Droga per stupro

548Report
Droga per stupro

Storia di Fbailey numero 733


Droga per stupro


È iniziato abbastanza innocente ma sicuramente è cambiato in fretta. Avevo invitato tre dei miei amici per il pomeriggio per pianificare il nostro progetto scientifico. L'insegnante ci ha messo in coppia, ma andava bene perché li conoscevo tutti e tre da quando abbiamo iniziato la scuola, anni fa. Non uscivamo insieme perché io ero un secchione, Jim e Bob erano atleti e Hank era solo un pervertito.

Mia madre e mia sorella erano andate a fare la spesa e mi hanno chiesto di aiutarle a portare i bagagli dall'auto.

I ragazzi hanno dato un'occhiata a mia madre MILF e alla mia sorellina sexy e si sono precipitati ad aiutarle.

Quando le cose si sono sistemate, Hank ha aiutato la mamma a portare da bere a tutti. Di solito dà a Brandi e a me la soda ancora nella lattina, ma quella volta ha portato con sé un vassoio di bicchieri che conteneva cubetti di ghiaccio, soda e cannucce. Hank aveva due bicchieri in mano. Ne diede uno a Brandi mentre la mamma posava il vassoio sul tavolino accanto a noi. Hank porse a mia madre il bicchiere che teneva in mano e ne prese uno dal nostro vassoio. Qualcosa non sembrava giusto, ma siamo entrati in una discussione pesante e il tempo è passato.

Brandi ha iniziato a comportarsi in modo strano, come se fosse ubriaca. Ben presto anche la mamma si stava comportando in modo strano.

Hank disse: "Non ci vorrà molto ormai".

Jim ha iniziato a ridere e ha detto: “Amico, non l'hai fatto. Non a loro.

Bob disse: “Fottuto pazzo. Gli hai fatto scivolare i tetti.

Non riuscivo a credere che Hank avesse dato a mia madre e mia sorella la droga Rohypnol per lo stupro.

Ho detto: "Vattene fuori da casa mia... ORA!"

Bob ha buttato Hank fuori di casa e poi si è rivolto a Jim dicendo: “Non sei migliore di lui. Ti ho visto fare la stessa cosa.

Dopo che gli altri due se ne furono andati, Bob disse: «Hank ha corretto i loro drink e li ha resi vittime ignare. Stava per provare a fotterli e Jim avrebbe aiutato.

Ho chiesto: "Quanto durerà?"

Bob ha detto: “Non sono un esperto, ma penso che ci vorranno dalle otto alle ventiquattro ore per uscire dai loro sistemi. Non ricorderanno nulla.

Ho chiesto: "Non ricorderanno nulla?"

Bob rise e disse: "Conosci Trish Baker, vero?"

Ho risposto: "Sì".

Bob ha aggiunto: “Beh, qualche settimana fa qualcuno ne ha versato uno nel suo drink a una festa. Per tutta la notte i ragazzi salivano le scale, la scopavano e poi scendevano le scale. Ne ho contati almeno sei, ma sono sicuro che ce ne fossero di più. Mia sorella l'ha vista due giorni dopo e ha detto di essere malata, di avere un po' di perdita di memoria e che le facevano male le gambe".

Devo essere sembrato confuso perché ha aggiunto: “Le gambe erano doloranti per essere stato scopato così tanto. Un ragazzo le ha persino scattato foto di nudo sul suo cellulare.

Brandi e la mamma stavano dormendo sul divano quando Bob ha chiesto: “Posso aiutarti a metterli a letto? Quindi possono dormire fuori.

Ho apprezzato il suo aiuto. Era terribilmente felice di aiutare anche a togliersi i vestiti.

Ha chiesto: “In cosa dormono normalmente? Non vorremmo che si svegliassero nudi se dovessero essere in pigiama o qualcosa del genere.

Ho risposto: “Sono abbastanza sicuro che la mamma dorma nuda. Brandi di solito indossa una maglietta grande a letto.

Gli è piaciuto molto aiutarmi a toglierle tutti i vestiti di mamma. L'ho visto leccarsi le labbra mentre faceva rotolare i capezzoli della mamma tra l'indice e il pollice.

L'ho visto mentre le faceva questo e dopo averle tolto le mutandine ho dovuto solo toccarle la figa gonfia. La mamma aveva la barba sul suo monticello. Non ho resistito a far scorrere il dito lungo la sua fessura.

Bob si è abbassato e ho guardato le sue dita scivolare profondamente nella fessura di mia madre. Continuò a dimenarle e poi disse: “Ha un bel clitoride grande. Scommetto che il suo buco è della dimensione perfetta per il mio cazzo. Darei qualsiasi cosa per poterla scopare. Non ho mai avuto una vera donna prima d'ora e tua madre è la donna più bella che abbia mai visto. Devi essere il ragazzo più fortunato della scuola. Anche tua sorella è l'unica cosa di cui tutti i ragazzi parlano.

Facevamo a turno a infilare le dita nella fica della mamma. Con il suo aiuto le abbiamo allargato le gambe e ne ho vista una per la prima volta. Riuscì a infilarle tre dita nel buco.

Bob chiese: “Posso scoparmela? Per favore!"

Volevo scoparla anch'io. Il mio cazzo era così duro da farmi male. Non ho dovuto pensarci molto a lungo. Ho detto: "Va bene".

Disse: “Dopo che sarò venuto, la pulirò e mi toglierò di mezzo. Puoi fare quello che vuoi anche a loro e nessun altro lo saprà mai.

Così l'ho visto scopare mia madre. Poco prima di venire, ha tirato fuori il cazzo e le ha schizzato la sborra su tutta la pancia.

Fedele alla sua parola, Bob ha preso una salvietta e ha pulito la mamma. Si è vestito e mi ha aiutato a mettere mia sorella sul letto prima di andarsene.

Sono andato nella camera da letto di mia sorella e ho iniziato a spogliarla. Brandi indossava un paio di blue jeans attillati con cui ho dovuto lottare per scendere. L'ho sollevata e le ho tirato la camicia sopra la testa. Mentre guardavo la mia bellissima sorella sdraiata sul letto con addosso solo reggiseno e mutandine, mi resi conto che il mio cazzo duro mi faceva ancora male.

Bob si era scopato la mamma... così sono tornata nella sua camera da letto. Non si era mossa di un centimetro. Mi sono infilato tra le sue gambe e le ho infilato il cazzo dentro. In men che non si dica stavo schizzando sperma nella sua figa.

Merda! Avevo combinato un pasticcio dentro di lei. Come avrei fatto a ripulirlo? Dovrei solo farci un pensierino.

Tornai nella stanza di Brandi e la guardai. Sembrava fantastica. Ricordai cosa aveva detto Bob su uno dei ragazzi che scattava foto a Trish Baker. Poi sono andato in camera mia e ho preso la mia macchina fotografica digitale.

Ho scattato diverse foto di Brandi prima di toglierle il reggiseno e le mutandine, scattando altre foto man mano che procedevo. Ho succhiato i capezzoli di mia sorella e sono diventati duri. Le ho aperto le gambe e mi sono goduto la sua peluria. Guardare la sua bella figa mi ha reso duro di nuovo.

Avevo già combinato un pasticcio con la mamma, quindi sono rientrato e ho ingrandito il casino. Ho fatto anche molte foto di mamma nuda. Dopotutto potrei non avere mai un'altra possibilità.

Ho messo una maglietta su Brandi e le ho tirato sopra le coperte.

Ho visitato la mamma altre due volte prima che fosse ora di andare a letto. Sono andato su Internet e ho cercato informazioni sulla droga per stupro. Ho imparato molto. Poi ho cercato un modo per pulire la figa di mamma. Una doccia era il modo più popolare. Ho trovato due bottiglie sotto il lavandino in bagno.

Ho letto le istruzioni sulla bottiglia e mi sono chiesta come avrei portato la mamma in bagno e sul gabinetto. Ho pensato di chiedere a Bob di aiutarmi, ma sapevo che avrebbe voluto scoparsela di nuovo come pagamento... o peggio ancora... scoparsi Brandi.

Ho scopato la mamma per la quinta volta e poi l'ho portata in bagno da sola, le ho fatto una doccia, l'ho pulita, l'ho rimessa a letto e l'ho coperta.

Rimasi a letto per più di un'ora pensando a cosa avrei potuto fare a mia sorella. Potrei fotterla e se non riuscissi a tirarle fuori il cazzo in tempo non dovrei lavarmela. La parte migliore era che non l'avrebbe mai saputo.

Scesi dal letto e andai nella camera da letto di Brandi. Ho tirato indietro le coperte e ho scattato altre foto del mio cazzo che si avvicinava sempre di più al suo buco della figa. L'ho preso con la testa appena dentro. Poi gli ho dato qualche colpo. Ho sentito il mio climax arrivare e per quanto ci provassi non riuscivo proprio a tirare fuori il mio cazzo dalla dolce figa stretta di mia sorella. Sono venuto in lei molto.

Beh, se dovessi farle una doccia, potrei anche scoparla un altro paio di volte. Ho guardato nel cassetto del reggiseno e delle mutandine, ho guardato nel cassetto del reggiseno e delle mutandine della mamma, poi ho guardato nei vestiti sporchi. Ho trovato tre giorni di mutandine usate e ne ho sentito l'odore. Poi ho scopato la mia sorellina per la seconda volta. Le ho dato la stessa quantità di sperma.

Per qualche ragione sono tornata nel cassetto dei reggiseni e delle mutandine della mamma. In fondo, in un angolo, c'era il disco di un computer. Non era etichettato.

L'ho riportato nella mia camera da letto e l'ho infilato nel mio computer. Si è avviato tutto da solo. Papà parlava e diceva che aveva due delle ragazze più belle del mondo. Mi è venuta una lacrima. Papà era rimasto ucciso in un incidente automobilistico più di un anno fa. Deve aver inciso quel disco prima di morire.

Ha presentato sua moglie, mia madre, di trentacinque anni e sua figlia, Brandi, di tredici anni. Deve aver fatto quel video pochi giorni prima di morire perché Brandi aveva solo una settimana dopo il suo compleanno quando papà è morto. Poi papà ha detto che era il compleanno di Brandi. Lo sapevo.

Erano in un albergo di lusso. Potevo vedere grandi edifici attraverso la finestra. Poi ricordo che dovevo stare con la nonna mentre portavano mia sorella a Washington, DC per il suo compleanno.

La scena successiva era di mamma e Brandi che indossavano bikini e si tuffavano in una piscina. Sembravano fantastici. La mamma si è guardata intorno e poi si è tolta la parte superiore da entrambi i lati per mostrare a papà le sue tette. Dopo pochi secondi si coprì di nuovo. La telecamera è andata su Brandi, si è guardata intorno e poi ha mostrato a papà anche le sue tette. Era molto nervosa e si è coperta molto più in fretta di quanto avesse fatto la mamma.

La scena successiva era in un ascensore. Mamma e Brandi hanno tirato di lato la parte superiore e poi abbassato il sedere per papà. Si è complimentato con entrambi.

Nella loro stanza li filmò mentre si toglievano i bikini e facevano la doccia insieme. La mamma ha lavato le tette e la figa di Brandi. Brandi ha lavato le tette e la figa di mamma. Papà non si è perso nulla.

Mentre guardavo il film, mamma e Brandi si sono baciati. Si sono baciati, hanno succhiato i capezzoli dell'altro e hanno mangiato le fighe dell'altro.

Quando ebbero finito, si misero sulla schiena fianco a fianco e allargarono le gambe. Papà si avvicinò e fece scivolare il suo cazzo nella mamma. Le diede alcuni colpi e poi fece scivolare il suo cazzo nella figa di Brandi. Avevo scattato foto proprio come quella del mio cazzo nella sua figa.

Il cazzo di papà è andato avanti e indietro diverse volte prima che arrivasse Brandi e dicesse alla mamma di leccarla per pulirla.

Ho visto l'intero film di quattro ore. Mamma e Brandi si sono vestite, si sono spogliate, hanno usato il bagno, si sono fatte la doccia e papà le ha scopate entrambe più volte al giorno, tutti i giorni che erano lì. Ho contato almeno tredici volte che papà ha lasciato il suo sperma nella figa tredicenne di sua figlia. Mi chiedevo se fosse stato pianificato in quel modo.

Alla fine papà aveva sistemato la telecamera e si era filmato. Ha detto: “Figliolo, se stai guardando questo, molto probabilmente non sono in giro per un motivo o per l'altro. Come puoi vedere, ho preso la verginità di tua sorella il giorno del suo tredicesimo compleanno. Sia tua sorella che tua madre si lasceranno scopare anche da te. Tutto quello che devi fare è dirgli che hai trovato questo disco nel cassetto delle mutandine di tua madre, dove l'ho messo io.»

Il giorno dopo papà morì in quell'incidente d'auto.

Ho deciso di scopare Brandi un'ultima volta, poi ripulirla e rimetterla a letto con la maglietta addosso.

Sono stato il primo a salire. La mamma si è alzata poco dopo mezzogiorno. Era pigra. Entrò in soggiorno e chiese: “Cos'è successo ieri? Mi sento strano, c'è un grosso punto incrostato sul mio lenzuolo e le mie due bottiglie di doccia sono nel cestino della spazzatura in bagno.

Merda... avevo dimenticato di svuotarlo.

Ho detto: "Ho trovato il video di papà del compleanno di Brandi a Washington".

La mamma ha sorriso e ha detto: “È carino. Ora rispondi alla mia domanda.

Così ho raccontato alla mamma di Hank che aveva corretto il drink con lei e Brandi, buttando fuori lui e Jim, e di Bob che mi aiutava a metterli a letto. La mamma rimase in silenzio in attesa di ulteriori informazioni. Le ho detto che Bob l'aveva scopata, ma che se n'è andato prima di venire e poi è andato a casa. Rimase ancora in silenzio chiedendo maggiori informazioni. Poi le ho detto che l'avevo scopata diverse volte e le avevo fatto una doccia. Lei sorrise. Poi le ho detto che avevo fatto la stessa cosa a Brandi. Alla fine le dissi quando avevo trovato il disco e che avevo guardato tutto.

Alla fine Brandi scese le scale e chiese: "Cosa mi è successo ieri?"

Ho spiegato tutto di nuovo.

Per fortuna non erano pazzi. Brandi era felice di sapere che Bob non l'aveva scopata. Alla mamma però non sembrava importare che Bob l'avesse scopata. Quanto a me che li scopavo... quello divenne il mio lavoro... due volte al giorno, tutti i giorni, proprio come aveva fatto papà.


Fine
Droga per stupro
733

Storie simili

Il Progetto Zethriel (Capitoli Cinque - Sei)

---(Cinque)--- Quando Keria Shadoweye si svegliò, era sera. L'ultima luce del giorno stava filtrando attraverso le tende blu scuro, proiettando un bagliore torbido sulla stanza. Devono aver dormito per molto tempo, pensò. Sotto di lei, Zethriel dormiva pacificamente con il suo cazzo duro come una roccia di nuovo dentro la fica di Keria. Alzò la testa dalla sua spalla per guardarlo dormire. A cavallo di lui com'era, il suo cazzo la riempì di soddisfazione e il suo corpo era così caldo sotto di lei mentre il petto di Zethriel si alzava e si abbassava con il suo respiro. Non riusciva a...

1.8K I più visti

Likes 0

Chat room: una vendetta malvagia della fidanzata

Torni a casa dopo una lunga giornata di lavoro; ti togli il cappotto e vai in cucina per una birra. Quando apri la porta del frigorifero, la tua ragazza si avvicina da dietro, coprendoti gli occhi con una benda. Lo lega stretto essendo un po 'ruvido Ho un osso da scegliere con te !! ti scatta contro. 'Ma che...?! Chiedi, alzando la mano per scoprirti gli occhi. Ti dà uno schiaffo sul dorso della mano e ti afferra il polso tirandoti fuori dalla cucina. Essendo bendato sei disorientato e perdi l'equilibrio, quasi inciampando mentre ti trascina su per le scale. La...

1.5K I più visti

Likes 0

THE FREAK - Parte 4 di 5

>>>>>>Entrammo in Massachusetts Avenue e trovammo un posto per parcheggiare a circa un isolato di distanza vicino a Harvard Yard, il nome dato al campus principale. Erano appena passate le dieci. La signora Atkins aveva detto di venire a qualsiasi ora, quindi siamo andati insieme all'ufficio ammissioni, trovandola alla sua scrivania. Presentai Barbara e prendemmo posto. La prima cosa che ho fatto è stata passare la cartella delle fotografie attraverso la scrivania. “Avevo chiesto a Barbara di sposarmi il venerdì sera precedente, il venerdì prima della domenica delle Palme. Ha indossato il suo anello di fidanzamento a scuola lunedì e...

1.5K I più visti

Likes 0

IHNC 8.5 - Vacanze

Non avevo scelta 8.5 - Vacanze (Questo capitolo è dal punto di vista di Rachel Font, la moglie di Ed.) Le cose vanno alla grande! Al giorno d'oggi ero preoccupato per tutti i discorsi sulla depressione postpartum, ma tra il mio amorevole marito Ed e la mia nuova migliore ragazza Judy, ero in cima al mondo. Le cose erano state un po' difficili prima della nascita delle mie bellissime gemelle, ma ora non c'è più niente di cui preoccuparsi. Ed ha lavorato così duramente ultimamente, rimanendo fino a tardi a scuola a volte a valutare i test in modo da non...

1.5K I più visti

Likes 0

Aprile - Parte II

Grazie a tutti per i bei commenti e le valutazioni generalmente positive. Mi scuso che la parte 2 abbia impiegato così tanto tempo, ma volevo assicurarmi che fosse il migliore possibile prima di pubblicarla. Spero che questa parte vi piaccia, e cercate una parte 3 nelle prossime settimane. Per favore continua a valutare e commentare, e se non ti piacciono gli elementi del mio racconto, per favore fammi sapere nei commenti come pensi che potrei migliorare. Rob e April giacevano nel letto di April, persi nei propri pensieri post-coito. Si erano assicurati l'un l'altro che questa sarebbe stata una relazione senza...

1.5K I più visti

Likes 0

Rossa focosa

Il mio nome è Rachel. Ho 35 anni, 5'7 , 135 libbre, capelli rossi che mi superano le spalle, occhi azzurri, lentiggini, pelle bianca pallida (mi dispiace che le rosse non si abbronzino). Indosso un reggiseno taglia 36DD con bei capezzoli grandi ( è impossibile nasconderli) e tengo il mio cespuglio rosso curato e curato. Sean è il mio migliore amico, facciamo quasi tutto insieme. Siamo amici da anni e non è mai successo niente di sessuale tra di noi. Così quando abbiamo deciso di fare un viaggio a Las Vegas per festeggiare il mio divorzio, non ci ho pensato. solo...

1.4K I più visti

Likes 0

Kelly - parte 2

Ero scioccata. Nel giro di pochi minuti, il mio migliore amico Kevin era diventato Kelly. Kevin era un ragazzo snello, con morbidi occhi castani, capelli castani di media lunghezza che pettinava in tipico stile emo/hipster. Kelly era adorabile. Era ben rasata sotto i vestiti, indossava mutandine di pizzo nere. Aveva persino una parvenza di curve. Sotto i vestiti larghi di Kevin, nascosta, c'era una figura deliziosa. Kelly era in piedi di fronte a me, sorridendomi. Spostò il peso su uno dei fianchi e mise le mani lungo i fianchi. Allora? Come sto? Non potevo iniziare a descrivere. Potevo ancora vedere Kevin...

1.4K I più visti

Likes 0

La vita di Jen - Capitolo sei - Parte prima

La vita di Jen – Capitolo 6 – Parte prima Varie cose mi restano in mente e le mie vacanze annuali di solito erano piene di eventi. Un anno i miei genitori decisero di affittare una villa a Corfù per 2 settimane e mio nonno e mio zio furono invitati. Sull'aereo dovevo sedermi tra mio nonno e mio zio, ei miei genitori si sedevano dall'altra parte. Mio nonno mi ha messo il cappotto in grembo e ha spinto rapidamente la mia gonna da parte, tirandomi da parte le mutandine e spingendo un dito dritto dentro di me, ho sussultato forte mentre...

1.4K I più visti

Likes 0

Una nuova padrona 7

Natasha mi ha infilato la lingua nell'orecchio e mi ha sussurrato: Ci divertiremo un sacco, un sacco di divertimento tesoro... La bambina della mamma si è sporcata il culo? Nessuna padrona... mamma! Ho sussurrato. Ho urlato mentre qualcuno schiaffeggiava il mio cazzo duro. Rimbalzava come un metronomo pungente. Sì! Mi sono lamentato: Sì! Il mio culo è sporco mamma…” Sorrise e mi coprì gli occhi con una benda. Ho sentito qualcuno sedersi sul mio petto e ho pensato di sentire l'odore della figa eccitata. Natasha mi tubò nell'orecchio: Conosci quell'odore? Mi sono reso conto che non avevo cazzo e palle in...

1.4K I più visti

Likes 0

La strega_(0)

La strega Di Gail Holmes Renee non si era mai fidata della vecchia, non sapendo mai cosa stava combinando, una strega più malvagia che probabilmente non avresti potuto chiedere, le piaceva ogni forma di Magia Nera. Aveva sentito parlare dei suoi poteri da altre persone, che le dicevano di non incrociare mai la vecchia. Il problema era che sembrava che l'avesse fatto, e non c'era modo di fare ammenda. Renee e suo marito erano una coppia adorabile, amichevole con tutti, è solo che la vecchia si era offesa per qualcosa che era stato detto. Stan, suo marito era via per la...

1.3K I più visti

Likes 0

Ricerche popolari

Share
Report

Report this video here.