Vivere il sogno - Capitolo 2

420Report
Vivere il sogno - Capitolo 2

La mattina dopo mi svegliai presto nel letto di Katie. La prima cosa di cui mi resi conto fu Katie, che si sdraiava un po' sul letto, e la sua mano accarezzava lentamente la mia erezione mattutina. Le ho sorriso. "Buongiorno", dissi, facendola alzare lo sguardo su di me.

"Buongiorno", disse, chinandosi e baciandomi. "Stavo aspettando che ti svegliassi." "Hai", ho chiesto con una risatina. "E perché?" "Perché non vedo l'ora di iniziare a realizzare la nostra fantasia", disse e si alzò e andò alla porta della sua camera da letto.

Ammiravo il suo corpo sexy e nudo mentre camminava. Ma la mia attenzione fu presto distolta da ciò che aspettava dall'altra parte della porta. Quando Katie l'ha aperto, ho visto il giovane corpo di Molly. Indossava lo stesso vestito di ieri sera e i suoi occhi erano incollati sul mio cazzo eretto.

Ho fatto una mossa per coprirlo, suppongo per abitudine. Ma Katie mi ha fermato. "Falle vedere quel magnifico cazzo", disse mentre portava Molly sul letto. Madre e figlia strisciarono sul letto e si sedettero accanto al mio uccello.

Feci un respiro profondo e mi pizzicai il braccio, cercando solo di assicurarmi che non fosse un sogno. Poi Katie ha afferrato la mia asta e ha cominciato ad accarezzarla. Guardò Molly e sorrise. "Ricordi cosa ti ho detto? Che quando gli uomini vedono qualcosa che pensano sia sexy, il loro cazzo diventa lungo e duro."

Molly si limitò ad annuire, i suoi occhi incollati alla mia asta. "Beh, ti sta guardando", disse Katie. "Ciò significa che pensa che tu sia sexy." Molly sorrise e vidi i suoi occhi illuminarsi. "Sei una ragazza molto carina e sexy, Molly", dissi e dal suo sguardo potevo vedere che questo significava tutto per lei.

Fece un respiro profondo e avvolse la mano attorno alla mia asta, imitando i movimenti di sua madre. Ho quasi raggiunto l'orgasmo proprio lì, è stato fantastico avere la sua mano sul mio cazzo. Mi accarezzò l'asta mentre sua madre si appoggiava allo schienale e guardava.

Dopo qualche istante, volevo di più. "Lecca la punta mentre lo accarezzi, Molly", le ho detto e, con mio grande piacere, ha obbedito. Si sporse in avanti e fece scorrere la lingua sulla testa del mio cazzo. In pochi istanti, stava leccando su e giù l'asta, gemendo di piacere.

Ho guardato oltre e ho visto Katie che si toccava la fica mentre guardava sua figlia fare il suo primo pompino. Non potevo credere quanto fossi stato fortunato con questa donna. Guardai di nuovo Molly e sapevo che non sarebbe passato molto tempo prima che non potessi più trattenermi.

"Succhialo, come faresti con un ghiacciolo", ho detto a Molly e lei ha obbedito ancora una volta. Scoprii più tardi che sua madre le aveva detto di fare qualunque cosa avessi detto. Quindi prese la punta in bocca e cominciò a succhiare. "Prendilo più in bocca e passaci sopra la lingua mentre fai scorrere la testa avanti e indietro", le ho detto e lei ha fatto esattamente come le avevo detto.

Gemetti forte, sapendo che non avrei potuto trattenermi più a lungo. "Molly, apri la bocca. Ti ricompenserò per aver fatto un così buon lavoro", le ho detto. Aprì la bocca, la lingua fuori appena un po'. Ho messo il mio cazzo su quella lingua dolce e sexy ed sono esploso, sparando diversi schizzi di sperma nella sua giovane bocca.

Allo stesso tempo, Katie urlò di orgasmo mentre i suoi succhi schizzavano fuori e bagnavano il letto. "Brava ragazza", ho detto a Molly, adorando quanto fosse sexy con una bocca piena di sperma. "Ora, ingoialo." Lo ingoiò e poi si leccò le labbra. "Era delizioso", ha detto. "Bene. Adesso assicurati sempre di leccarmi il cazzo dopo", le ho detto. Ha iniziato con entusiasmo a leccarmi di nuovo il cazzo, pulendo ogni centimetro.

Non potevo credere quanto fosse fantastica la sua lingua su di me. Mentre si sedeva e mi sorrideva, mi chinai in avanti e la baciai. Poi mi sono chinato e ho baciato Katie. "È stato fantastico", dissi sedendomi contro il muro. "Ed è appena iniziato", disse Katie con un sorriso timido, poi si rivolse a Molly. "È ora di colazione. Vai a indossare il vestito che ho scelto per te e ci vediamo in cucina."

Molly sorrise e corse nella sua stanza. Katie si alzò e si voltò verso di me. "Perché non vai a farti una doccia? Molly e io avremo la colazione pronta quando avrai finito", ha detto. "Va bene", dissi e mi alzai, dirigendomi verso il bagno. "Oh, e Michael", disse Katie, "non preoccuparti di vestirti. Metti giù quel corpo sexy e preparati a divertirti ancora."

***

Quando sono entrato in cucina non potevo credere ai miei occhi. Katie indossava una canottiera e pantaloncini corti. La tavola era piena di cibo dall'odore delizioso. E Molly stava disponendo le posate accanto ai piatti.

Anche lei indossava una canottiera e, sotto, una minigonna. Se stesse in piedi dritta, coprirebbe a malapena il suo culo in crescita. Così com'era, con lei piegata sul tavolo, il suo culo e la sua fica erano in bella mostra, dandomi la mia prima visione di quella bellissima figa.

Era perfettamente rosa e liscio, niente più che una piccola fessura sotto il monticello pubico. Il mio cazzo è diventato immediatamente duro, anche se era passata solo mezz'ora da quando avevo raggiunto l'orgasmo.

Katie si voltò in quel momento e mi vide fissare Molly, con il cazzo che sporgeva dritto. Si avvicinò e disse a Molly di allargare le gambe, facendomi cenno di avvicinarmi. Mi sono avvicinato e lei ha afferrato il mio cazzo duro, stringendolo prima di avvicinarmi a Molly.

La mia asta cominciò a sfregare contro la fica di sua figlia, suscitando un gemito nella ragazza. Mi spingo lentamente avanti e indietro, il mio cazzo diventava scivoloso mentre la sua giovane figa si bagnava. "Non è fantastica la sua figa?" mi sussurrò Katie all'orecchio, muovendosi dietro di me. "Non vuoi semplicemente riempire quella giovane fica con il tuo grosso cazzo?"

Non potevo fare altro che annuire mentre Katie parlava e Molly premeva la sua fessura contro la mia asta. "Allora fallo. Vuole sentire quel grosso cazzo grosso dentro di sé", continuò Katie, ipnotizzandomi con la sua voce seducente. "Lo penso davvero", ha detto Molly, la sua voce, combinata con le sue azioni, mi ha fatto impazzire. "Per favore riempimi di quel cazzo enorme. Lo voglio così tanto."

Questo era tutto quello che potevo sopportare. Le ho allargato le natiche e ho messo la testa del cazzo contro il suo piccolo buco vergine. Poi mi sono spinto in avanti con forza, seppellendo metà del mio cazzo dentro di lei. Molly ha urlato di dolore mentre le cancellavo l'imene e un po' di sangue fuoriusciva attorno alla mia asta.

Katie gemette mentre si inginocchiava e guardava più da vicino il mio cazzo che penetrava nella sua figlia non più vergine. Mi sono tirato indietro e poi mi sono spinto di nuovo in avanti, allungando la sua fica super stretta. Ci sono volute diverse spinte prima che riuscissi a far entrare tutto il mio cazzo dentro di lei.

Per tutto il tempo, Katie si è inginocchiata accanto a noi, con le dita nella fica mentre mi guardava violentare sua figlia. Tenevo i fianchi di Molly mentre spingevo con forza nella sua giovane fica ancora e ancora. Fu al quinto o sesto colpo che sentii la sua fica cominciare ad avere convulsioni e i succhi cominciarono a scorrere sul mio cazzo.

Dopo questo, la sua figa è stata lubrificata abbastanza da poterla scopare più velocemente, quindi l'ho fatto. Le martellavo la fica mentre si chinava sul tavolo, sua madre sul pavimento accanto a noi, una pozza di succhi che inzuppava il tessuto sottile dei suoi pantaloncini e creava un disastro sul pavimento.

Alla fine ho sentito il mio orgasmo crescere e ho martellato Molly più forte e profondo che potevo. Lei gemeva e sbavava, prendendo il mio cazzo e amandone ogni momento. Ho spinto in avanti più forte che potevo, seppellendo diversi centimetri della mia asta all'interno della sua cervice ed esplodendo, sparando uno spruzzo dopo l'altro di sperma in profondità nel suo giovane grembo.

Quando sono uscito, le palle si sono svuotate, lo sperma è fuoriuscito dalla sua figa e le è corso lungo la gamba. Katie mi ha spinto da parte e ha infilato la lingua nella figa dolorante di Molly, leccando tutto il mio seme dalla fica che ha partorito. Mentre la guardavo pulire Molly, dopo avermi incoraggiato e poi guardandomi mentre la scopavo, sapevo che volevo passare il resto della mia vita con questa donna.

Continua...

Storie simili

I miei figli innamorati di me 2

Sono una madre vergognosa, che razza di mostro sono? Ho lasciato che mio figlio di 16 anni mi accogliesse Prendendo la sua verginità. Mi sono sentito male e da quel giorno non sono più umano Diritto di parlare. Per definirmi madre! Io-potrei dire di no, Il pensiero di perderlo con una puttana trasandata. Ma guarda chi parla, ho fissato il lavandino, sono stato qui 20 minuti. Mi sentivo così triste, triste, avevo già finito di lavare i piatti a che diavolo sto bene adesso? Ho sentito le braccia avvolgermi lo stomaco e curvarle morbide Le labbra mi baciano la testa. Rabbrividii...

350 I più visti

Likes 1

Tia, la mia sexy vicina nera

Tia è una ragazza dalla pelle marrone media sulla trentina che vive accanto a me. Vive da sola, ha un ottimo lavoro in azienda e si veste bene ogni giorno quando va al lavoro. Lei è molto carina, estremamente sexy, ha un bel seno, lunghi capelli neri e fluenti e bellissimi occhi scuri. Mi eccita totalmente ogni volta che la vedo. Ho stretto un'amicizia con lei e ovviamente flirto molto con lei. Adoro il suo sorriso e ha una personalità piacevole. La saluto sempre e di solito le faccio i complimenti per la scelta dell'abbigliamento per la giornata, e talvolta faccio...

365 I più visti

Likes 0

T o D parte 2

Mi stavo solo chiedendo se sarebbe una seccatura per voi se il prossimo avesse qualche azione tra ragazzi e ragazze. Sicuramente terrò la parte gay ma quella etero aiuterà a sviluppare la storia in più parti quindi se vuoi che continui lascia un commento La mattina dopo i quattro ragazzi si svegliarono dopo un breve riposo. Allora, Ace e Mike, quanto tempo vi fermerete? chiese Bryce. Beh, mi sono appena ricordato che oggi devo andare da qualche parte con mio padre, ha detto Mike. Oh, okay, che ne dici di te, Ace? chiese Bryce. Sì, posso restare quanto voglio, ha detto...

336 I più visti

Likes 0

Essere comandato

Naomi Price stava affrontando una crisi non causata da lei stessa, ma che solo lei poteva capire come risolvere. Aveva 38 anni e la sua carriera stava andando bene. Ma sua figlia di 14 anni frequentava una scuola privata. Lei e suo marito avevano divorziato poco dopo la sua nascita. Il suo mantenimento dei figli non aiutava Naomi a sbarcare il lunario. Inoltre, la carriera del suo ex era andata nel serbatoio; lavorava solo part-time e riusciva a malapena a cavarsela da solo. Un anno prima, Naomi aveva collocato sua madre in una struttura di residenza assistita. Anche se era molto...

317 I più visti

Likes 0

Esplorazione del liceo capitolo 4. Finalmente la festa _(0)

Grazie per aver letto la mia storia. Questa è una storia vera per come la ricordo. Questa storia potrebbe non essere adatta a tutti. Il telefono squillò verso mezzogiorno, era Cindy. Perché non sei a scuola oggi? Faresti meglio a non pensare di saltarci fuori stasera. Che cosa? No, ci sarò. io semplicemente... Mi ha interrotto. Faresti meglio ad essere qui per la lezione pomeridiana! Io non… Mi ha riattaccato. Oh fantastico, ora è di nuovo arrabbiata. Ho provato a richiamarla tre volte ma non ha risposto. Rimasi lì per un po' a pensare. Oh sì, devo prepararmi per la festa...

278 I più visti

Likes 0

Racconti incestuosi della quarantena 7: delizie di creampie delle sorelle

Racconti incestuosi della quarantena Storia sette: le delizie dei creampie delle sorelle Di mypenname3000 Diritto d'autore 2020 Nota: grazie a WRC264 per aver letto la beta! René! il mio fratello maggiore gemette mentre il suo sperma veniva pompato nella mia figa. SÌ! La mia figa birichina si contorceva attorno al cazzo di mio fratello maggiore. Tremavo, piagnucolavo e gemevo mentre il suo meraviglioso seme veniva pompato nella mia fica. Tremavo, piegato sul cofano della Camaro del 1969 su cui stava lavorando nel garage della nostra famiglia. Avevo aiutato Clancy tutta la settimana. Da quando finalmente mio fratello maggiore mi aveva notato...

141 I più visti

Likes 0

Chat room: una vendetta malvagia della fidanzata

Torni a casa dopo una lunga giornata di lavoro; ti togli il cappotto e vai in cucina per una birra. Quando apri la porta del frigorifero, la tua ragazza si avvicina da dietro, coprendoti gli occhi con una benda. Lo lega stretto essendo un po 'ruvido Ho un osso da scegliere con te !! ti scatta contro. 'Ma che...?! Chiedi, alzando la mano per scoprirti gli occhi. Ti dà uno schiaffo sul dorso della mano e ti afferra il polso tirandoti fuori dalla cucina. Essendo bendato sei disorientato e perdi l'equilibrio, quasi inciampando mentre ti trascina su per le scale. La...

1.5K I più visti

Likes 0

Caramel Mocha alla giungla di Giava

Erano passate due settimane dal nostro ultimo incontro. Qualcosa a cui mi ero abituato. Viene ogni due lunedì alla giungla di Java per consegnare una singola scatola di biscotti con gocce di cioccolato dalla panetteria e caffetteria di Vienna di Josef. I biscotti non erano niente di speciale. Il proprietario li vende solo nel nostro negozio perché suo fratello è proprietario della panetteria. Ma l'uomo che li ha consegnati sembrava davvero qualcosa da cui potrei dare un morso... Aveva poco più di 20 anni e si chiamava Miguel. Capelli castano scuro, mossi e occhi nocciola con un'affascinante tonalità verde esterna ma...

861 I più visti

Likes 0

Studiare per il corso di storia

Immagino sia iniziato come qualsiasi altro giorno, non sapevo che mi avrebbe cambiato per il resto della mia vita. Stavo aspettando di incontrare Tanya dopo la scuola per poter tornare a casa insieme come facciamo sempre, essendo lei la mia vicina e tutto il resto. Voglio dire, ho capito perché tutti i ragazzi della mia classe superiore si sono innamorati di lei. A 5'6 , con capelli castani lisci appena sopra le spalle, circa 120 libbre, e immagino che 32D tette fosse una delle ragazze più calde della mia classe, anche se io ero così timida e crescevamo insieme ho pensato...

651 I più visti

Likes 0

Mio cugino_(0)

Quando avevo 17 anni andai in vacanza con i miei genitori, i nostri zii e le loro due figlie. Mia cugina (emma) che aveva appena compiuto 16 anni il giorno prima flirtava sempre con me e mi divertivo molto. Beh, un giorno tutti erano usciti e avevano lasciato me ed Emma al campeggio. emma indossava una gonna corta grigia ed era sdraiata su un lettino. Quando mi sono seduto ho potuto vedere la sua gonna e ho visto le sue mutande bianche. si è accorta che la guardavo e non ha mai tentato di coprirsi. Invece ha aperto un po' di...

636 I più visti

Likes 0

Ricerche popolari

Share
Report

Report this video here.