"Dove sei ora?"

178Report

"Dove sei ora?"


Quando avevo circa 35 anni fui assunto per gestire un grande negozio di alimentari che si trovava ai margini di un distretto ad alto tasso di criminalità. Il taccheggio era un grosso problema nel negozio e dopo che un taccheggiatore veniva catturato avevo completa discrezione su cosa fare con quella persona. Ho scoperto il primo giorno di lavoro che se un taccheggiatore ti dicesse che è in libertà vigilata o sulla parola, farebbe qualsiasi cosa pur di non essere arrestato di nuovo. Quello che è successo è che una donna attraente che è stata sorpresa a rubarmi il primo giorno si è trovata in questa situazione. Si è offerta di fare sesso con me se non avessi chiamato la polizia e l'ho accettata! Successivamente ho iniziato a suggerire questa possibilità ad altre taccheggiatrici da cui ero sessualmente attratto se si trovavano nella stessa situazione. Ognuno di loro ha accettato l'offerta!

Questa volta in particolare è accaduta quando una donna è stata sorpresa mentre cercava di rubare una bottiglia di Vodka da 2 litri. Quando sono entrato in ufficio sono rimasto sorpreso di trovare una delle donne che aveva accettato una delle mie operazioni circa 4 o 5 anni prima. Con lei c'era una ragazzina che pensavo fosse sua figlia. Quando l'hanno beccata la prima volta era molto attraente, adesso aveva un aspetto terribile. Il suo corpo e il suo viso sembravano aver abusato di droghe pesanti per molto tempo. La figlia aveva uno sguardo vuoto sul viso che mi ha fatto chiedere se anche lei stesse usando droghe. La figlia era magra, con lunghi capelli biondi e pelle pallida. Anche con lo sguardo vuoto e i vestiti logori e sporchi, probabilmente era ancora una delle bambine più carine che avessi mai visto.

Appena la donna mi ha visto ha iniziato a parlare di fare un altro mestiere. Ho detto alla donna che non avevo alcun interesse a fare nuovamente sesso con lei e lei ha continuato a insistere affinché le dicessi perché no. Non so perché ero preoccupato per i suoi sentimenti; Avrei dovuto dirle che il suo aspetto era rivoltante. Ma per non ferire i suoi sentimenti ho trovato una scusa sulla quale non aveva alcun controllo; la sua età. Le ho appena detto che ormai sta diventando troppo vecchia per il mio godimento sessuale.

Pensavo che la questione fosse finita finché non ha afferrato il braccio della sua giovane figlia che era seduta e l'ha trascinata verso di me. Ha detto che se fosse stata troppo vecchia avrei potuto avere sua figlia al suo posto! Guardai la donna con completo stupore. Non potevo credere a quello che stava insinuando. Ma la madre non ha lasciato dubbi su ciò che stava dicendo quando ha detto che anche se la ragazza aveva solo "undici anni", "scopava" da quando aveva nove anni. La madre poi ha detto alla ragazza "lasciagli fare quello che vuole", ha preso la bottiglia di Vodka ed è uscita dalla stanza!

Rimasi lì scioccato. Per quello che sembrò molto tempo e io e la ragazza ci fissammo. La ragazza sembrava annoiata ma io ero tormentato dalle emozioni. Non potevo credere che una madre avesse appena scambiato la figlia di undici anni con un uomo adulto per scopi sessuali. E anche se non avrei mai creduto di prendere in considerazione l'idea di fare sesso con una ragazza così giovane, mi sono reso conto che ero lì con un'erezione completa. Stavo pensando a come sarebbe stato e come sarebbe stato far scivolare il mio cazzo dentro e fuori da quella ragazzina carina, magra e pallida! Ma non ero sicuro di voler oltrepassare quel limite e nemmeno se la ragazza sarebbe stata d'accordo se lo avessi voluto.

Ma quando la ragazza si è guardata intorno nella stanza e ha chiesto con nonchalance "vai a scoparmi qui o portami da qualche altra parte", ho deciso. Stavo per farla, stavo per scopare questo ragazzino! Quando le ho detto che l'avrei portata a casa mia, tutto quello che ha detto è stato "qualunque cosa". Dopo essere entrati in casa mia, lei è andata con calma in camera da letto e ha iniziato a spogliarsi. Sapevo che era solo una ragazzina, ma ero ancora scioccato da quanto sembrasse più piccola e immatura quando era nuda. Sembrava così fragile con le braccia e le gambe sottili che sembravano stuzzicadenti che spuntavano da una matita. Aveva il petto completamente piatto e senza sviluppo delle tette, avrei potuto guardare il petto di un ragazzino. Ho guardato tra le sue gambe e non ho visto nessun tipo di pelo.

Mentre si sdraiava sul letto mi ha chiesto se avevo del "lubrificante", così ho preso un cassetto e gliel'ho dato. Con stupore ho visto questa giovane ragazza iniziare a strofinarsi il lubrificante tra le gambe con un'esperienza che deriva solo dall'aver fatto questa cosa molte volte prima. E poi, come se non fossi già sotto shock, ha cominciato a strofinarsi il lubrificante nel buco del culo! Stavo pensando che forse non sarei stata in grado di infilare il mio grosso cazzo nella sua fica da sola nel suo buco del culo. Prenderla nel culo non mi era mai passato per la mente.

Dato che all'inizio era così giovane e piccola, avevo pensato di essere gentile con lei. Ma mentre strisciavo tra quelle gambe mi sono ricordato perché la madre mi aveva dato la ragazza. La ragazza mi è stata data per essere usata e abusata, quindi è proprio quello che ho fatto. Ho scopato quel ragazzo più forte e veloce che potevo mentre giacevo tra quelle gambe bianche e sottili. Dopo aver avuto un orgasmo mi sono riposato per circa 20 minuti, ho messo un nuovo preservativo e ho detto alla ragazza di girarsi. Mentre la tiravo verso il bordo del letto, non mi ha mai chiesto cosa le avrei fatto e a quel punto anch'io non ne ero sicuro. Ma lei si mise la mano tra le gambe e cominciò a spargere alcuni dei suoi succhi sopra e nel retto. Poi alzò i fianchi, le afferrò il sedere e aprì quelle piccole chiappe. Il mio cazzo era proprio in linea con quel piccolo buco del culo increspato e ho deciso di provarci! Con la stessa facilità con cui il mio cazzo è scivolato in quella piccola apertura, sapevo che molti altri cazzi erano stati lì prima del mio! In un certo senso mi sentivo come uno spettatore, incapace di comprendere l'idea di ciò che stavo realmente accadendo. Eccomi qui, a tenere i fianchi di una ragazzina magra di undici anni, mentre facevo scivolare il mio grosso cazzo dentro e fuori dal suo culetto stretto! La vista e la sensazione erano incredibili! Mentre scopavo quel culo con colpi piacevoli, lunghi e lenti, lei cominciò a emettere un tipo di rumore immaturo e grugnito che mi eccitava sessualmente ancora di più. Quando ero pronto per un altro orgasmo, ho spinto dentro di lei più profondamente che potevo e l'ho tenuto lì mentre riempivo un altro preservativo con il mio sperma.

Ci siamo riposati un po' e le ho detto che dovevamo pulire, così abbiamo fatto una doccia insieme. Successivamente l'ho portata in un letto diverso con lenzuola pulite. Ci addormentammo entrambi e quando mi svegliai la mattina dopo lei era sdraiata su di me usando la mia spalla come cuscino. Rimasi lì sdraiato pensando a cosa volevo farle prima di portarla a casa. Così l'ho svegliata e le ho detto di succhiarmi. Non ha detto una parola, ha semplicemente messo la bocca sul mio cazzo e ha iniziato a succhiare. Basandosi su come usava la bocca e le mani era ovvio che lo avesse fatto molte volte prima. Quando sono stato pronto a venire, l'ho fatta rotolare sulla schiena, mi sono messo a cavalcioni del suo petto e mi sono masturbato nella sua bocca aperta. Ha ingoiato quel carico senza pensarci o esitare.

L'ho riportata dove viveva e mentre scendeva dall'auto le ho dato cento dollari in venti. Gliel'ho detto solo per lei; di non dirlo a sua madre. Le ho anche detto che l'avrei pagata se avesse voluto farlo di nuovo. Nei due mesi successivi tornò altre tre volte e mi sembrò che stessimo diventando amiche. Forse era solo un pio desiderio da parte mia. Non la vedevo per circa un anno e poi un giorno si è presentata al negozio. Non voleva soldi o sesso, voleva solo salutare. L'ho portata a pranzo e abbiamo parlato per ore. Da allora non l'ho più vista né sentita.

Se sei questa ragazza, volevo che tu sapessi che ti ho pensato spesso chiedendoti cosa ti è mai successo. Ora gestisco una grande catena di negozi dall'altra parte della città e sembro più o meno lo stesso. Se vivi ancora in zona o mai dovessi tornare in zona passa a trovarci, mi piacerebbe sentire la storia.

Storie simili

Una tribù per Tethys, parte 2 capitolo 10

Una tribù per Tethys: Parte 2 Capitolo 10: Megan, incontra Hera! Megan è silenziosa per la maggior parte del viaggio di ritorno al mio appartamento dopo che abbiamo lasciato la casa di Carl, e mentre sono curioso di sapere cosa sta pensando, è anche un'opportunità per me di esaminare alcuni dei miei pensieri. Molte cose sono cambiate, per tutti noi, in pochissimo tempo. Abbiamo lasciato Sonia con Carl, ha promesso di portarla a casa una volta concluso l'ultimo accordo d'affari. Carl sta stipulando un contratto personale con Sonia, per lavorare per lei a tempo pieno come istruttore personale di fitness e...

492 I più visti

Likes 0

Holli e una vela serale

Holli mi ha incontrato all'estremità del molo... e il mio cuore ha perso un battito quando è scivolata alla vista. Era vestita per una serata a bordo della mia barca: semplici sandali da barca, un bel top azzurro e un paio di pantaloncini cachi molto comodi che le dondolavano facilmente sulle curve, accennando a ciò che aveva da condividere sotto. 5'9 con capelli biondi, gambe lunghe e un corpo atletico in forma, Holli era entrato nel mio mondo attraverso un pomeriggio magico che abbiamo condiviso sul lungomare di Vancouver. Questa serata è stata il risultato del mio invito perché ci eravamo...

398 I più visti

Likes 0

La vita di Jen - Capitolo sei - Parte prima

La vita di Jen – Capitolo 6 – Parte prima Varie cose mi restano in mente e le mie vacanze annuali di solito erano piene di eventi. Un anno i miei genitori decisero di affittare una villa a Corfù per 2 settimane e mio nonno e mio zio furono invitati. Sull'aereo dovevo sedermi tra mio nonno e mio zio, ei miei genitori si sedevano dall'altra parte. Mio nonno mi ha messo il cappotto in grembo e ha spinto rapidamente la mia gonna da parte, tirandomi da parte le mutandine e spingendo un dito dritto dentro di me, ho sussultato forte mentre...

1.3K I più visti

Likes 0

Quanto di meglio si possa III

Obiettivo 5: preparami un gustoso succo di sperma con un bicchiere pieno. Questo è stato abbastanza facile. Ma tutto ha una parte difficile. Ecco un bicchiere pieno. Rani ha avuto un fottuto lavoro a scuola. Quindi se n'è andata la mattina indossando un sari rosso assassino. Avrei solo voluto andare a scuola. Prima di andarsene, mi ha dato un bicchiere usato per servire lo champagne, si è avvicinata a me e mi ha palpato dolcemente il cazzo. Rani :( sussurrandomi all'orecchio con voce sexy) fallo lavorare. Io: posso usare la tua stanza dei quadri???Sai. Usa la tua TV. ?? Rani: va...

523 I più visti

Likes 0

Come ho pagato il college

- Questa è finzione gay. Se non ti piace leggere cose gay, smetti di leggere e non votare. Se hai intenzione di votare negativamente o scrivere commenti sgradevoli, critica la mia grammatica e ortografia, non l'argomento - Questa è un'opera di finzione completa. Nulla in questa storia è realmente accaduto e le persone non sono reali. - Se spari un carico mentre o dopo aver letto questo, fammi un favore e premi il pulsante di voto positivo perché significa che probabilmente ti è piaciuto. Sentiti libero di mandarmi un PM per farmi sapere cosa ti è piaciuto Durante l'estate del 2003...

526 I più visti

Likes 0

Alice viene sposata

[b]Alice si fa l'autostop 7 di Will Buster Come si può immaginare, un'amante incinta e usata può essere piuttosto difficile da scartare. Difficile, cioè, a meno che una cospicua dote non accompagni la vigorosa piccola volpe. Alice non faceva eccezione a questa regola sociale così prevalente nella tarda Inghilterra georgiana. La pancia di Alice era ora piena di bambino sano per le quasi costanti attenzioni amorose di Lord Elton. Il barone del maniero di Kingston si era goduto a fondo entrambi i buchi stretti e reattivi di Alice ormai da mesi, ma mantenendo fede alla sua promessa, era tempo di acquistare...

390 I più visti

Likes 0

Feticismo del pannolino

Fin da piccola ho sempre avuto il fascino di indossare i pannolini. Crescendo ho imparato che non ero solo. Ma niente avrebbe potuto prepararmi per la notte in cui si unirono mia moglie e la sua amica. Avevo confessato a mia moglie il mio feticismo per i pannolini e lei mi ha raccontato di come aveva sempre desiderato una cosa a tre. Aveva partecipato a innumerevoli sforzi con me, quindi una notte abbiamo deciso di realizzare i suoi e aggiungere qualcosa per farmi felice. Finalmente era giunta la notte, la sua amica Samantha stava arrivando in città. Le aveva raccontato di...

334 I più visti

Likes 0

Janice Pt. Controllata dalla Mente 11c

Brian era contento di usare il controllo mentale che Janice avesse trascorso gli ultimi tre giorni vivendo con lui e avrebbe dovuto trascorrere altri quattro giorni con lui. Le menti del marito e dei figli di Janice erano state influenzate in modo tale da non sentire la sua mancanza. Ieri aveva invitato tre amici a casa sua e tutti e quattro avevano scopato più volte una volenterosa Janice. Sbe stava facendo quello che voleva all'inizio della giornata in cui aveva pulito la sua casa per lui mentre era nuda, fermandosi solo per lasciare che Brian la scopasse in bagno. In quel...

275 I più visti

Likes 0

La vendetta di Ambra

CAW # * Voce Questa è una storia di vendetta e dolore. Questa è una storia di amore e affetto. Questa è una storia di soddisfazione e persone che ottengono la loro punizione. La mia ragazza Amber ed io eravamo membri di un sex club. Ad entrambe piaceva andare e partecipare alla maggior parte delle attività del club, ma lei si rifiutava di fare sesso con altre donne. Le piaceva guardare altre donne nel club, farsi scopare e le piaceva anche guardare altre donne scoparsi a vicenda, ma non è mai stata in grado di leccarsi la figa. Ero perplesso da...

1.5K I più visti

Likes 0

Andare a lontano

Quando faccio scivolare la mia mano tra le tue gambe e dico Questo è mio, siamo chiari. Il sesso non è la risposta. Il sesso è la domanda. Sì è la risposta. Nicole mi ha visto in coda al ricevimento di nozze di sua sorella. Eccomi fuori come se fossi appena uscito da GQ. Mi sto muovendo lentamente verso di lei. Nicola trattenne il respiro. Doveva incontrarmi. Nicola si guardò intorno. Mi ha visto dall'altra parte della piscina. Sembravo sulla cinquantina. Sono più alto di chiunque altro nella sua famiglia italiana. Nicole ha indovinato che sono alto un metro e ottanta...

624 I più visti

Likes 0

Ricerche popolari

Share
Report

Report this video here.