmente pronto per l'azione... ...... Le ho afferrato i capelli e l'ho tirata indietro verso di me........ Ero quasi troppo tardi quando un piccolo getto di liquido bianco, cremoso, flocculante è uscito e l'ha catturata sul labbro superiore e naso, ma poi il mio cazzo era nella sua gola mentre tutta la forza del mio orgasmo tuonava contro la parte posteriore della sua gola e della sua lingua. Mi alzai per metà sulla sedia mentre spingevo e spingevo di nuovo alla sua gola e afferrando la mia asta, mi sono finito, drenando gli schizzi finali nella sua bocca spalancata. Si è quasi soffocata per la forza e l'urgenza di ciò, ma si è ripresa e ne ha ingoiato circa la metà con un sorso, ma ha permesso all'altra metà di mescolarsi con la sua saliva sulla lingua prima di chiudere la bocca attorno alla mia erezione che lentamente si abbassava. Mi leccò per pulirmi e poi rimettendo la testa indietro, ingoiò lentamente il boccone.

Ho tirato fuori un asciugamano e ci siamo vestiti lentamente e siamo usciti dall'ufficio. Il drone di un aspirapolvere ci ha mostrato che il nostro tempismo era perfetto. La donna delle pulizie dell'ufficio, una bionda attraente sulla trentina (hmmmmm?) ci ha augurato 'buona notte' mentre ci dirigevamo verso il parcheggio.................... ................

Storie simili

Il potere interiore - Parte 3

Il giovane La mattina dopo, Colleen si svegliò e scoprì che era quasi mezzogiorno. Mai in vita sua era stata così egoista e aveva dormito così tardi. Tuttavia, Hannah, una delle sue ancelle, allungò la mano e prese la mano di Colleen. “Non preoccuparti, Vostra Maestà. Avevi bisogno di riposo dopo la scorsa notte. Il regno potrebbe badare a se stesso per qualche ora. Vieni, rinfrescati per la giornata e vieni a mangiare. Hai dei soggetti che vorrebbero parlarti. Al tavolo della colazione sedevano il Capitano della Guardia e 11 dei suoi uomini più fidati. In piedi sulla porta di fronte...

73 I più visti

Likes 0

Emily va a Las Vegas

Storia a tema vacanze estive scritta per il 2° concorso scrittori sul forum. Era un comodo venerdì sera di luglio dopo che tutti tornavano a casa dal lavoro. Avevamo preparato le cose importanti la sera prima, quindi tutto ciò che dovevamo fare era gettare alcune cose dell'ultimo minuto in una borsa e saltare sul SUV di John. Ragazzi davanti, ragazze dietro, i nostri guerrieri ci guidano in un viaggio attraverso il deserto della California meridionale. Ashley è la mia amante/fidanzata? Aveva 23 anni, capelli lunghi e lisci biondi, occhi verdi/azzurri, 5' 6, 110 libbre, 36B, atleticamente costruita, tonica, un culetto carino...

528 I più visti

Likes 0

MIA SORELLA SHIRLEY

SHIRLEY HA 3 ANNI PIÙ DI ME, E DRITTA COME UNA FRECCIA, COSÌ MI sono spaventata quando mi ha chiesto SE POTREBBE PORTAMI A UN'ORGIA PER IL SUO COMPLEANNO!! All'inizio, pensavo che stesse scherzando finché non abbiamo iniziato a parlarne di più. SHIRLEY HA DETTO CHE VOLEVA VIVERE UNA SUA FANTASIA E SE LO FACCIO PER LEI, HA DETTO CHE MI AVREBBE FARE UNA DELLE MIE FANTASIE LA PROSSIMA VOLTA!!!! BENE, SABATO SCORSO NEL SUO B-DAY HO SCOPRITO QUANTO ERA SERIA !!!! l'ho prelevata verso le 7 di quella notte e quando è venuta alla porta, mi ha scopato a terra!!!!!!...

313 I più visti

Likes 0

Esclusivo club per gentiluomini di diamanti

Il basso profondo e seducente della musica mi ha attraversato il corpo non appena sono entrato nell'affollato Diamond Gentleman's Club dell'Hotel W, respirando aria pesante di fumo e sudore e il calore della mite notte d'estate - inebriante. Le luci lampeggianti mi facevano lottare per l'equilibrio mentre mi muovevo tra la folla di ballerini che si contorcevano. Sono andato di sopra in ufficio così ho potuto guardare la folla da lì. Liz Davis è un'aspirante cantante country di 25 anni che cerca di farsi strada nell'industria musicale. Lei è una bionda attraente con un corpo sinuoso seducente, seni di medie dimensioni...

51 I più visti

Likes 0

Fahima

Alcune parole utili da sapere prima di leggere la storia: Hijab- Un copricapo indossato in pubblico da alcune donne musulmane. Essenzialmente una sciarpa. Burqa- Un indumento esterno indossato da alcune donne musulmane che copre tutto il corpo quando è in pubblico. Kuffar: arabo per non credente. ***** Fahima Begum sedeva davanti allo specchio del suo comodino incapace di concentrarsi mentre lottava per sistemarsi correttamente l'hijab. Ultimamente la sua mente era stata tormentata da dubbi e pensieri peccaminosi che nessuna donna pakistana sposata dovrebbe avere, eppure eccoli lì. Fahima era sposata con suo marito Ali da 15 anni ormai, mentre era un...

102 I più visti

Likes 0

Il Seduttore è la Sirena

Quando le persone mi chiedono perché rimango sempre dopo la scuola, dico loro che sto studiando. Naturalmente, questo significa per loro che sto facendo i compiti. Nu eh. Sto studiando tutti i modi per fare sesso, se vuoi metterla in questo modo. Unisciti alla mia prima piccola avventura, vuoi? - Celeste Ringer! Dopo la lezione, per favore! gemetti, sbattendo il telefono sulla scrivania. Signor Perkinson, il mio insegnante sorrise malvagiamente. Sono sicuro che i tuoi amici potranno parlarti più tardi. Sospirai pesantemente e guardai le mie mani. Io e Stephanie, la mia migliore amica, stavamo parlando di uscire per il mio...

582 I più visti

Likes 0

Io e il signor Bill Parte 5: Il gioco del poker (Poke Her).

Prima della partita: svegliarsi Al risveglio ero totalmente disorientato. Aprendo lentamente gli occhi, mi sono reso conto che non ero nella mia camera da letto. Sentendo la presenza di un altro corpo a letto con me, ho girato la testa e ho visto una serie di capelli rossi. Elisa! Ho pensato ma dov'eravamo? La testa di capelli rossi si girò lentamente verso di me. Con mio grande stupore, apparve il volto di una strana ragazza, non Elise! Questa era la giovane diciannovenne, Lisa, la figliastra di Jake. Fu allora che la mia testa cominciò a schiarirsi e cominciai a ricordare la...

182 I più visti

Likes 1

Mantenerlo in amici e familiari(1)

Tenendolo in Amici e Famiglia Capitolo 0ne Questa è una storia vera iniziata nelle ultime due settimane. I nomi non sono stati cambiati. Mi piace sempre camminare di notte. In queste passeggiate porto con me la mia videocamera. Mi piace molto camminare lungo le corsie dei vigili del fuoco perché mi piace guardare le finestre delle altre persone quando le luci sono accese. A volte sono fortunato e ottengo uno spettacolo gratuito. Se hanno un bell'aspetto, li registrerò mentre fanno sesso. Ad ogni modo stavo camminando in questa parte della città dove sapevo che viveva questa famiglia. C'era una luce nel...

113 I più visti

Likes 0

La sorpresa di Tia

Prima di uscire di casa, si controllò ancora una volta allo specchio. Tia aveva occhi verde-azzurri e capelli castano chiaro morbidi riflessi di caramello. Aveva delle curve impeccabili. Era una 38C e orgogliosa. Non solo i ragazzi la volevano, ma anche le ragazze. Lei sorrise. Indossava i suoi pantaloncini corti grigi, tacchi neri, canotta bianca e alcuni braccialetti attorno al suo piccolo polso. Afferrando le chiavi della sua Dodge Caliber, Tia uscì di casa, con i piani in mente. Prima sarebbe andata all'Outlet Mall, visitando il negozi American Eagle e Aeropostale, due dei suoi tanti negozi preferiti. Quando finì di fare...

148 I più visti

Likes 0

La storia di Ann Capitolo 7 L'amore e il diavolo

La storia di Ann Capitolo 7 L'amore e il diavolo Il mio bacio non ha svegliato Jack. Premo il suo viso contro la mia spalla mentre alzo lo sguardo dal pavimento. Janet e Susan sono in piedi sopra di me con le lacrime che rigano i loro volti. Ho guardato per vedere altri in piedi con la testa china come in preghiera silenziosa. Ho guardato in faccia Jack mentre dicevo: Per favore Jack, torna indietro, ho bisogno di te. MISS, lo prenderemo da qui, mi ha detto un paramedico. Signorina, non sei ferita, vero? Ha poi chiesto. Ho scosso la testa...

58 I più visti

Likes 0

Ricerche popolari

Share
Report

Report this video here.