Spirito libero (5)..Pagare per restare (1998)

277Report
Spirito libero (5)..Pagare per restare (1998)

Ormai ero fuori casa e andavo appena a scuola. Stavo semplicemente sopravvivendo e vivendo in un edificio abbandonato.

Ho parlato con Stacy la prima sera mentre Melissa era fuori a lavorare e ho imparato alcune cose. Ho provato a continuare gli studi; ma l'ho trovato così difficile. Trovavo davvero difficile concentrarmi a scuola, quindi ho abbandonato le materie che mi davano mal di testa. Inglese, Scienze ed Economia domestica furono quelle che abbandonai; ma ho continuato con il resto.

Stacy mi ha detto: “Vivo qui da quando avevo 14 anni e ora ne ho 19. Faccio la prostituta dall'età di 15 anni e mi drogo da quando ne avevo 17. Guadagno 500-800 dollari e pago Tex 100 dollari a settimana per restare. La maggior parte dei soldi che do a Tex li spendo per il cibo dei ragazzi; e altre persone che restano qui”.

Ho dedotto che ci devono essere 6-10 prostitute che stanno qui. Quindi questo è almeno un minimo di $ 600 a settimana che Tex riceve. Dai miei conti risultava che non tutti i soldi sarebbero stati spesi per il cibo, quindi anche Tex avrebbe avuto un bel profitto.

Mi ci sono volute solo un paio di settimane per rendermi conto che la scuola era una perdita di tempo, ma non prima di incontrare la stronza che mi aveva causato tutto questo dolore. In quello che sarebbe stato il mio ultimo giorno di scuola, all'ora di pranzo passò davanti al blocco dei servizi igienici all'aperto. Rimasi in giro con l'aria compiaciuta come un insetto in un tappeto aspettando che lei mi guardasse.

È bastato questo e ho lanciato un mattone rotto che le ha mancato di poco la testa. Si fermò sbalordita nel silenzio quando mi lanciai contro di lei. Le ho tirato un pugno in testa e con un movimento misto ad emozione l'ho seguito con il gomito. Le avevo rotto davvero il naso perché ne usciva molto sangue. Non potevo fermarmi e le ho dato un calcio nello stomaco con tutta l'aggressività che mi era rimasta mentre era curva. Fu allora che fui afferrato e mi fu impedito di continuare il mio assalto.

Non ricordo esattamente cosa ho gridato, ma penso che sia andata più o meno così. “Ti ucciderò, stronza, hai scopato con la troia sbagliata. Come fai a dormire la notte, sai quanto dolore mi ha causato il tuo naso appiccicoso”?

Sono stato portato all'ufficio dei Principi e mi è stato detto di chiamare i miei genitori in modo che potessero parlare con loro.

“Non vivo più a casa”. Li ho informati.

Hanno detto che normalmente mi avrebbero sospeso, ma poiché non ho alcun controllo da parte di genitori o tutori, non avevano scelta. Sono stato espulso sul posto.

Mi è rimasto un enorme dilemma; Avevo bisogno di guadagnare un po' di soldi altrimenti sarei rimasto senza casa nel giro di due settimane. Ho parlato con Stacy e lei mi ha detto “Parla con Tex appena puoi”.

L'ho fatto circa una settimana dopo, mentre era seduto da solo al tavolo della cucina a sbrigare alcune pratiche burocratiche. Mentre camminavo verso di lui mi guardava come se mi stesse controllando. Si picchiettò un grosso dito sulle labbra come se stesse pensando al mio problema.

"Forse possiamo trovare un accordo se vuoi davvero restare qui", ha detto.

Lo guardai con uno sguardo perplesso; a cosa stava pensando?

"Per ogni settimana in cui non hai i soldi del vitto per me, posso averti". Egli ha detto.

"Cosa intendi? Cosa intendi con Tex?" dissi con voce preoccupata.

“L'accordo è che puoi pagare $ 100 in contanti oppure puoi dormire con me; cioè per le prossime 4 settimane chiamatelo periodo di prova”; disse con calma.

“Oh, questo non lo so”. Ho detto.

“Questo è l'accordo; dormi con me per una notte alla settimana per un mese e non pagarmi nulla altrimenti è ciao, ciao”, ha detto in modo più deciso.

Ho guardato il suo corpo grasso; schifoso, ho pensato mentre guardavo per terra e muovevo le dita dei piedi.

"Cosa devo fare?" chiesi continuando a guardare per terra.

“Vai al tuo materasso e spogliati” ordinò.

Sono andato dalla cucina al mio materasso e ho iniziato a spogliarmi. Ho sbottonato la camicetta della scuola e l'ho tolta; la mia gonna da scuola lo seguì rapidamente fino a terra.

Stacy mi stava osservando. "Oh, è andata proprio bene, non preoccuparti, ci siamo passati tutti" ha detto cercando di rassicurarmi.

Le lacrime mi scorrevano lungo il viso mentre mi slacciavo il reggiseno e mi toglievo mutandine e calzini. Mi sono seduto sul bordo del materasso con le braccia attorno alle ginocchia e le ho strette al petto. Potevo vedere le altre ragazze radunarsi intorno a me; osservare e sapere cosa stava per accadere.

Tex uscì dalla cucina e si stava slacciando la cintura mentre veniva verso di me. “Bene, adesso alzati” disse mentre si toglieva i pantaloni.

Si avvicinò a me e cominciò a massaggiarmi i capezzoli con entrambe le mani. Li strinse forte prima di succhiarne uno. Stava gocciolando la saliva lungo il mio petto attorno al mio seno; questo mi ha davvero disgustato. Le dita della sua mano libera aprirono le labbra della mia figa mentre mi massaggiava il clitoride. Poi mi ha infilato non so quante dita nella figa; tutto quello che sapevo era che faceva male. Ho semplicemente chiuso gli occhi e l'ho accettato, anche se quello che stava facendo Tex era farmi bagnare la figa.

Ha tirato fuori le dita e mi ha rivelato; poi le altre ragazze quanto ero bagnata. “Sei una vera troia” sbottò mentre mi girava facendomi guardare verso il muro. Mi ha allargato le gambe e mi ha fatto alzare un po' il culo.

"Puoi almeno indossare un tutore?" lo supplicai.

"Mi dispiace per il mio tetto e le mie regole, oggi per te è senza protezioni", disse con aria compiaciuta.

“L’ultima possibilità per fermarmi è adesso” mi avvertì nuovamente.

Ho appena chiuso gli occhi ed ero pronto per essere usato da questo maiale grasso. Lo sentii afferrarmi i fianchi per posizionarmi; poi sentii il suo cazzo strofinare sulla mia umidità. Ha forzato la testa del suo cazzo nella mia apertura prima di penetrarmi la figa bagnata. Ho iniziato a muovermi al ritmo delle sue spinte, sondando l'interno della mia figa bagnata.

"Sei una puttanella sporca, vero?" urlò facendomi sentire davvero meschino.


Al minuto 5 me lo stava davvero infilando dentro mentre la mia figa si scioglieva. Potevo sentire e sentire le sue palle schiaffeggiare ad ogni spinta. "Prendi quella puttana da quattro soldi", mi ha provocato.

Stavo cominciando a dimenticare che era un grasso maiale di 40 anni e cominciavo a godermi il mio pestaggio. Dopo altri 3-5 minuti ha iniziato a piantare il cazzo più in profondità. Poi l'ho sentito grugnire e ho sentito il suo cazzo esplodere dentro di me. Ho provato a muovermi; ma mi ha costretto a mettermi a quattro zampe con il suo cazzo ancora dentro di me.

Si sporse in avanti, mi baciò l'orecchio e sussurrò: "Questo è ciò che ricevo ogni giovedì se non hai soldi per me, capisci?"

Qui avevo 16 anni ed ero fuori casa e scuola con la sborra di un ragazzo grasso dentro di me perché ero al verde. Mi sentivo sporco; ma sono grato di avere almeno un tetto sopra la testa per il momento.

"Mi hai sentito, principessa?" chiese più forte.

"Sì" gli ho annuito.

Tirò fuori il suo cazzo flaccido e si tirò su i pantaloni; poi accarezzò la testa preoccupata di Stacy prima di tornare in cucina. Stavo piangendo a quattro zampe con la sborra che gocciolava dalla mia figa bagnata.

Stacy è venuta da me per consolarmi dicendomi: “Ti abituerai o troverai un modo per ottenere i soldi”; L'ho abbracciata come se fosse mia madre. La settimana successiva andai a cercare lavoro; Mi sentivo così sporco che mi prendesse in quel modo con una stanza piena di persone che guardavano lo svolgersi dell'intero evento.

Continua presto......

Storie simili

I miei figli innamorati di me 2

Sono una madre vergognosa, che razza di mostro sono? Ho lasciato che mio figlio di 16 anni mi accogliesse Prendendo la sua verginità. Mi sono sentito male e da quel giorno non sono più umano Diritto di parlare. Per definirmi madre! Io-potrei dire di no, Il pensiero di perderlo con una puttana trasandata. Ma guarda chi parla, ho fissato il lavandino, sono stato qui 20 minuti. Mi sentivo così triste, triste, avevo già finito di lavare i piatti a che diavolo sto bene adesso? Ho sentito le braccia avvolgermi lo stomaco e curvarle morbide Le labbra mi baciano la testa. Rabbrividii...

350 I più visti

Likes 1

Essere comandato

Naomi Price stava affrontando una crisi non causata da lei stessa, ma che solo lei poteva capire come risolvere. Aveva 38 anni e la sua carriera stava andando bene. Ma sua figlia di 14 anni frequentava una scuola privata. Lei e suo marito avevano divorziato poco dopo la sua nascita. Il suo mantenimento dei figli non aiutava Naomi a sbarcare il lunario. Inoltre, la carriera del suo ex era andata nel serbatoio; lavorava solo part-time e riusciva a malapena a cavarsela da solo. Un anno prima, Naomi aveva collocato sua madre in una struttura di residenza assistita. Anche se era molto...

317 I più visti

Likes 0

Caramel Mocha alla giungla di Giava

Erano passate due settimane dal nostro ultimo incontro. Qualcosa a cui mi ero abituato. Viene ogni due lunedì alla giungla di Java per consegnare una singola scatola di biscotti con gocce di cioccolato dalla panetteria e caffetteria di Vienna di Josef. I biscotti non erano niente di speciale. Il proprietario li vende solo nel nostro negozio perché suo fratello è proprietario della panetteria. Ma l'uomo che li ha consegnati sembrava davvero qualcosa da cui potrei dare un morso... Aveva poco più di 20 anni e si chiamava Miguel. Capelli castano scuro, mossi e occhi nocciola con un'affascinante tonalità verde esterna ma...

861 I più visti

Likes 0

Mio cugino_(0)

Quando avevo 17 anni andai in vacanza con i miei genitori, i nostri zii e le loro due figlie. Mia cugina (emma) che aveva appena compiuto 16 anni il giorno prima flirtava sempre con me e mi divertivo molto. Beh, un giorno tutti erano usciti e avevano lasciato me ed Emma al campeggio. emma indossava una gonna corta grigia ed era sdraiata su un lettino. Quando mi sono seduto ho potuto vedere la sua gonna e ho visto le sue mutande bianche. si è accorta che la guardavo e non ha mai tentato di coprirsi. Invece ha aperto un po' di...

636 I più visti

Likes 0

Giacomo e Maria_(0)

Capitolo 1 Quando i genitori di James hanno detto che sarebbero usciti per la notte, ciò che inizialmente gli era passato per la mente era stato forse afferrare il telecomando della sua PS4 o vedere quanti episodi di House of Cards poteva guardare. Non aveva previsto cosa avrebbe comportato quella notte, ed era lì per il momento della sua vita. Aveva appena preso il telecomando della TV e si era lasciato cadere sul suo grande divano di pelle quando suonò il campanello. Esitò, espirò, poi si alzò in piedi e attraversò il corridoio fino alla porta d'ingresso. Alla porta c'era un...

622 I più visti

Likes 0

Holli e una vela serale

Holli mi ha incontrato all'estremità del molo... e il mio cuore ha perso un battito quando è scivolata alla vista. Era vestita per una serata a bordo della mia barca: semplici sandali da barca, un bel top azzurro e un paio di pantaloncini cachi molto comodi che le dondolavano facilmente sulle curve, accennando a ciò che aveva da condividere sotto. 5'9 con capelli biondi, gambe lunghe e un corpo atletico in forma, Holli era entrato nel mio mondo attraverso un pomeriggio magico che abbiamo condiviso sul lungomare di Vancouver. Questa serata è stata il risultato del mio invito perché ci eravamo...

470 I più visti

Likes 0

Jordan la dea del sesso_(1)

Mi chiamo Jake. Sto scrivendo questo perché non riesco semplicemente a crederci io stesso. Spero che quando avrò finito sarà affondato un po 'meglio. Comunque. Quello che sto per raccontarvi è un momento molto speciale della mia vita. Quando ho scopato Jordan. Jordan è sempre stata la ragazza più sexy della mia scuola e tutti desiderano il suo seno perfettamente formato. Sa che tutti i ragazzi non possono resisterle e si prefigge il suo obiettivo personale di indossare il collo a V più basso possibile, solo per tormentarci. Il resto del suo corpo è altrettanto meraviglioso. Dal suo viso meravigliosamente fottuto...

466 I più visti

Likes 0

Camion su strada capitolo 5

Jill e io siamo arrivati ​​a Boise ID. intorno alle 5 del mattino. Ho rifornito il camion e l'ho parcheggiato. Siamo entrati e abbiamo fatto una buona colazione. Ha detto voleva avermi per dessert ma nel camion. Ed è stato il giorno dell'anale. Mi ha detto che voleva KD nel culo e io che le martellavo la figa. Ho riso e ho detto hai intenzione di infilarti KD nel culo? (KD è Kong Dong) Questa cosa è lunga 18 pollici e spessa circa 3 pollici, un po' più grande di una lattina di birra, Ci puoi scommettere dice. Le ho detto:...

444 I più visti

Likes 0

Le sorelle calzino (capitoli 9-12)

CAPITOLO NONO Jeff ci ha lasciati davanti alla casa di Kim intorno alle 8:30 e lei ci ha incontrato alla porta indossando uno dei vecchi e soffici accappatoi. “Sono appena uscito dalla doccia ragazze. Vieni nella mia camera da letto, ci cambieremo lì. Phil se n'è appena andato e mi sono quasi dimenticato del tempo! «Phil se n'è appena andato, eh?» ho scherzato. E cosa stavate combinando voi due per perdere la cognizione del tempo? “Stavamo scopando, Mar! Cosa hai pensato? Kim sorrise a me e Beth e scoppiammo tutti a ridere. Quando arrivammo nella stanza di Kim, lei lasciò cadere...

400 I più visti

Likes 0

Tia, la mia sexy vicina nera

Tia è una ragazza dalla pelle marrone media sulla trentina che vive accanto a me. Vive da sola, ha un ottimo lavoro in azienda e si veste bene ogni giorno quando va al lavoro. Lei è molto carina, estremamente sexy, ha un bel seno, lunghi capelli neri e fluenti e bellissimi occhi scuri. Mi eccita totalmente ogni volta che la vedo. Ho stretto un'amicizia con lei e ovviamente flirto molto con lei. Adoro il suo sorriso e ha una personalità piacevole. La saluto sempre e di solito le faccio i complimenti per la scelta dell'abbigliamento per la giornata, e talvolta faccio...

366 I più visti

Likes 0

Ricerche popolari

Share
Report

Report this video here.